×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Mostra: Il Parato di S. Giorgio. Le Armi e La fede in un Tessuto Rinascimentale  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Redazione
Scritto da Redazione
Dove Sassari
Quando: dal 26/06 al 26/10
Categoria: ARTE & CULTURA

Introduzione

Il parato, appartenente alla chiesa di S. Giorgio di Bonnannaro, si compone di 1 piviale, 2 tunicelle, 2 pianete, 3 stole, 3 manipoli e 1 velo da calice. Il paramento ecclesiastico fu ricavato da un tessuto d’arredo molto prezioso; un velluto cesellato, in seta rossa e bianca del XVI secolo con raffigurazioni di armi, armature ed emblemi vari, con la presenza dello stemma araldico dei Gonzaga di Mantova identificato in quello appartenente a Sigismondo Cauzi-Gonzaga. Questi apparteneva a una delle famiglie più importanti di Mantova e fu uomo d’armi, al servizio di Filippo II di Spagna, durante le guerre contro l’invasione dei turchi nel mediterraneo

Del nobiluomo sono documentati i vari viaggi compiuti dal 1561 al 1574 verso la Sardegna e fu forse durante uno di questi che lasciò la preziosa stoffa. Il tessuto d’arredo, di notevole pregio ed unico a livello europeo, è di probabile manifattura veneziana ma proveniente da Mantova. Sono realizzate dal medesimo drappo una pianeta, conservata al Kunstgewerbe Museum di Berlino, e una Tunicella, custodita al Musèe des Tissus di Lione. In Sardegna si sono conservate un numero considerevole di vesti che hanno consentito la ricostruzione virtuale del motivo originale del tessuto.

Curata da Francesca Pirodda e allestita dall’associazione culturale “Laboratorio Provvisorio”. Saranno presenti all’inaugurazione il nuovo Soprintendente arch. Francesca Casule, il responsabile diocesano Mons. Giancarlo Zichi, il sindaco di Bonnanaro dott. Francesco Spanu e il parroco di Bonnannaro don Matteo Bonu.

La mostra resterà aperta dal 26 giugno al 26 ottobre.

Fonte: sardegna.marenostrum.it

EventDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0

Segnala un evento

Segnala gratuitamente feste, sagre, fiere, mercatini o qualsiasi altro evento o manifestazione
Uffici stampa, enti di promozione turistica o semplici viaggiatori possono inviare le informazioni relative all'evento direttamente online compilando un breve modulo.
La redazione avrà cura di verificare le informazioni e pubblicare l’evento in tempi brevi
EventWriteEvent-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
EventListNear_2xN-GetPartialView = 0,0312525

Altri eventi in città

EventListRelated_2xN-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156266
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Sassari
La guida perfetta ovunque tu sia
GuideDownloadSmall-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0