×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Campitello di Fassa: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Scenari, natura, paesaggi, paesi alpini, Campitello di Fassa è nell’unica vallata del Trentino in cui il cuore ‘batte’ ladino, il che si nota nelle tradizioni e nel modo di vivere, riservato e ospitale allo stesso tempo. Un luogo dove non c’è stagione che tenga: il visitatore riesce a trascorrere il proprio tempo in un insieme di attività, sportive e non, che rimangono a lungo nel suo animo, davanti a una vista unica, in qualsiasi direzione, con le Dolomiti a troneggiare su tutto.

E Campitello mostra anche altre bellezze. In località Pontaa de Gejia c’è la duecentesca Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, con nelle vicinanze l’antica Via Crucis. Un paese agropastorale ora votato al turismo ma sempre legato alle proprie radici: per questo, l’offerta è ampia e riguarda davvero tutti i settori, dalle attività sportive in tempo estivo e invernale, alle soluzioni per i più piccoli, all’enogastronomia, alle passeggiate storico-artistiche-culturali.

Campitello di Fassa: un paese di neve, montagne, pascoli, boschi e… cose buone da mangiare! Il simbolo di Campitello di Fassa è il Col Rodella, una conformazione un po’ a panettone, visibile da tutti i paesi della valle. Scalato con la funivia partendo proprio da Campitello, permette di spaziare nella meraviglia del Sassolungo, il gruppo dolomitico in cui il passare del tempo ha creato guglie, campanili, altari, in questa ‘cattedrale’ rocciosa strepitosa, con lo sguardo che sconfina verso il Sassopiatto, il Sass Pordoi, la Marmolada. In estate, proprio nei pressi della funivia Col Rodella, si trova il centro sportivo Ischia che è il punto di riferimento dello sport per tutta la Valle di Fassa. Qui ci sono la palestra di arrampicata sportiva, campi da calcio, da basket, minigolf, piste ciclabili, campo da pratica golf e maneggio.

E spostandosi verso la Val Duron, tante le passeggiate o la possibilità di percorsi in mountain bike, per trovarsi a tu per tu con un’altra porzione di natura doc. Tutto quello che si può vedere ovunque, qui, tra distese verdeggianti di prati, foreste millenarie, le chiare rocce dolomitiche, l’azzurro del cielo. Un turbinio di colori nitidi, verde-bianco-azzurro, in cui immergersi in ogni attività, con decine e decine di chilometri ben indicati e fruibili, per affrontare camminamenti da ogni componente della famiglia.

Semplici passeggiate fra un paese e l’altro, certo, e tanti percorsi da effettuare con il nordic walking, spingendosi verso i sentieri più impegnativi fino ad arrivare in cima a una delle meravigliose vette che coronano questi luoghi. Ci sono inoltre tante gite mirate a bimbi tra i 7 e i 14 anni, con vie ferrate e attrezzate per le loro esigenze. Qui è il paradiso degli amanti del trekking ma anche di quelli della mountain bike. E per i più coraggiosi, perché non provare le iniziative legate ai parchi avventura, fra ponti traballanti, passerelle trabocchetto e teleferiche?

Si è detto che Campitello e dintorni sono l’ideale anche per deltaplano e parapendio: con gli esperti della scuola Icarus Flying Team e il parapendio biposto, si può sorvolare la vallata dall’alto affidandosi a chi di volo e montagna, ne sa tutto… di più. In inverno, neve, sole, divertimento, sono le parole d’ordine. Qui ci sono 220 km di piste da sci servite da 86 impianti di risalita di ultima generazione che assicurano massima sciabilità da dicembre ad aprile e in tutta facilità, visto che la valle è famosa per la possibilità di potersi spostarsi, con gli sci ai piedi, anche per diversi caroselli, essendo al centro del grande comprensorio sciistico del Dolomiti Superski, che collega il Trentino con l’Alto Adige e il Veneto attraverso il giro dei quattro Passi, il noto Sellaronda.

Con l’iniziativa Ski Stadium Aloch, poco distante da Campitello, a Pozza di Fassa, si può sciare anche di notte. E sempre, affidandosi alle guide alpine, è possibile organizzare itinerari fuori pista tra boschi, vallate laterali e cime solitarie. E pure gli snowboarder hanno da divertirsi in questi scenari che sono sempre innevati grazie alla presenza di irroratori di neve artificiale. In zona ci si può dedicare pure al telemark e all’ice climbing, arrampicandosi su maestose pareti di ghiaccio.

Da non dimenticare escursioni con le ciaspole e lo snow tubing, gran divertimento per piccoli e grandi. Da segnalare la Ski area Belvedere – Col Rodella, le cui piste fanno parte del circuito del Sellaronda o Giro dei Quattro Passi, circa 40 chilometri di gran bellezza, effettuabili nei due sensi. L’area è accessibile dagli impianti di risalita, oltre che di Campitello, anche dal centro di Canazei. E arrivati in quota, dove si può trovare pure un baby parking, è ripetitivo (ma è così!) sottolineare come il panorama sia mitico. Se poi si sommano le aree del Belvedere e Passo Pordoi (raggiungibile con funivia) con quelle del Col Rodella e Passo Sella, c’è la possibilità di sciare su quasi 39 km di tracciati per un totale di 25 piste e 23 impianti.

E per lo shopping? Nessun dubbio: il paese di Campitello di Fassa mette a disposizione tanti negozi in cui trovare il regalo giusto. Che sia un oggetto in legno intagliato, o magari un capo di abbigliamento in perfetto stile tirolese, o un goloso prodotto nostrano, tra speck, grappa, formaggio, miele. Se non vi bastano, tra escursioni tra i prati d’estate e tra le piste d’inverno, è il momento di fermarsi in uno dei numerosi locali che qui chiamano après-ski, dall’ora dell’aperitivo in poi, magari riuscendo a ballare persino con gli scarponi ai piedi: è la ‘movida ladina’, con alcuni attrezzatissimi pub e lounge bar a Campitello, mentre per le discoteche bisogna ‘traslocare’ nelle vicine Canazei e Moena.

Mangiare in un ristorante caratteristico dalla tipica atmosfera montana è una esperienza altrettanto importante così come assaporare le pietanze preparate seguendo le antiche ricette. Ristoranti (in Valle di Fassa ce ne sono due con stella Michelin, il ‘L Chimpl’ di Tamion a Vigo di Fassa, e Malga Panna a Monea), trattorie, malghe, baite e rifugi e spesso serate a tema alla scoperta dei sapori più autentici di qui.

La strada dei formaggi delle Dolomiti di Fassa, Fiemme e Primerio, ad esempio, coinvolge oltre 70 operatori tra malghe, caseifici, ristoranti, botteghe, hotel, che presentano miele e formaggi della zona.

I dintorni di Campitello di Fassa sono, fondamentalmente, gli altri comuni della Valle, Canazei, Moena, Pozza, Soraga, Vigo, Mazzin. Vale il consiglio di andarli a visitare senza fretta, scoprendone gli angoli nascosti. Tra le varie possibilità, il palaghiaccio coperto di Alba di Canazei, permette di noleggiare i pattini e prendere lezioni d pattinaggio oppure di assistere agli emozionanti incontri della squadra di serie A di hockey: S.H.C. Val di Fassa.

A Pozza, si può trovare relax e benessere presso le sue Terme Dolomia e l’acqua solforosa con proprietà terapeutiche per tante patologie (dall’apparato gastroenterico alla gola all’artrosi) che sgorga a oltre 1300 metri di altezza. Una sosta ai musei di passo Fedaia e Moena permette di conoscere anche la storia più triste di questa valle, tra itinerari e percorsi legati alla Grande Guerra. E nel Museo Ladino a Pozza di Fassa sono esposti costumi e oggetti della vita di tutti i giorni di questa antica comunità. Da non dimenticare, altre soste, al Rifugio Dona, nell’omonima valle laterale a quella di Fassa, verso il gruppo del Catinaccio. Un antico alpeggio che ora è bar, ristorante e mette a disposizione una stanza a 7 posti letto con servizio privato (per il pernottamento bisogna avere un sacco lenzuolo), aperto da giugno a settembre. E anche il Rifugio Capanna Piz Fassa Verso Canazei, a 3152 metri di altezza, anch’esso aperto da giugno a settembre.

Per arrivare a Campitello di Fassa, le autostrade sono A22, uscita Ora Egna Termeno o Bolzano Nord, dirigendosi poi verso diverse strade statali, SS 48, Cavalese, Moena, la SS 241, Passo Costalunga, Vigo di Fassa. Dalla A27, uscita Belluno, SS 346, Agordo, Passo San Pellegrino, Moena. La mobilità attraverso i bus è molto efficiente e mette in contatto i vari paesi: ci sono le linee degli Autobus Trentino trasporti e della SAD dell’Alto Adige. La stazione ferroviaria più vicina è Bolzano, 38 chilometri, l’aeroporto quello di Innsbruck, 141 chilometri, e Treviso, 158. Per muoversi nel comprensori sciistico, esiste un unico skipass, il Dolomiti Superski.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0010013

Attività

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



13 risultati filtrati per:
Rank 1# di 13
Rank 2# di 13
4 Voti
Rank 3# di 13
Rank 4# di 13
3 Voti
Rank 5# di 13
3 Voti
Rank 6# di 13
3 Voti
Rank 7# di 13
2 Voti
Image not found
Rank 9# di 13
Rank 10# di 13
1 Voto
AttractionList-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0010009

Cosa vedere vicino a Campitello di Fassa

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Campitello di Fassa

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Campitello di Fassa
GuideList-GetPartialView = 0,0010009
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013