×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010012
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Trekking di primavera in Italia, i 3 migliori percorsi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
08 apr 2019 - by Redazione
// Itinerari ed escursioni

Con l’arrivo della bella stagione viene sempre più voglia di trascorrere del tempo all’aperto, magari dilettandosi in escursioni e passeggiate che conducono alla scoperta dei luoghi più belli d’Italia e trail running per i più allenati e volenterosi.

La primavera è, dunque, il periodo migliore per esplorare angoli d’Italia dalla natura esplosiva, che in questa stagione sbocciano mostrandosi al visitatore belli come non mai.

Per tutti i viaggiatori in cerca di idee trekking di primavera in Italia, noi abbiamo selezionato 3 cammini che vanno dal nord al sud del Belpaese, diversi tra loro e ciascuno a modo proprio imperdibile e affascinante. Con incursioni nel mondo del trail running, una specialità della corsa a piedi che, svolgendosi all’aperto, rappresenta un’attività imperdibile da provare ai raggi del primo sole primaverile. Il trail running, che prevede la corsa su sentieri incorniciati da folti boschi, dolci colline e pianure che sembrano infinite, è la disciplina che in primavera non vedrete l’ora di provare e che, anche ai meno esperti, potrebbe rivelarsi come una piacevole sorpresa.

Gli itinerari scelti si muovono in paesaggi di grande fascino e a due passi da acque limpide – che siano di mare o di lago – e sono perfetti anche per i viaggiatori meno allenati ma desiderosi di vivere il territorio in modo attivo, ma anche per gli amanti del trail running che di anno in anno riscuote un successo sempre maggiore.

 


Il Sentiero del Viandante

Il nostro viaggio alla scoperta dei migliori percorsi trekking di primavera in Italia parte da nord e, precisamente, dalle sponde del Lago di Como. Con caratteristici centri che si riflettono sulle sue acque, dalle architetture suggestive e dai colori luminosi, il Lago di Como si lascia esplorare al meglio percorrendo il cosiddetto Sentiero del Viandante. È una strada lunga circa 45 chilometri, un percorso storico che affonda le sue radici molto indietro nel tempo. Il Sentiero del Viandante, infatti, segue ancora oggi le tracce dell’antica via commerciale dal Milanese alla Svizzera, ed è una strada imperdibile per tutti gli amanti della natura e del turismo a piedi.

Un percorso facilmente praticabile grazie alle numerose tappe che lo punteggiano, e che consente di ammirare luoghi di straordinaria bellezza come Mandello del Lario e Varenna, passando per Bellano ‘casa’ dell’Orrido omonimo e per il Castello di Vezio, antico maniero in posizione panoramica con vista sul lago.

Non solo: durante il percorso incontrerete alcune delle più eleganti residenze signorili del Lago di Como, come la celebre e raffinata Villa Monastero, in un tour che coniuga la bellezza della natura con irresistibili elementi storici, artistici e culturali.

Varenna_new

 


Il Sentiero Azzurro delle Cinque Terre

Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare: sono queste le perle conosciute in tutto il mondo come Cinque Terre, considerate – e a ragione – tra i luoghi più belli della Liguria e di tutta Italia. E sono sempre loro le protagoniste del Sentiero Azzurro, uno dei numerosi percorsi trekking delle Cinque Terre (e indubbiamente uno dei migliori da provare in primavera).

È un percorso perfetto in questo periodo dell’anno poiché si snoda lungo la costa di questo magnifico angolo di Liguria consentendo al viaggiatore di percepire un primo, delicato assaggio d’estate.

Una speciale ‘passeggiata’ che può durare anche 7 – 8 ore a seconda della velocità del passo e della preparazione atletica, pur non essendo certamente tra i più difficili itinerari trekking in Italia, durante la quale concedersi più di una sosta per ammirare i piccoli tesori di ciascuna delle Cinque Terre.

Manarola, splendidamente abbarbicata su uno sperone di roccia a picco sul mare, è uno di quei luoghi che non ha bisogno di presentazioni, che regala immagini da cartolina che da anni fanno sognare viaggiatori, turisti e semplici curiosi di tutto il mondo.

Vernazza, con la sua ‘punta’ che dolcemente si allunga verso il mare e con le casette a colori che ne disegnano e impreziosiscono il profilo, sovrastato dalla cupola della Chiesa di Santa Margherita che è uno dei simboli indiscussi del borgo.

Monterosso al Mare, inconfondibile con la Statua del Gigante che rappresenta il Dio del mare Nettuno e che, scolpito nella roccia, sembra quasi tuffarsi nelle acque del mare.

Un itinerario dai toni romantici e multicolori, che acquista vitalità ed energia se si decide di viverlo ‘secondo le leggi’ del trail running. La Liguria, del resto, è teatro della cosiddetta Vibram Maremontana, uno dei più particolari trail d'Italia che – come dice il nome stesso – si muove dal mare alla montagna. Ambienti che rendono il paesaggio della Liguria variegato e inconfondibile, e che si lasciano esplorare proprio seguendo le tracce della Vibra Maremontana partendo dalla spiaggia di Loano, addentrandosi nell'entroterra ligure lungo l'Alta Via dei Monti Liguri e raggiungendo, infine, altezze superiori ai 2000 metri. La Vibram Maremontana si tiene quasi sempre nel mese di aprile, e la primavera è la stagione perfetta per provare un trail running che ne segua l’itinerario passo dopo passo, chilometro dopo chilometro e… pendenza dopo pendenza!

Manarola_new

 


Il Sentiero degli Dei, trekking in Costiera

Siamo partiti dalle acque del Lago di Como e siamo arrivati a quelle del mare. Ed è sempre sul mare che ci muoviamo in questo terzo e ultimo itinerario trekking di primavera in Italia, uno dei migliori del sud Italia che in questa stagione dà indubbiamente il meglio di sé.

Se non avete mai provato il Sentiero degli Dei, la primavera 2019 è il momento perfetto per farlo. Un suggestivo itinerario che si snoda tra la costiera amalfitana e quella sorrentina, partendo da Agerola fino ad arrivare a Positano e toccando alcuni dei posti più suggestivi della zona lungo i suoi circa 8 chilometri di camminata.

È un percorso di media difficoltà, quasi interamente in discesa che solo in alcuni punti diventa più tortuoso, con salite e discese da percorrere con un pizzico di attenzione in più. Uno ‘sforzo’ di cui, tuttavia, si viene ampiamente ripagati, poiché si ha la possibilità di ammirare panorami da sogno e scorci che alternano lo splendore della natura alla suggestione di monumenti antichi e addirittura affascinanti ruderi.

Percorrendo il Sentiero degli Dei, infatti, ci si trova sia di fronte alla bellezza tutta naturale del Vallone Grarelle che a quella storica e culturale del Convento di San Domenico a Praiano, in un’alternanza di bellezze diverse tra loro e ciascuna in grado di rimanere per sempre nel cuore e nella mente.

È proprio nel cuore del Vallone Grarelle che i più allenati possono concedersi un’indimenticabile esperienza di trail running, tra impervie e scoscese pareti di roccia da esplorare con attenzione sì, ma godendosi ogni momento. Come? Con la giusta attrezzatura: il trail running, infatti, prevede l’utilizzo di un equipaggiamento adeguato, dalla giacca antivento alla bussola, senza dimenticare le scarpe giuste che sono essenziali in un’avventura di questo tipo.

Le adidas Terrex Speed GTX sono le migliori nell’ambito del trail running, grazie ad una formula che combina leggerezza, velocità e flessibilità e che garantisce l’asciutto perfetto grazie all'innovativa tecnologia traspirante GORE-TEX 3D Fit. Non temete, quindi, piogge improvvise o tratti fangosi: con le adidas Terrex Speed GXT il piede è comodo e protetto anche in caso di maltempo. Con l’intersuola rialzata e la suola in gomma Continental, inoltre, offrono il supporto necessario per affrontare anche lunghi percorsi e superfici insidiose. Una scarpa a prova di trail running, che avvolge il piede con un design ad hoc seguendone le linee naturali e garantendo un comfort del quale non potrete più fare a meno.

Positano_new

Dalle escursioni più semplici e rilassanti ai trail running più impegnativi, sono tanti i tanti motivi per cui vale la pena scegliere il Sentiero degli Dei per il proprio trekking di primavera. E dopo tanto sforzo, ad attendere i provetti runner c’è la bellezza rilassata della Spiaggia di Arienzo, raggiungibile dopo la fatica finale di circa 300 scalini da scendere ma che rappresenta un vero e proprio premio alla fine del percorso.

Splendida e rigenerante, è il luogo ideale in cui concedersi il primo bagno della stagione se le temperature lo permettono. In alternativa, imperdibile è una passeggiata sulla battigia, che potrete godervi ancora di più se avete ai piedi le scarpe giuste, quelle impermeabili e capaci di garantire la massima aderenza anche camminando sul bagnato. Perché ogni trekker sa che è sempre importante avere la giusta attrezzatura per vivere al meglio il proprio cammino, e anche in questo caso la linea di scarpe adidas Terrex è la scelta perfetta!

 

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0330311
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,003003
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,6256004
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080076
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0040043
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0