×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

Arte e spiritualità nel Gargano, sulle strade della Montagna Sacra  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
Redazione
Scritto da: Redazione
Durata: 5 giorni
Data partenza: dal 14/04/2015 al
Viaggiatori: 2
Nomi dei viaggiatori: Andrea, Marianna

Introduzione

Il Gargano della fede, un itinerario che percorre secoli di storia del Cristianesimo toccando luoghi meno conosciuti o di fama internazionale.  Dal culto dell'Arcangelo Michele, che getta le sue radici all'inizio della cristianità, fino a quello, recente e vivo, di San Pio da Pietrelcina, questo territorio ci invita a riscoprire una religiosità mistica, fatta di silenzio e osservazione.

Descrizione

Legato alle ben note bellezze naturali e paesaggistiche, il Gargano è un patrimonio inestimabile di arte, storia e cultura, i cui popoli e civiltà che lo hanno abitato nel corso dei millenni hanno lasciato tracce indelebili e di straordinario valore.

Storia, arte e cultura si snodano tra i centri dei comuni del GAL Gargano, in particolar modo nei castelli, segni visibili della passione che l’Imperatore Federico II provava per la Capitanata, e i luoghi della spiritualità, centri nevralgici della Cristianità a livello internazionale, che da tempo immemore conducono in Gargano milioni di persone.

Centri storici da scoprire: a spasso tra le bellezze del passato

Tra i Borghi più belli d’Italia, Vico del Gargano custodisce le mura del maestoso castello. Le sue volte a crociera dominano le case in pietra e gli intrecci delle stradine strette dei quartieri medievali di Civita, Terra e Casale.

Luoghi che sfidano il tempo e conservano i segreti di antiche leggende e paesaggi mozzafiato che si trovano nei diversi comuni del Gargano. Ne è un esempio lampante Vieste, dove oltre all’imponente centro storico, si può ammirare il Santuario di Santa Maria di Merino nella Villa Romana omonima. Nella stessa area, un patrimonio archeologico molto suggestivo: la necropoli paleocristiana “La Salata”. A Peschici si può visitare il Parco Archeologico di Manaccora, costituito dalla maestosa cavità naturale che si estende per più di 90 metri all’interno di un ampio promontorio in pietra calcarea, riportando alla vita i riti e il fascino dell’età del Bronzo.

Tra le altre meraviglie, di particolare importanza è Chianca Amara e il castello. Qui anche il museo Malacologico arricchisce lo scenario, mettendo a disposizione del visitatore migliaia di esemplari di conchiglie e fossili provenienti da tutto il mondo. Notevole importanza scientifica è riconosciuta anche alla Grotta Paglicci di Rignano Garganico, giacimento risalente al Paleolitico ricco di graffiti e pitture parietali.

A completare la schiera dei tesori artistici garganici, l’ex Abbazia di Santa Maria di Càlena (fra le più antiche d’Italia) e Santa Maria di Monte Devio, un imponente complesso romanico situato a San Nicandro Garganico. Proprio a poca distanza, su una breve penisola, a difesa del mare si erge la Torre Mileto, una delle più grandi ed antiche della costa adriatica e punto della terraferma più vicino in assoluto alle Isole Tremiti.

Cammini religiosi: lungo la Via Francigena

Raggiunti ogni giorno da fedeli provenienti da tutto il mondo, sono svariati i luoghi religiosi che nel Gargano accolgono il visitatore e fedele. Sentieri e mulattiere che collegano San Marco in Lamis a Monte Sant’Angelo ripercorrono la Via Francigena per alcune decine di chilometri, lungo un antico percorso risalente al periodo del Medioevo. Insieme a quello verso il santuario di Santiago di Compostela, alle Tombe degli Apostoli in Roma e al Santo Sepolcro in Terrasanta è uno degli itinerari maggiormente percorsi dai pellegrini che dal Medioevo unisce spiritualmente e fisicamente Mont Saint Michel in Francia, al Santuario di San Michele Arcangelo di Monte Sant'Angelo. Proprio in questa città, tra il Santuario ed il museo Devozionale della Basilica, la storia e il culto dell’Arcangelo sul Gargano si rivelano attraverso l’operetta agiografica “Liber de apparitione sancti Michaelis in monte Gargano” (Apparitio) che racconta le apparizioni dell’Arcangelo San Michele nella grotta che ormai da secoli ha ricevuto il titolo di "Celeste Basilica".

Nello splendido centro storico di  Monte Sant’Angelo è peraltro visitabile il Complesso  Monumentale di San Pietro, formato dal  Battistero “in Tumba” di San Giovanni (detto “Tomba di Rotari”), e la chiesa di Santa Maria Maggiore. Sotto la  Grotta sono situate numerose grotte che, per via delle loro tracce Longobarde, rientrano tra i patrimoni tutelati dall’UNESCO. Dopo il santuario micaelico, questo è il secondo polo legato al culto e alla devozione nella cittadina garganica consacrata all’Arcangelo Michele. Sempre a Monte Sant’Angelo si trova la splendida Abbazia di Pulsano, monastero di incredibile valore storico circondato dal silenzio mistico delle celle (o eremi). Qui i ricchi fregi dell'abbazia e la nuda roccia degli eremi si completano riproponendo l’equilibrio fra vita attiva e contemplativa tipico della autentica tradizione monastica.

Lungo l’area garganica, il cammino di fede trova uno dei suoi poli più importanti nella località di San Giovanni Rotondo, dove visse e predicò, con il suo esempio di vita francescana, San Pio da Pietrelcina, universalmente noto come Padre Pio. Ogni giorno nella cittadina garganica fedeli da tutto il mondo ripercorrono in preghiera la vita del Santo: dal convento di Santa Maria delle Grazie, dove nel settembre del 1916 fu trasferito il giovane frate Pio da Pietrelcina al cinquecentesco convento dei Cappuccini, dove il Santo è vissuto per cinquanta anni, senza dimenticare la nuova chiesa, capace di contenere fino a 6.500 fedeli, capolavoro di architettura contemporanea firmato da Renzo Piano.

 

Il cammino religioso però tocca numerosi altri comuni dell’area: Peschici per esempio, dove un gruppo di pescatori del luogo decise, in una notte di tempesta, di costruire il piccolo Santuario della Madonna di Loreto. O ancora Rodi Garganico, dove è possibile visitare il Santuario di Maria Santissima della Libera. Senza dimenticare S. Marco in Lamis, città che vanta uno dei primi e più importanti santuari mariani, il Santuario di Santa Maria di Stignano – notevole architettura cinquecentesca – e San Giovanni in Lamis (oggi convento di San Matteo), insediamento monastico in cui è custodita una reliquia attribuita all'apostolo ed evangelista Matteo. Da non perdere anche l’Abbazia Benedettina della SS.Trinità di Monte Sacro, poco distante dalla necropoli di Monte Saraceno a Mattinata: questa conserva le più mirabili testimonianze dei Dauni, civiltà pacifica, dedita all’agricoltura, alla caccia ed alla pesca.  

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,1251199
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Commenti

DiaryCommentList-GetPartialView = 0,0040038

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0200192
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017

Scarica gratis

la guida pdf di Vieste
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di San Giovanni Rotondo
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Rodi Garganico
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,0040034
DiaryList_1xN-GetPartialView = 1,0620193
AdvValica-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009