×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

liberamente in grecia con la moto  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
Anna Maria
Scritto da: Anna Maria
Durata: Dieci giorni
Data partenza: dal 11/08/2009 al
Viaggiatori: due
Nomi dei viaggiatori: Anna e Franco

Introduzione

Quest’ anno vacanze diverse si parte in moto assaporando il vero “fai da te”, in due con la nuova moto BMW R1200R (due borse laterali, una sul serbatoio e uno zaino a spalla) ed i soli biglietti di andata e ritorno, un itinerario appena abbozzato, da stabilire secondo l’ispirazione del momento ed i consigli degli stessi greci,con i quali, un po’ di inglese, un po’ di gestualità… non si è mai interrotta la comunicazione e a cui va il nostro GRAZIE per la ricerca di un posto per dormire, della strada da percorrere, per i posti da visitare.

Descrizione

Il 12 agosto alle 06,30 partiamo da Igoumenitsa per Kalampaka (213 km con tappa a Ioannina) per visitare le Meteore. Ci siamo ritrovati ad inerpicarci sulle montagne, in una strada che ci ha offerto paesaggi affascinanti, ma anche tanta nebbia. Giunti nel pomeriggio, abbiamo riscontrato Al mattino visita ai monasteri, tante foto ad un paesaggio che pare surreale.

13 agosto kalampaka – Cassandra località Kallithea a 321 km Era sera e le luci di case e taverne disseminate su un paesaggio di terrazze digradanti sul mare ci hanno subito conquistati

14 agosto: mare e ricci. Nel mare cristallino digradante dal blu al turchese abbiamo avvistato scogli di ricci! Pane, birra e ricci sono stati il nostro pranzo, il sole e la spiaggia il nostro relax! Con la testa sott’acqua era possibile vedere in lontananza la striscia di mare blu digradante con il turchese, tanto l’acqua era trasparente!

15 agosto si riparte in direzione Atene, ma faremo una tappa a Volos a “soli” 300 km. Si prosegue per la costa ovest e per Tsagarada. Ci avventuriamo così fra monti, boschi e stradine tortuose e affascinanti che mettono a dura prova le abilità di centauro del mio compagno di viaggio, nonché le prestazioni (eccellenti entrambe) della sua moto. Ci ritroviamo a Agio Ioannis, spiaggia Papa Nero dove ci fermeremo tre notti per un soggiorno di mare cristallino, sabbia, lettini per sole e relax. Si cena ogni sera in un locale diverso per gustare le specialità greche (mussaka, tzatziki, souvlaki, insalata, lo stifado con deliziose cipolline) ad un costo che, come per il resto della Grecia, si aggira sui trenta euro se beviamo birra, quaranta se scegliamo vino.

18 agosto:si riparte per Atene km 375. Visita all’acropoli, foto, relax, ricerca di un albergo? Fuggiamo dalla metropoli e ripartiamo alla volta di Corinto: percorreremo così un totale di 560 chilometri di strada con tratti autostradali (il pedaggio si aggira da 90 cent a massimo due euro per tratta!).

Usciti dall’autostrada ci ritroviamo per caso a percorrere una strada che ci offre la vista sul mare, taverne con tavolini direttamente sulla spiaggia! Come non rimanere affascinati? La località si chiama Lutra Oreas Elenis, è il posto dove Paride accompagnò Elena per sottrarla a Menelao. Ci fermiamo in un albergo gestito da Vasili Kakanacos, italiano di padre greco. Sabato 19, percorrendo la litoranea per 44 km, partiamo alla volta di Epidauro dove visitiamo il museo (costo del biglietto 2 euro) ed il famoso teatro dove nei giorni di sabato e domenica è possibile assistere a rappresentazioni teatrali.

Proseguiamo alla volta di Nafplio (33,50 km) deliziosa cittadina, dove ceniamo nella taverna Vasili, consigliataci dal nostro albergatore, che ci ha anche suggerito di gustarci un ottimo gelato italiano nella gelateria di Claudia,che individuiamo proprio all’inizio della strada principale di Nafplio. Ritorniamo in albergo, questa volta percorrendo la strada interna (81km) che comprende l’autostrada E65.

Per la prossima vacanza ci riproponiamo la stessa formula, ma con due accorgimenti: portare meno vestiti, ma non dimenticare un fornelletto con la macchinetta per il caffè, che oltre a costare 2,00 euro quello greco e 2,50 l’espresso, il più delle volte non era buono

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0180171
AdvValica-GetPartialView = 0
DiaryCommentList-GetPartialView = 0,006006

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010008

Altri diari sulle destinazioni vicine

DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0140137
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0073732
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Scarica gratis

la guida pdf di Atene
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Nafplio
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Corinto
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,0040038
DiaryList_1xN-GetPartialView = 0,9313689
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
JoinUs-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009