×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Alla conquista dell'appennino Tosco - Emiliano  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Bonzo Team
Scritto da: Bonzo Team
Durata: tre giorni
Data partenza: dal 29/05/2010 al
Viaggiatori: 21
Nomi dei viaggiatori: Bonzo:Presidente della congrega(Kawasaki Z750) Cinghialone:Vice-Presidente del BT(Suzuki SV 1000) Er Tutina:Supervisor del BT(Yamaha FZ1 Fazer) Er Duka ex el-Gringo(KTM SuperDuke 990) Alex(BMW K1200R) Sorcio(Suzuki Bandit 650S) ...

Introduzione

Nella  terra del "motur" per le strade  che un "vero" motociclista deve annoverare nel suo "curriculum", il BT non poteva farsi mancare il giro in questa fantastica zona del centro Italia tra curve mozzafiato, scenari incantevoli e...la gnocca del Passo del Carnaio!! Provare per credere!

Le Tappe del Viaggio

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

“Avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è vita“ 

 (Jack Kerouac, scrittore americano)

Partenza da Roma ore 8,30 – “Piazzale Tutini” i valorosi bikers del BT dovranno rigorosamente presentarsi con abbigliamento tecnico di primissimo livello, moto luccicanti ed  ovviamente già benzati e gommati!

Il gruppo di manigoldi imbocca la SS4 salaria fino a Passo Corese da dove prosegue per la SS313 che ci conduce fino a Terni…la SS313 diversamente dalla pur sempre piacevole Flaminia è meno trafficata, presenta paesaggi e momenti di guida incredibilmente appaganti…c’è persino un tratto con una rapida sequenza in discesa in cui si ha la sensazione di essere finiti nel ‘Cavatappi’ di Laguna seca…da affrontare col giusto piglio! (km 95).

Da Terni proseguiamo rapidi verso Perugia, passando per S. Gemini, Acquasparta, fino a Todi attraverso la SS3bis. All’altezza di Collepepe usciamo dalla SS3bis e ci dirigiamo verso Marsciano (60 km).

Da qui prendiamo la SS317 e prima di Perugia svoltiamo per S.Martino in colle  - Castel del Piano per giungere a Corciano (34 km). Qui il primo imprevisto del tour…al bivio alcuni prodi proseguono diritti; verranno ripresi dopo un’oretta e ricondotti all’ ovile con annessa tirata d’orecchie!

Da Corciano proseguiremo verso Umbertide…(26 km) in una sequenza di curve niente male! (SP172-170)

Da Umbertide rifiateremo un po’ giusto il tempo per prepararsi ‘psicologicamente’ al primo ‘main event’ della giornata…la conquista del Passo di Bocca Serriola !!! ma prima dobbiamo arrivare presso Città di Castello…(22 km).

Qui non ci sono più scuse…fatto il pieno di benza si apre e basta! 20 km da sballo fino al Passo di Bocca Serriola (730 mt) (SS257), niente rettilinei solo curve ed ancora curve, una in particolare sembra essere una tribuna naturale che accoglie i motociclisti ‘in sosta tecnica’ che sembrano spettatori del tuo personale GP, fino a  giungere in cima al Passo stanchi ma ampiamente soddisfatti! (giungendo lì per pranzo niente di meglio che i super-panini preparati dalla focacceria del Passo!). Proseguiamo indiavolati verso Apecchio (Marche) e poi Piobbico …altri 19 km di adrenalina e di assenza di traffico! Da qui svoltiamo verso S.Angelo in Vado per ulteriori 18 km in un contesto naturalistico davvero speciale.

Siamo a 290 km dalla partenza…mica sarete stanchi vero? C’è da levarsi l’ultimo sfizio della giornata…la con quista del Passo di Bocca Trabaria (1.049 mt)!  Da S.Angelo in Vado fino a S.Giustino …40 km attraverso la SS73b. Da qui con altri 15 km si arriva all’ Agriturismo B&B: Villa – Cardeto ! Il Posto è davvero unico la sig.ra Ilona ci accoglie con secchi pieni di birre fredde, prosecchi e stuzzichini, che goduria! Ci disfiamo delle tute e dei caschi e ci buttiamo in piscina per il meritato riposo! La cena poi è servita all’ aperto con lo splendido barbecue che sforna chili e chili di carne!

Dove dormire:

www.villa-cardeto.net- B&B Villa Cardeto, Scoiano 103, 52031 Anghiari AR, Italia

Fisso: +39 0575 702 86   Mobile:+39 340 709 8186

“Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove chiuderlo”

 (J.Dunlop, pilota)

Partenza da Scoiano intorno alle ore 9,00 prendiamo la SS258 del Passo di Viamaggio (983 mt),poco  prima di giungere al Viamaggio svoltiamo a sinistra per il Passo di Frassineto (928 mt) (non segnalato poi da alcun cartello) e dopo una bella discesa in mezzo alla natura raggiungiamo Pieve S. Stefano (43 km). Dopo Pieve presa la SS208 ,c'è la salita per il Valico dello Spino (1055): questa è una di quelle strade che sembrano costruite per correre... una vera e propria istigazione a delinquere! Giunti in vetta al Passo noto lo stupore negli occhi di tutti per la bellezza del percorso! Davvero una grande scoperta… Passiamo Chiusi della Verna, e subito dopo, lassù sulla destra, vediamo l'eremo di S.Francesco da lì giungiamo a Bibbiena (38 km).

Da Bibbiena prendiamo la bellissima SS71 che ci porterà fino al Passo Mandrioli (1178 mt) e immediatamente al Passo del Carnaio (776 mt) dove in cima al passo c’è un simpatico ristoro che offre la succulenta ‘gnocca’…!!! Provare per credere…

Dopo la sosta tiriamo dritti…si fa per dire…fino a S.Sofia (54 km). Una volta giunti al paese,ci apprestiamo ad affrontare quella che, a mio modesto parere, definirei il ‘summa’ delle ‘piste stradali’…andremo alla conquista del Passo della Calla (1296 mt)! Per poi giungere a Stia (42 km).

Da Stia, prendiamo la SS70 e passando vicino al Castello di Romena,imbocchiamo la ‘mitica’ strada che ci porterà fino al Passo della Consuma (1060 mt) (che non è un passo ma un capitolo della storia della motocicletta fin da quando nel 1903 ospito’ la prima corsa motociclistica in salita !)  per giungere poi a Pontassieve (30 km).Da Pontassieve affrontiamo un’altra ‘grande classica’ la salita al Passo del Muraglione (907 mt) così detto perché nato dall’idea del granduca Leopoldo II per offrire riparo dai venti e dalle nevi invernali e anche perché divide Toscana dall’ Emilia Romagna; al Passo ci sono sempre una miriade di moto di appassionati che rendono davvero speciale ed unico questo posto, peccato per l’asfalto che in alcuni tratti non è perfetto… la SS67 ci porta fino a S. Benedetto in Alpe , in territorio romagnolo…(40 km). Da qui procederemo per Marradi e poi Palazzolo sul Senio, porta d’ingresso per l’altro splendido e superbo Passo Sambuca (1061 mt), poi il Colle di Casaglia (913 mt) fino a giungere a Borgo S.Lorenzo (65 km)

Totale KM percorsi fino a Borgo S.Lorenzo…2° giorno : 312

Se non siamo del tutto stanchi…proprio lì a 2 passi c’è il Giogo di Scarperia (882 mt) che lambisce il mitico Autodromo del Mugello!!...chi vuole andare per un pellegrinaggio…è libero!

Dove dormire:

-     Agriturismo La Topaia a Borgo S.Lorenzo, Loc. Panicaglia, via S. Giovanni Maggiore 57 a sinistra dopo circa 3 km dal centro di Borgo San Lorenzo Daniela Lepri & Michele Salsedo 50032 Borgo San Lorenzo (FI), Tel/ Fax: +39 055 8408741

Seguire quindi le indicazioni per Borgo San Lorenzo e proseguire poi in direzione Faenza (SS 302). L'Agriturismo La Topaia è segnalato da appositi cartelli indicatori. Anche qui la piscina è a disposizione della truppa e dopo il meritato relax,la cena a base di prodotti tipici della zona ci riconcilia col mondo!

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile,scopro che posso spingermi ancora oltre”

(Ayrton Senna, pilota)

 Partenza da Borgo S.Lorenzo, attraverso la SS302 valichiamo la Vetta le Croci (518 mt) fino a Fiesole, evitando Firenze,prenderemo la SS222 che ci introduce nelle meravigliose terre del Chianti…asfalto perfetto! Supereremo Greve in Chianti, Radda in Chianti fino a giungere a Siena. (120 km).

Da Siena, prendiamo la SS2 Cassia per rifiatare e ci lasciamo cullare dalle colline toscane fino a S.Quirico d’Orcia…(45 km) dopodichè prendiamo la SS323 per Castiglione d’Orcia, Castel del Planio e da lì saliamo sul Monte Amiata (dove l’aria particolarmente fresca ci stimola l’appetito a suon di panini stra-pieni di salumi e formaggio) (28 km)

Consumato il lauto pasto, riprendiamo i nostri bolidi e gagliardamente facciamo ritorno verso la Capitale. Dal Monte Amiata riprendiamo la splendida strada verso Abbadia S.Salvatore e poi di nuovo la Cassia che ci condurrà passo passo fino a casa…dopo aver superato Acquapendente,il lago di Bolsena,Viterbo…la SS Cimina per gli ultimi pruriti motociclistici…se ancora non ne aveste abbastanza!! (130 km).

Ritorno a piazzale Tutini per i saluti di rito e foto finale!! Baci & abbracci!

Totale KM del 3° giorno : 323

 

Alla fine della gustosa 3 giorni motociclistica avremo percorso più di 1.000 km!!

DiaryDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
DiaryCommentList-GetPartialView = 0,006006

Racconta il tuo viaggio

Condividi la tua esperienza con altri viaggiatori
I tuoi racconti di viaggio sono unici, raccontali con parole e immagini. In più, grazie alle tue storie accumuli sconti su vacanze e accessori per partire verso una nuova avventura!;
DiaryWriteDiary-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009
DiaryListRelated_2xN-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Scarica gratis

la guida pdf di Siena
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di San Quirico d'Orcia
La guida perfetta ovunque tu sia

Scarica gratis

la guida pdf di Terni
La guida perfetta ovunque tu sia
DiaryGuideList-GetPartialView = 0,0010009

Ultimi diari

DiaryList_1xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0