×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156263
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida Dublino  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Dublino

Superfice:
114 km2
Altitudine:
0 m
Introduzione

Dublino è la più grande città dell’Isola d’Irlanda, nonché la capitale dell’Eire, o Repubblica d’Irlanda.

Il suo nome gaelico, Baile Átha Cliath, significa letteralmente “città del guado della staccionata” o “stagno nero”.

Geografia di Dublino

Collocata nella zona nord-orientale del paese, presso la foce del fiume Liffey, Dublino ha una superficie di 114,99 chilometri quadrati.

Il suo territorio è prevalentemente pianeggiante, e anche nelle immediate vicinanze l’assenza di rilievi costituisce un elemento discriminante dal punto di vista climatologico.

Clima di Dublino

Contrariamente a quanto ci si aspetterebbe, il clima di Dublino non è né eccessivamente freddo e né particolarmente piovoso, poiché le correnti dell’Oceano Atlantico fungono da mitigatrici rispetto, ad esempio, alla città di Cork, che ha una piovosità quasi doppia rispetto alla capitale.

La temperatura di Dublino varia dai 2 – 8 gradi del mese di gennaio ai 12 – 20 gradi del mese di luglio, con una escursione termica massima di 20 gradi nell’arco di tutto l’anno, e contenuta entro i 10 gradi durante una singola giornata. I giorni di pioggia sono circa 140 in un anno.

I mesi più piovosi sono quelli di agosto, ottobre, novembre e dicembre, con circa 70-80mm di pioggia su 10-13 giorni/mese, mentre il minimo si registra a febbraio, con 50mm di pioggia nell’arco di 10 giorni.

Il soleggiamento è piuttosto scarso: si va dalle 2 ore di sole al giorno da novembre a gennaio alle 6 ore massime tra maggio e giugno. Le giornate sono spesso variabili, e le nuvole sono molto frequenti, anche senza precipitazioni.

La temperatura del mare è bassa, e non invoglia certamente a fare il bagno: quella minima si registra a gennaio con 8 gradi, mentre la massima (15 gradi) è fissa tra luglio e settembre.

Storia di Dublino

L’esistenza di un insediamento abitato nel luogo dell’attuale Dublino è accertata già durante l’epoca romana.

Sin da subito terra di diffusione del Cristianesimo, grazie alla predicazione di San Patrizio, Dublino e l’Irlanda furono assoggettate al controllo danese, celtico, vichingo e anglo-normanno.

Durante il governo inglese, che vietò l’accesso dei nativi irlandesi al centro cittadino, Dublino era una città piccola, povera e dalle risorse estremamente limitate.

Pur conoscendo un certo rinvigorimento durante l’epoca georgiana, il risentimento degli irlandesi verso i britannici si concretizzò tra Ottocento e Novecento, portando alla Sollevazione di Pasqua del 1916 e, nel 1922, alla dichiarazione di Dublino come capitale dell’Irlanda indipendente, ma ancora appartenente al Commonwealth, situazione che si concluse solo negli anni Quaranta con la nascita della Repubblica d’Irlanda, o Eire.

Economia di Dublino

Dublino è un centro economico-finanziario di particolare rilevanza a livello globale. Il favorevole regime fiscale applicato dallo stato ha fatto sì che molte aziende (es. Microsoft, Amazon, Google, HP, Facebook) trasferissero qui i loro uffici di rappresentanza europei.

La produzione industriale riguarda in particolare il settore alimentare, con una certa rilevanza nella lavorazione della birra.

Eventi a Dublino

Dublino è una città ricca di eventi e manifestazioni, che scende in piazza e nelle strade con cadenza regolare per celebrare appuntamenti religiosi e laici.

Si inizia a gennaio con il TradFest Temple Bar, dedicato alla musica folk e alle band emergenti, e si arriva al 17 marzo con la celeberrima Festa di San Patrizio, una baldoria collettiva per celebrare il santo patrono d’Irlanda.

Bellissimi gli appuntamenti con il Dublin Dance Festival (maggio) e il Bloomsday Festival, nello stesso giorno in cui James Joyce, lo scrittore più celebre d’Irlanda, ambienta il suo Ulysses. Giugno è anche il mese del Dublin LGBTQ Pride, la festa dell’orgoglio omosessuale, mentre tra luglio e agosto si tengono festival musicali e appuntamenti tematici.

In autunno spazio infine alla cultura teatrale e musicale, al Festival di Bram Stoker e all’Oktoberfest, un assaggio di Germania in Irlanda all’insegna della comune passione per la birra.

Gastronomia a Dublino

Quella irlandese è una cucina dalle radici povere, che si è evoluta nelle campagne con pochi ma gustosi ingredienti.

C’è molto da scegliere quando si tratta di cosa mangiare a Dublino, a partire dall’Irish stew, lo stufato di montone/agnello servito con patate, cipolle, carote ed erbe aromatiche.

I boxty potato sono dei pancake realizzati con le patate, vero e proprio ingrediente tipico dell’Irlanda, mentre chi ama il formaggio troverà gustosissima la Guinness fondue, una fonduta addizionata con la birra più celebre dell’Isola verde.

Tra i luoghi migliori dove mangiare a Dublino vale la pena segnalare Fumbally Lane, Leeson Street Lower, il Temple Bar e Talbot Street.

Curiosità su Dublino

Al centro di Dublino si trova Phoenix Park, che è spesso considerato il più grande parco urbano d’Europa, se non addirittura del mondo. Si estende per ben 712 ettari (a termine di paragone, il Parco degli Acquedotti a Roma è grande “appena” 240 ettari), ed è delimitato da una cinta muraria perimetrale lunga ben 16 chilometri.

Al suo interno, oltre a numerosi luoghi simbolici, come la Croce Papale, è situata la Áras an Uachtaráin, ovvero la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica d’Irlanda.

Prefisso:
0(+353) 01
Nome Abitanti:
Dubliner
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

149
Ottimo
116
Buona
40
Media
3
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
41
Giovani e single
18
Coppie
15
Turisti maturi
12
Famiglie
9

Indicatori

Intrattenimento
Trasporti
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Dublino

Conosci Dublino? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Custom House: la visita di Dublino può iniziare da quello che originariamente era il palazzo della dogana, che la sera offre uno splendido panorama sul Liffey. Di particolare interesse e bellezza sono le decorazioni della facciata... vedi tutto dell’edificio. Abbey Teathre: poco distante da Custom House si trova il teatro nazionale irlandese per eccellenza. O’Connel St.: inizia col Monumento dedicato a Daniel O’Connel che dà il nome a quella che è una delle strade più animate della capitale irlandese, piena di uffici e locali. Lungo di essa si trovano tra l’altro il General Post Office e la statua dedicata a James Joyce, uno dei personaggi più amati dai dublinesi, a cui, poco distante è dedicato il James Joyce Centre, con annesso museo. Altre cose interessanti da vedere sono la fontana Anna Livia Millennium, il grande magazzino Clery’s (per gli acquisti) e, in fondo alla strada, il Monumento a Parnell. Sempre nei pressi di O’Connel St. si trovano la chiesa più importante di Dublino, la St. Mary’s Cathedral e Moore St. Market, con il caratteristico e caotico mercato. Parliament St.: situata sull’altra sponda del Liffey, porta alla City Hall, sede del Municipio cittadino. Dublin Castle: poco distante dalla City Hall, è sicuramente uno dei maggiori simboli della città. Originario del XIII sec., ospita al suo interno numerose opere d’arte, tra cui spicca sicuramente la St.Patrick Hall. Christ Church Cathedral: risalente al XIII sec. e ristrutturata alla fine del XIX sec., anche questa cattedrale è tra le più importanti di Dublino. Al suo interno si trova la Tomba di Strongbow. Poco distante si trova la St. Patrick Cathedral. Temple Bar: questa strada è considerata tra le più alternative della città, e perciò, soprattutto nelle ore notturne, frequentata da giovani, studenti e stranieri alla ricerca di divertimento e buona birra nei numerosi pub. Grafton St.: situata nella parte meridionale della città è la strada dove si effettua lo shopping più esclusivo di Dublino, ed è, soprattutto nei fine settimana e nei periodi festivi, super-affollata da turisti e dublinesi. Lungo di essa si trovano la statua di Molly Malone e il Bewley’s Oriental Cafè, uno dei locali storici della capitale. St. Stephen’s Green: situato alla fine di Grafton St., è l’Hyde Park di Dublino, frequentato da giovani e meno alla ricerca di tranquillità e fresco, soprattutto nella stagione estiva. Dawson St.: parallela a Grafton St. ospita la St. Ann Church e la Mansion House, residenza del sindaco. TrinityCollege: edificio tra i più belli e visitati della capitale, fu fondato verso la fine del XVI sec., come scuola protestante. Vi hanno studiato alcuni fra i più illustri personaggi della storia irlandese. Al suo interno si trovano tra l’altro la Old Library e il Tesoro. Museo di Arte Moderna. National Museum: affiancato dalla National Library, è il più importante museo cittadino. Per gli appassionati d’arte da visitare la vicina National Gallery, nella quale è esposta l’opera del Caravaggio “La Cattura di Cristo”. Kilmainham Gaol Historical Museum: antica prigione del paese. Fiera di Dublino: grande spazio espositivo nel cuore della città. Altre destinazioni fuori Dublino: da vedere sicuramente Phoenix Park, uno dei parchi più grandi d’Europa, e, anche se non si è “malati” di birra, è fortemente consigliata una visita alla Guinness Hop Store, museo storico della birra Guinness, una delle più famose al mondo, inventata da Arthur Guinness grazie ad una straordinaria intuizione verso la metà del XVIII sec.. Questa birra, scura e dal forte sapore amarognolo, è unica nel suo genere. Nel museo se ne può conoscere la storia, oltre naturalmente a qualche (piccola…) degustazione (oltre che naturalmente in tutta la città). Altre destinazioni nelle Midlands: appena a nord della capitale si trova Drogheda, interessante centro da cui in poco tempo si raggiunge Slane Castle, sull’omonima collina. Oltre ad essere interessante come castello, Slane deve, soprattutto nella stagione estiva, la sua fama ai numerosi eventi rock music che vi si svolgono, non ultimi quelli dei Red Hot Chili Peppers e, naturalmente, degli eroi di casa, gli U2, che qui si affermarono per la prima volta come spalla ai Thin Lizzy, nel 1981, e che qui hanno registrato (proprio nel castello) la loro prima hit mondiale, Pride. Si può concludere l’itinerario nella regione visitando i resti di Clonmacnoise.
Manu V
Livello 27     4 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Il nome irlandese di Dublino è Baile Átha Cliath (che significa “città del guado recintato”), ma deve il suo nome anglofono ai Vichinghi, che la chiamarono Dyflin, riproducendo nella loro lingua l’irlandese Duiblinn – pozza nera, per via del colore... vedi tutto del laghetto di marea nel punto in cui il fiume Poodle, da sud, confluisce nell'estuario del fiume Liffey, che attraversa la città. Molte sono le cose che si possono fare in città, ma una delle imprescindibili è sicuramente la visita alla mostra permanente sul Book of Kells (www.tcd.ie/Library/bookofkells/book-of-kells/), il manoscritto miniato meglio conservato d’Irlanda. La mostra è ospitata in un degli edifici del Trinity College (www.tcd.ie/), e come se trovarsi al cospetto di un simile capolavoro non fosse sufficiente, il percorso della mostra prevede anche un bonus: la visita della Old Library (www.tcd.ie/Library/bookofkells/old-library/), la vecchia biblioteca del Trinity College. Dalla sala dove è custodita la teca del Book of Kells, salite la breve rampa di scale, e verrette accolti in un’imponente salone dalle alte campate e dal caratteristico ed inebriante odore di libri antichi. Recatevi alla cattedrale di Christ Church (www.christchurchdublin.ie/), la più antica cattedrale medievale d’Irlanda (1028), sede dell’Arcivescovo anglicano di Dublino. Da Chirst Church si raggiunge facilmente anche l’altra cattedrale medievale, e cattolica: Saint Patrick’s, in irlandese Árd Eaglais Naomh Pádraig (www.stpatrickscathedral.ie/index.aspx). Seconda per età rispetto a Christ Church (è stata fondata nel 1191), Saint Patrick è però la più grande e la più alta chiesa d’Irlanda. Qui si trovano il famoso Saint Patrick’s Well e la tomba d Jonathan Swift, che fu Decano della cattedrale dal 1713 al 1745. Visitate la Guinness Storehouse (www.guinness-storehouse.com/en/Index.aspx), ricordandovi però che avrete diritto alla consumazione di birra compresa nel prezzo solo se avete più di 18 anni. Andate in Merrion Square e fate un giro alla Number 29 di Lower Fitzwilliam Street dove ha sede il Dublin Georgian House Museum (www.esb.ie/main/about-esb/numbertwentynine/default.htm) per tuffarvi nel passato georgiano della città. Da non perdere, per gli appassionati di letteratura, è il Dublin’s Writers Museum (www.writersmuseum.com/) in Parnell Square. Accanto a questo museo si trova la Hugh Lane Gallery (www.hughlane.ie/), interessante raccolta di dipinti dalla seconda metà del 1800 ai giorni nostri. Se invece vi sentite alternativi potete fare un giro a Temple Bar (/en.wikipedia.org/wiki/Temple_Bar,_Dublin), quartiere centrale affacciato sulla Liffey che però con il tempo (e il passaparola) ha perso molto del suo iniziale spirito “antagonista”. Vale la pena di farci una scappata solo per vedere – ed attraversare – l’Ha’penny Bridge (en.wikipedia.org/wiki/Ha'penny_Bridge), il ponte più vecchio della città che deve il proprio nome alla tariffa che un tempo si pagava per attraversarlo, appunto mezzo penny. Se la giornata lo consente e volete passare un po’ di tempo nel verde potete scegliere o il centralissimo Saint Stephen’s Green (www.heritageireland.ie/en/dublin/ststephensgreen/) oppure allontanarvi dal centro ed esplorare la verde vastità del Phoenix Park (www.phoenixpark.ie/). Dopo esservi dedicati alla cultura, concedetevi un po’ di meritato riposo passeggiando per Grafton Street, la via pedonale più famosa del centro di Dublino. Due sono le tappe obbligate qui (oltre allo shopping, si intende :D): il Davy Byrnes (www.davybyrnes.com/), il pub celebrato da James Joyce nel suo Ulysses, che si trova in Duke Street, una traversa di Grafton Street; e il Loft Café (www.yelp.ie/biz/the-loft-cafe-dublin), al numero 32 di Grafton Street, dove potrete gustare una delle più grosse e squisite torte al cioccolato del mondo. Il caffè si trova al primo piano di un palazzo, per accedervi dovete passare per la piccola edicola al piano terra e salire le scale: è un’esperienza culinaria che consiglio vivamente. Altra cosa da provare sono gli scones caldi con la marmellata. Potete farvene portare qualcuno con il thé al Bewley’s Oriental Café (bewleys.com/bewleys-grafton-street-cafe), sempre in Grafton Street, e approfittarne per comprare del buon thè da portare a casa e sorseggiare nelle fredde serate invernali ripensando alla vostra vacanza. Restando in tema di cibo, tempo permettendo, ci sono altri due locali da visitare: Leo Burdock’s (www.leoburdock.com/), vicino alla cattedrale di Christ Church, per il più grande e migliore fish & chips della vostra vita (le patate vanno gustate rigorosamente con sale e aceto); e The Brazen Head (www.brazenhead.com/), in Bridge Street Lower, per bervi una birra nel pub più vecchio d’Irlanda (è stato fondato nel 1198).
Carlo
Livello 15     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Città meravigliosa, trasporti pubblici ottimi e puntuali, siano taxi, bus, treni o Luas. Tutti comodi mezzi per visitare la città, la sua incredibile storia e i suoi fantastici monumenti, palazzi e musei. Molte anche le mete appena fuori città raggiungibili... vedi tutto con i mezzi sopracitati, ad esempio il bellissimo e romantico paesino di Howth, con il suo porto, e le sue foche. Altra meta è il castello di Malahide e il suo parco (enorme), la storica e magica Newgrange. Insomma vi potete sbizzarrire, anche perché da Dublino partono treni e bus per tutta l'Irlanda. L'accoglienza è senza eguali, le persone sono gentili, cordiali e disponibili, basta chiedere e vi sarà risposto con un sorriso. Le possibilità per dormire sono infinite, dai B&B (sia in camere singole o doppie, sia in camerate con molti ospiti) agli alberghi, le fasce di prezzo accontenteranno tutti. Il cibo, che dire, non è cucina italiana (anche se i ristoranti italiani non mancano, per i nostalgici) ma si mangia veramente bene, dagli stufati (Irish stew) alle zuppe (io adoro la chowder soup), passando per l'imperdibile Dublin coddle, arrivando ai dolci tipici come gli scones e i barm brack. Il tutto ovviamente innaffiato da ottima birra, Guinness, Beamish, Kilkenny, Murphy's, Harp, e altre ancora. Per i più coraggiosi, o per gli amanti ed estimatori di whiskey la scelta è varia, dal Bushmill's al classico Jameson, il Torbato Connemara, Clontarf, Paddy, e molti altri. Dimenticavo una cosa fondamentale, dovete provare (e non potrete più farne a meno) il mitico Irish breakfast, sia normale che full: non vi dico come è composto, provatelo e sarete felici. Buon soggiorno e buon divertimento nella splendida Irlanda e nella bellissima città di Dublino.
Claudia Barbieri
Livello 60     5 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Una città a misura d'uomo, piena di vita e di attrazioni. L'ideale è immergersi completamente nella città stessa, spostandosi possibilmente a piedi (le distanze non sono un ostacolo), comunicando con le persone del luogo (gli irlandesi sono veramente gentili e... vedi tutto pieni di premure, non e' solo un luogo comune), visitando musei, chiese, parchi con grande tranquillita', dato che, anche con poco tempo a disposizine, Dublino "si lascia scoprire" con estrema facilita'! E non mancare agli spettacoli sulla Grafton Street: il cuore della citta', pullula di persone che propongono la propria arte ai passanti, trasformando una via in un vero e proprio festival degli artisti di strada! E la sera e' di rigore un giro al Temple Bar. La maggior parte delle persone pensera' che, una passeggiata per i locali di questo quartiere, coronato da una pinta di Guinness, sia fin troppo scontato. In realta' e' splendido "perdersi" fra dublinesi di ogni eta' che scorazzano da un pub all'altro. Prima di tutto perche' l'idea e il modo di frequentare un pub in Irlanda e' molto diverso dal concetto troppo fighetto che ha preso piede in Italia: chiunque entra per una pinta e quattro chiacchere, o per ascoltare un po' di musica tradizionale, per ballare, sia da solo che in compagnia. Inoltre, dopo essere stata in Irlanda 10 giorni, penso di poterlo affermare senza paura di essere smentita, gli Irlandesi sono musicisti nell'anima! E, credetemi, dopo solo poche ore, le loro canzoni tradizionali entrano nel cuore e non escono piu'! E, nei pub, e' possibile ascoltare e ballare con gioia la musica irlandese, presentata da cantanti spesso nemmeno professionisti, ma incredibilmente bravi. Allo stesso modo e' possibile vedere ragazzini ventenni che ballano con "nonnine", perche' davvero i pub vengono frequentati da avventori di ogni eta', che interagiscono tra loro senza problemi! Ho sempre sentito parlare di mal d'Africa: io posso asserire che, da quando sono tornata in Italia lo scorso agosto, il mal d'Irlanda non mi e' piu' passato!
Barbara B.
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 10
Guida generale : Dublino è una città su misura per tutti. Io personalmente ci sono andata in gita scolastica è l'ho trovata a dir poco meravigliosa. Gli Irlandesi cordiali e sempre con la battuta pronta, le distanze non sono un problema, si viaggia... vedi tutto benissimo sia a piedi che con i mezzi di trasporto organizzati a dir poco benissimo. Da visitare assolutamente è il Trinity College e la sua bellissima biblioteca, sogno di ogni amante della lettura come me, ST. PATRICK CATHEDRAL una delle cattedrali più belle che io abbia mai visto, meravigliosa a dir poco, Museo della Guinness per gli amanti della birra e come non citare i bellissimi pub messi ovunque, tipici e a dir poco meravigliosi dove un giorno a settimana si organizzano balli irlandesi tipici, il verde ovunque, l'ho amata da morire, ostelli economici e pulitissimi con gente cordiale e alla mano, unica pecca è il cibo, ma lì si può perdonare e poi parliamoci chiaro NESSUNO cucina bene come noi Italiani ahahah :). Bella bella bella, una città da visitare e di cui non ci si può non innamorare! Spero di tornarci presto. Buon viaggio e divertimento a chi andrà a breve!
Ilaria Battaini
Livello 17     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Città vivace, giovane, divertente, piena di musica e di spunti letterari. Molto facile da girare e ancor più da amare. Splendida e imponente la Old Library presso il Trinity College,la più antica università d'Irlanda dove è conservato il celebre Book... vedi tutto of Kells. Molto bella e romantica la passeggiata lungo il GRAND CANAL; imperdibile una puntatina a TEMPLE BAR per una pinta di GUINNESS ascoltando una "session" improvvisata in un pub, lo shopping lungo GRAFTON Street e una pausa rilassante nel parco di ST.STEPHEN'S GREEN. Consigliatissima una gita a HOWTH,caratteristico villaggio di pescatori appena fuori Dublino, facilmente raggiungibile dalla città con la DART (Dublin Area Rapid Transit).Una volta lì gustatevi uno strepitoso FISH&CHIPS in uno dei tanti ristorantini/pubs e friggitorie lungo il porto e, per smaltire, fatevi una corroborante e panoramica passeggiata lungo la scogliera, verso il faro di BAILY. Sarà un'esperienza indimenticabile!!!
Da non perdere Temple Bar , Trinity College
Belladublino...
Voto complessivo 0
Guida generale : Commenti ridicoli ... Tutti estasiati, tutti colpiti dal fascino (?) di questa città! Peccato che la maggior parte di queste persone non viva in questo posto ... Provate, per esempio, a trovare "casa": gli irlandesi, popolo molto attento alla pulizia,... vedi tutto spacciano le vecchie stalle (eufemismo) dove una volta abitavano loro (non che le nuove case dove abitano adesso siano migliori), per appartamenti da affittare a prezzi esorbitanti . Fredde e umide topaie però con la presenza della lavatrice (un elettrodomestico per noi normalissimo) reclamizzata e sottolineata come un lusso che concedono a noi inquilini! E poi Temple bar, piena di gente che vomita e "fa l' amore" ovunque. Non dimentichiamo i knackers, gente simpatica e cordiale, mantenuta dalle tasse che noi paghiamo al governo di questa splendida isola ...
mara cerqua
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Ho sentito i pareri più disparati su Dublino, ma solo se si pensa di andare in una metropoli (Londra) si rimane delusi. In realtà ci si trova davanti ad una città dalle mille sfaccettature, verde, con le vie dei negozi... vedi tutto ampie ed affollate, cose da vedere, la gente allegra sempre pronta a festeggiare qualcosa la sera, dove si mangia bene e si beve benissimo (birra ottima a fiumi!). I locali sono curati, si sta larghi (a differenza dei nostri)e spesso ci si imbatte in musica tradizionale dal vivo, in qualsiasi giorno della settimana. Io sono partita i primi di giugno ma lì era come stare in primavera (un pò fresco in certe giornate). Fra i vari luoghi che ho visitato questo mi è rimasto nel cuore.
Antonio Farese
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Dublino è una città ricca di testimonianze artistiche e culturali ciononostante non mancano luoghi come pub o ristoranti alla moda dove trovare un po' di svago e divertirsi liberamente. Quando si parla di Dublino subito si pensa ai pub, al Trinity... vedi tutto College e a James Joyce: ci si immagina una cittadina tranquilla dalle atmosfere caratteristiche e accoglienti, sospesa tra il fiume Liffey e la nebbia persino d'estate. Di sicuro allora da vedere: - Trinity College di Dublino - Cattedrale di San Patrizio - Temple Bar - Dublin-Guinness Store House - prigione di Kilmainham Gaol - National Gallery of Ireland Dublino sa essere molto vivace con i suoi locali animati dalla tipica musica irlandese e la birra Guinness che viene servita a fiumi.
Da non perdere Trinity College , Temple Bar
Cla Bono
Livello 23     2 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Dublino richiama moltissimi turisti non solo per le sue bellezze architettoniche e culturali, ma anche per molti eventi che ogni anno animano e vivacizzano la città, senza contare gli spettacoli e le rassegne cinematografiche e teatrali Dal 6 Nazioni di... vedi tutto rugby al St. Patrick’s Day. A Dublino la gente ama fare shopping! Troverete ogni negozio possibile, per tutti i gusti e tutte le tasche: dai giganteschi centri commerciali alle piccole librerie del centro, dalle boutique esclusive ai franchising di souvenir che affollano le vie principali. La capitale offre tantissime possibilità di divertimento, dal semplice pub dove gustare una buona pinta di birra e ascoltare musica tradizionale, alle discoteche e locali notturni dove fare tardi ballando. Dublino è fatta per essere girata a piedi, ma per spostarsi più rapidamente da una parte all’altra e soprattutto per visitare le bellezze appena fuori città si deve ricorrere ad altri mezzi.
Da non perdere Temple Bar , Museo della Guinness , St. Patrick's Day
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Dublino

Belfast, Belfast, Limerick, Cork
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Dublino

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Verde e natura
Studenti
Giovani e single
Mete romantiche
Mete per la famiglia
Enogastronomia
Shopping
Avventura
Casino'
Montagna
Sport
Sole e Mare
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Dublino

Poco nuvoloso
14 °
Min 183° Max 2106°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0