×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

week-end alla conquista del Passo di Bocca Serriola e il Valico dello Spino  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Bonzo Team
Scritto da: Bonzo Team
Durata: Due giorni
Data partenza: dal 16/04/2011 al
Viaggiatori: 6
Nomi dei viaggiatori: Bonzo (Kawasaki Z1000) Er Tutina(Suzuki Hayabusa GSX1300R) Er Duka (KTMSuperDuke990) Alex (BMW K1200R) Max (Ducati 1098) Manuel (Kawasaki Z 1000)

Introduzione

Splendido week-end per amanti delle "pieghe"

Le Tappe del Viaggio

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

·         Partenza da Roma ore 9,30 – al solito “Piazzale Tutini” dove i valorosi cavalieri del BT si danno il consueto appuntamento. Per questa “due-giorni” in moto puntiamo verso il Lago Trasimeno e poi faremo sosta nella splendida zona nei pressi di Anghiari in provincia di Arezzo, non prima di aver conquistato il Passo di Bocca Serriola!

 

·         Zone motociclistiche di interesse :

1.        SS3 Flaminia, nei pressi di Civita Castellana e le ‘curve del diavolo’ da pennellare sempre con grande maestrìa. Il tragitto da Roma ad Amelia (130 km) ha il suo picco  proprio nei pressi di Civita Castellana,ma comunque tutta la Flaminia risulta godibile e guidabile!

2.       Da Amelia a Baschi attraverso la SS205, asfalto perfetto e strada assolutamente fantastica. Il traffico è quasi inesistente, conviene fare sosta ad Amelia, ricaricare le batterie ed affrontare i 35 km del percorso tutti di un fiato!

3.       La SS317 da Colonnetta di Prodo salendo sul M.te Peglia, fino a  Monteleone d’Orvieto,in un percorso tecnico di livello, da guidare con grande esperienza che restituisce emozioni uniche. Per un breve tratto affrontiamo la mitica ‘millecurve’ che collega Orvieto a Todi. Lì in vetta c’è il mitico ristorante da Angelino e Peppa dove si può mangiare sotto una splendida pineta, cucina locale,alla mano ed informale, con un occhio al prezzo…scelto da molti motociclisti!

4.       Intorno al Lago Trasimeno,tra Castiglion del Lago e Tuoro sul Trasimeno in completo relax…

5.       Sulla SS416 del Niccone fino ad Umbertide. Da Tuoro sul Trasimeno si prende questa fantastica strada che per 31 km è un tripudio di curve e misto veloce con asfalto ottimo per larghi tratti e solo discreto negli ultimissimi chilometri, ma ne vale sicuramente la pena!

6.       La salita al Passo di Bocca Serriola (730 mt) un ‘must’ per ogni motociclista che si rispetti! Oramai è la terza volta che lo affrontiamo e cominciamo a conoscerlo molto bene, sono circa 20 km di pura adrenalina, tecnici con ampia tipologia di curve e pochissimi rettilinei. E’ una strada che esalta la guida ‘pulita’ e precisa, ci sono due lunghi curvoni che danno grandi soddisfazioni! Attenzione ai controlli delle forze dell’ordine…noi lo abbiamo fatto intorno alle ore 18.00 e non abbiamo trovato nessuno! Se si è dotati di telecamera portatile verranno riprese davvero uniche!

                                                                                                                                                              

Il gruppo giungerà dopo 360 km al B&B Villa Cardeto (www.villa-cardeto.net), nei pressi della bellissima campagna di Anghiari, dove i sig.ri Weber ci attendono nella loro magione del XV sec. splendidamente tenuta, con il consueto welcome drink e la meravigliosa cena a base di grigliata mista!

·         Dopo l’abbondante colazione, ripartiamo da Anghiari nella incantevole Valle tiberina e puntiamo diritti verso Pieve S.Stefano, passando a fianco del Lago di Montedoglio; da qui elenco le zone che attraverseremo…

·         Zone motociclistiche d’interesse:

1.        Giunti all’incrocio prendiamo la ‘mitica’ SS208 che ci porta verso il Valico dello Spino (1055 mt) che non faccio fatica a considerare uno dei tratti motociclistici più belli d’ Italia, in un contesto naturale di assoluto valore. La strada è praticamente perfetta, ampia per larghi tratti e assolutamente veloce. E’ entusiasmante sia in salita da Pieve S.Stefano a Chiusi della Verna, che in discesa rifatta al contrario. Si incontrano moto di tutti i tipi segno del grande

fascino che questo Valico esercita su tutti i motociclisti. Il tracciato del Valico dello Spino…difficile ma adatto a tutti i polsi… per chi già si sente pilota dentro, per chi aspira a diventarlo!

2.       Superato il Valico giungiamo a Bibbiena, per riprendere fiato dopo questo inizio a tutto gas!

3.       Bibbiena –Arezzo SS71 per 33 km, lungo il corso dell’Arno

4.       Arezzo – Bùcine SS69 sempre nel Valdarno, vero paradiso per i motociclisti…

5.       Bùcine- Asciano per la SS540, passando vicino al Castello di Montalto e tuffandosi nelle meravigliose Crete senesi…qui la passione per le curve lascia il passo agli splendidi panorami che fanno da sfondo in questa bellissima zona della Toscana! Nei pressi di Asciano si trovano ottime locande dove fermarsi per uno spuntino veloce!

6.       Asciano – Buonconvento per la SS451, 15 km di grande godimento con la vista dell’Abbazia di M.Oliveto Maggiore.

·         Fino a qui abbiamo percorso all’incirca 165 km

·         Da Buonconvento prendiamo la SS2 Cassia che ci riporterà verso Roma dopo altri fantastici 185 km

dopo aver superato il Lago di Bolsena, Viterbo e la SS Cimina che ci regalerà le ultime emozioni motociclistiche lambendo il Lago di Vico in uno scenario davvero unico,tra boschi e natura vera!

Totale della seconda giornata : 350 km

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Bolsena
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Anghiari
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Asciano
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156249