×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Firenze: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

Culla del Rinascimento e della cultura mondiale, terra di personaggi illustri e di grandi capolavori, Firenze è una delle città d’arte più famose al mondo. Una sorta di museo a cielo aperto, un capolavoro storico e architettonico in cui si incrociano e si susseguono palazzi, statue, ponti e piazze. Ma i grandi gioielli sono custoditi all’interno dei musei. Il capoluogo toscano è una città da gustare e scoprire lentamente, senza troppa fretta, concedendosi il tempo di fermarsi e ammirare quello che vi circonda. 

Cosa vedere a Firenze: i 10 luoghi assolutamente da non perdere

Cosa vedere a Firenze

Una città densa di storia e di arte, ricca e affascinante. Impossibile non innamorarsene. Di seguito ti suggeriamo i 10 luoghi assolutamente da non perdere per scoprire anche quella Firenze più nascosta e che non ti aspetti.

1) Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e Cupola del Brunelleschi

Non si può andare a Firenze e non visitare il cuore della città, il centro religioso per eccellenza che racchiude alcuni dei grandi capolavori dell’architettura e dell’arte italiana, una delle composizioni più scenografiche al mondo al quale parteciparono i più importanti artisti fiorentini: da Giotto a Brunelleschi, da Vasari a Talenti, da Arnolfo di Cambio a Lorenzo Ghiberti. Ogni visita di Firenze inizia da qui. La Cupola del Brunelleschi è la più alta costruzione della città. Il Campanile, progettato da Giotto, è alto 84,7 metri e largo circa 15, a base quadrata e con una miriade di scalini, è considerato il più bello d’Italia. Il Battistero, invece, è uno degli edifici più antichi di Firenze, edificato nel IV secolo come una vera Bibbia per immagini. Il Duomo, infine, si fa notare con la sua facciata in marmo bianco e verde.

2) Palazzo Vecchio e Piazza della Signoria

Altra tappa indiscussa nella città toscana, altro fulcro della vita civile fiorentina. La piazza più famosa di Firenze ospita il palazzo considerato il miglior esempio al mondo dell’architettura civile del Trecento sormontato dalla maestosa Torre di Arnolfo. Il palazzo oggi ospita in parte gli uffici comunali, mentre le restanti parti sono adibita a musei. Davanti a sé la copia del David di Michelangelo. Nella piazza anche la Fontana del Nettuno conosciuta come “Biancone”, la prima fontana pubblica della città e la Loggia dei Lanzi, costruzione del Trecento che in passato ospitava le antiche assemblee pubbliche.

3) Galleria degli Uffizi

È forse uno dei simboli più famosi della città. Dici Uffizi e sai che siamo a Firenze. La Galleria degli Uffizi, il museo italiano dalla forma a U che prende il nome dagli antichi “uffici” amministrativi della città; è il più visitato al mondo e ospita una miriade di opere di artisti di ogni secolo del calibro di Leonardo, Caravaggio, Giotto, Raffaello, Rembrandt e Botticelli, solo per dirne alcuni. Qui sono conservati la Venere del Botticelli e l’Annunciazione di Leonardo. La visita è molta lunga come anche le code da fare se non si prenota il biglietto per tempo. Si inizia con la sala del Trecento con le opere di Cimabue, Duccio di Buoninsegna e Giotto per proseguire in avanti con i secoli.

4) Ponte Vecchio

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un’altra icona della città. Il ponte più fotografato e visitato è considerato una vera cartolina sull’Arno, soprattutto di sera tra i colori, i riflessi del sole e le luci. Così bello che addirittura Hitler diede ordine di risparmiarlo durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Il ponte è nato per volere dei Medici ed in particolare di Cosimo I, che ordinò all’architetto Giorgio Vasari di costruire un corridoio sopraelevato, una sorta di percorso pedonale che consentisse di passare direttamente da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti senza mischiarsi con il popolo. Per questo motivo l’opera è conosciuta anche come “Corridoio Vasariano”.  

5) Palazzo Pitti

Tappa successiva, poco distante da Ponte Vecchio, Palazzo Pitti è la storica residenza dei Granduchi di Toscana che in passato era stata già abitata dai Medici, dagli Asburgo-Lorena e, dopo l'Unità d'Italia, anche dai Savoia. Un palazzo storico tutto da visitare perché custodisce al suo interno diverse mostre e sale: la Galleria Palatina (con capolavori di Raffaello e Tiziano) e gli Appartamenti Reali; la Galleria d’Arte Moderna; il Museo degli Argenti; quello delle Porcellane e la Galleria del Costume. Da non perdere anche il Giardino di Boboli. È per questo il terzo museo più visitato in Italia.

6) Giardino di Boboli

Alle spalle di Palazzo Pitti, l’enorme giardino curato e creato dai Medici, vero esempio del modello di giardino all’italiana. Un museo all’aperto immerso con circa 45 metri quadrati di verde con scorci paesaggistici meravigliosi, statue, fontane e dettagli architettonici di pregio. Tutto questo lo rende unico al mondo. Il giardino si sviluppa su due assi principali, tagliati da viali trasversali: da una parte l’anfiteatro a forma di ferro di cavallo e dall’altro il Viottolone con cipressi e statue.

7) Basilica di Santa Croce

Un incrocio tra pittura, architettura e scultura. La Basilica è conosciuta per essere il luogo che raccoglie le spoglie di alcuni dei grandi personaggi d’Italia come Michelangelo, Galileo, Canova, Macchiavelli, Foscolo, Alfieri fino al cenotafio di Dante, senza le sue spoglie conservate a Ravenna. E poi ci sono le cappelle affrescate da Giotto con le Storie della Vita di San Francesco e il Crocifisso di Cimabue.

8) Santa Maria Novella

Grande esempio di romanico toscano dalle tinte del marmo bianco, nero e verde voluta dai frati domenicani che ne cominciarono la costruzione nel 1278. La chiesa di Santa Maria Novella, divisa in tre navate, custodisce altri capolavori dell’arte italiana come il Crocifisso dipinto da Giotto, il Crocifisso ligneo scolpito da Brunelleschi e soprattutto la Trinità di Masaccio che per l’arte rappresenta qualcosa di rivoluzionario oltre le Cappelle Tornabuoni e Strozzi con il ciclo di affreschi di Filippino Lippi, il Museo e il Chiostro Grande.

9) Galleria dell'Accademia

Solo secondario agli Uffizi, la Galleria dell'Accademia è un altro tempio dei capolavori artistici di inestimabile valore realizzati da Botticelli, Ghirlandaio, Pontorno, anche se quasi tutti visitano la Galleria per ammirare il maestoso David di Michelangelo, la statua originale in marmo bianco di Carrara, prima esposta in piazza della Signoria, alta oltre 5 metri, simbolo della perfezione ma anche della forza e dell’eroicità che ritrae l’eroe mentre affronta Golia. Per l’arte è il simbo della vittoria dell’intelligenza e del coraggio. L’Accademia è il secondo museo più visitato in Italia.

10) Piazzale Michelangelo

E una seconda copia del David è conservata proprio in questo luogo dal quale si gode una vista mozzafiato. Piazzale Michelangelo è uno dei punti panoramici più rinomati di tutta Firenze, in cui è impossibile non andare per una vista dall’alto su tutto il centro storico che volge fino alle colline di Fiesole. Il piazzale e la loggia sono stati progettati dall’architetto Giuseppe Poggi, inseriti nel grande disegno di ristrutturazione della città iniziato nel XIX secolo e conosciuto come “Risanamento fiorentino”.

Firenze

Cosa vedere a Firenze? In poco tempo, un weekend o una settimana intera?

Cosa vedere a Firenze in 1 giorno

Chi ha un giorno per visitare Firenze oppure ancora meno, magari una mezza giornata, non può non scegliere che un bell'itinerario a piedi per scoprire le attrazioni più belle.

  • Avendo a disposizione solo mezza giornata è consigliato rimanere sulla riva destra dell’Arno. Si può cominciare visitando il Convento domenicano di Santa Maria Novella; giunti nel centro storico ci si può fermare in Piazza del Duomo e nella Piazza di San Giovanni, per ammirare il Battistero, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e il Campanile di Giotto.
  • Chi ha a un giorno intero può iniziare il suo itinerario a piedi dalla stazione di Santa Maria Novella, nei pressi della basilica omonima al cui interno si trovano splendide opere del Rinascimento. Dopo essere arrivati a Piazza Duomo si può proseguire per via dei Calzaiuoli giungendo in Piazza della Signoria, con la sua fontana di Nettuno. Sul lato opposto sono immediatamente visibili la Loggia dei Lanzi, Palazzo Vecchio e poco più distante la Galleria degli Uffizi.

Cosa vedere a Firenze in 2 giorni

Chi ha a disposizione due giorni può decidere di soggiornare nei pressi della stazione centrale di Santa Maria Novella; arriverà in cinque minuti al Duomo, a Palazzo Vecchio e a Ponte Vecchio; nel centro storico si trovano anche ottimi ristoranti per l'assaggio dei piatti tradizionali fiorentini.

Il consiglio è di dedicare qualche ora alla Galleria degli Uffizi, dove sono custoditi capolavori di Leonardo Da Vinci, Botticelli, Raffaello e Michelangelo; è fortemente consigliata una passeggiata serale sul Ponte Vecchio: la suggestione delle botteghe chiuse al tramonto è impagabile. Superato Ponte Vecchio si può raggiungere in breve tempo Palazzo Pitti, alle cui spalle ci sono i bellissimi Giardini di Boboli. La seconda giornata può concludersi con la visita alla Chiesa di Santo Spirito.

Cosa vedere a Firenze in 3 giorni

Firenze è una meta ideale per trascorrere un week-end lungo:

  • In mattinata - del primo giorno - i viaggiatori possono optare per Piazza della Signoria, per poi ammirare il museo di Palazzo Vecchio. In via dei Calzaiuoli, che conduce a Piazza del Duomo, sono concentrate le migliori gelaterie di Firenze. Di fronte al Duomo c’è una delle chiese più antiche della città, il Battistero di San Giovanni, con le sue lastre di marmo verde di Prato; in zona ci sono anche molti ristoranti dove potersi fermare.
  • Nel corso della seconda giornata si può scegliere di visitare la Galleria dell’Accademia, dove è custodito il David di Michelangelo; da non perdere anche l’Opificio delle Pietre dure e il Museo di San Marco, con gli affreschi del Beato Angelico. Nel pomeriggio si può raggiungere San Lorenzo, per visitare la cappella decorata da Benozzo Gozzoli, all’interno del Palazzo Medici Riccardi.
  • Il terzo giorno sarà dedicato alla zona dell’Oltrarno: da vedere la Cappella Brancacci e Palazzo Pitti.
    La riva sinistra dell’Arno è anche la zona ideale in cui soggiornare per poter passeggiare tra i monumenti e le piazze, approfittando delle numerose botteghe artigiane presenti.

Cosa vedere a Firenze in 4 giorni

Quattro giorni a Firenze permettono di visitare davvero molti capolavori artistici e architettonici presenti in città:

  • Il primo giorno l’itinerario comprenderà il Duomo, la Galleria degli Uffizi, il Ponte Vecchio, i Giardini di Boboli e la Chiesa di Santo Spirito.
  • Il secondo giorno sarà dedicato alle Cappelle Medicee, alla Piazza di Santa Maria Novella e alla sua chiesa affrescata dal Ghirlandaio.
  • L’itinerario del terzo giorno comprende invece il Museo di San Marco e tutti i più bei giardini e parchi della città: il Giardino delle Rose, il Giardino di Villa Peyrin, Villa Demidoff e il Giardino di Villa Bardini.
  • L’ultimo giorno si potrà dedicare tutto il tempo alla scoperta del Chianti, da raggiungere percorrendo la strada statale Chiantigiana: Greve di Chianti, Montefioralle e Panzano in Chianti sono solo alcune delle mete più suggestive.

Cosa vedere a Firenze gratis

C’è una Firenze che può essere visitata gratuitamente. Sembrerà strano ma per entrare nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore non si paga; anche la Terrazza della Biblioteca delle Oblate, centro culturale e multimediale, può essere visitata senza ticket d’ingresso. Si può ammirare gratuitamente Piazzale Michelangelo, il Giardino delle Rose, San Miniato al Monte e il suo celebre cimitero, che custodisce la salma di Collodi. Infine merita una visita il Parco delle Cascine, polmone verde della città e luogo di mercato ogni martedì mattina.

Cosa vedere vicino a Firenze

Se si ha più tempo da dedicare, nei dintorni di Firenze ci sono immensi tesori da scoprire, come la Villa Medicea di Poggio a Caiano, commissionata da Lorenzo il Magnifico; l’UNESCO l’ha dichiarata patrimonio dell’umanità.

È molto bella anche Fiesole, cittadina etrusca: nel centro storico ci sono numerosi ristoranti e botteghe artigiane. Attraverso la strada provinciale 55 si può raggiungere Villa Peyron, a Fiesole; c'è un parco molto grande con oliveti e boschi e si gode di una bellissima veduta della città.

Verso Firenze Castello c’è la Villa la Petraia; si tratta di una residenza medicea, con un cortile e la scultura di bronzo del Giambologna che raffigura Venere; si può raggiungere da Firenze percorrendo la via della Petraia.

Cosa vedere a Firenze... con bambini

Con bambini, in coppia, in gruppo o da soli: Firenze è davvero consigliata a tutti. Non è detto che visitare un museo sia noioso per un bambino. Se però i dipinti e le sculture non sono ancora apprezzati completamente dai piccoli, esistono mete, come il Museo Chini, che possono accontentare anche i loro gusti: il Chini Lab li indirizzerà verso un percorso guidato di comprensione dell’arte. Il calendario di Palazzo Strozzi, invece, offre la possibilità di un approccio leggero e divertente alle opere d’arte. Il Museo Galileo mette a disposizione dei bambini strumenti interessanti come le bussole, gli astrolabi e i compassi.

Durante la stagione più calda i viaggiatori con bambini possono scegliere il Parco delle Cascine, il Giardino di Boboli oppure le la Grotta del Buontalenti; sono posti con tanto verde, dove i ragazzi possono trascorrere momenti di svago senza rinunciare alla contemplazione della bellezza.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



335 risultati filtrati per:
Rank 1# di 335
129 Voti
Rank 2# di 335
103 Voti
Rank 3# di 335
103 Voti
Rank 4# di 335
62 Voti
Rank 5# di 335
58 Voti
Rank 6# di 335
52 Voti
Rank 7# di 335
46 Voti
Rank 8# di 335
43 Voti
Rank 9# di 335
40 Voti
Rank 10# di 335
40 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0

Conosci Firenze? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0

Cosa vedere vicino a Firenze

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0010013
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Firenze

HotelSearch-GetPartialView = 0

Ti potrebbe interessare:

Quanti giorni stai a Firenze ? vedi cosa hanno visitato altre persone e ottimizza i tempi.
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Firenze
GuideList-GetPartialView = 0,0010013
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009