×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

Sono loro le 10 piazze più belle d’Italia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
11 dic 2017 - by Redazione
Aosta, Ferrara, Genova, Padova, Perugia, Roma, Siena, Taormina, Trieste // Vie piazze e quartieri

Dieci, tutte in luoghi diversi ma con un elemento in comune: la grande bellezza.

Le piazze più belle d’Italia sono la cartina tornasole dell’esperienza turistica nel Bel Paese, un modo decisamente classico, ma quanto mai banale, per scoprire quanto di meglio le nostre città abbiano da offrire al turista attento e pronto a lasciarsi circondare dalla bellezza.

In questo tour delle piazze più belle d’Italia vedremo delle mete sicuramente conosciute, ma anche luoghi più nascosti, ma non per questo meno belli, anzi: è proprio il senso di continua scoperta che fa di una vacanza il modo migliore per sentirsi perennemente avvolti dal bello e dal monumentale.

 

Piazza IV Novembre - Perugia

Chiamata così in onore della data nella quale l’Italia si impose nella Grande Guerra, Piazza IV Novembre è il luogo di ritrovo per eccellenza del capoluogo umbro.

Una frizzante vita notturna, unitamente a uno straordinario palcoscenico monumentale (ci si trova circondati dal Palazzo dei Priori e dal Duomo), rendono Piazza IV Novembre una meta imperdibile a Perugia.

Arrivando da Corso Vannucci, fermatevi ad ammirare la pregevole Fontana Maggiore, capolavoro della scultura attribuito ai Fratelli Pisano, che è forse il simbolo più conosciuto (e fotografato) della città.

Perugia

 

Piazza Unità d’Italia - Trieste

Altro giro, altra storia. Siamo a Trieste, capoluogo del Friuli-Venezia Giulia e città “di confine” per eccellenza. Questo enorme spazio aperto, che si estende per quasi 13.000 metri quadrati, affacciata su tre lati tra i palazzi della Prefettura, del Lloyd e del Municipio, mentre per un lato guarda direttamente sul mare Adriatico.

Privilegiato punto panoramico sul Golfo, Piazza Unità d’Italia è spesso utilizzata come spazio per feste e concerti, potendo contare su una capienza di diverse decine di migliaia di persone, in una cornice che ha pochi eguali in Italia ed Europa.

Trieste

 

Piazza Trento e Trieste – Ferrara

Luogo di ritrovo prediletto nella “Città delle biciclette”, Piazza Trento e Trieste a Ferrara ospita tutti i simboli del potere ferrarese, dal Palazzo Municipale (con la sua merlatura a guisa di castello) all’antica Cattedrale di San Giorgio Martire, con il suo lato lungo e lo splendido campanile a cella campanaria biforata.

Imperdibile l’appuntamento del Mercato del venerdì, nel quale i ferraresi si riversano in piazza tra banchi di frutta e abbigliamento, e che trasforma questo spiazzo dalla forma quadrangolare molto netta in una sorta di angolo di borgo.

Ferrara

 

Piazza del Campo – Siena

Una piazza che si trasforma in un’arena medievale. È quello che succede due volte all’anno nel centro di Siena, nei mesi di luglio ed agosto, quando Piazza del Campo ospita il celeberrimo Palio, tradizione con secoli di storia sulle spalle.

Dalla forma a conchiglia, un unicum nell’architettura senese, risale al XII secolo ed è arricchita dalla presenza del Palazzo Pubblico, sul quale svetta l’imponente Torre del Mangia, che arriva fino a 88 metri d’altezza.

Siena

 

Piazza Santi Apostoli – Roma

Non è impresa facile trovare una piazza rappresentativa di Roma, in quanto la Capitale è arricchita da innumerevoli spazi monumentali, come Piazza San Pietro, Piazza Navona o Piazza di Spagna.

Ecco perché vogliamo discostarci da questo classicismo turistico e portarti a Piazza Santi Apostoli, una piccola nicchia chiusa tra il Palazzo Colonna e la Basilica dei Santi Apostoli, non lontano da Piazza Venezia.

Dalle dimensioni ridotte, ma proprio per questo intima e quasi avulsa alla grandeur capitolina, Piazza Santi Apostoli è un richiamo a quella Urbe del passato, dove anche l’angolo più piccolo era luogo di ritrovo e di condivisione.

Roma_Tetti

 

Piazza De Ferrari – Genova

Centro per eccellenza del capoluogo ligure, Piazza De Ferrari è forse lo spazio più ampio di quella Genova che, per contro, è conosciuta per i suoi carrugi che si inerpicano tra i colli e gli arditi saliscendi della città.

Non solo vi si affacciano palazzi storici, come quello che ospita il Teatro Carlo Felice, ma la sua bellezza e riconoscibilità è data soprattutto dalla presenza della grande fontana, realizzata nel primo Novecento sulla base di un enorme vascone in bronzo con un diametro di 11 metri.

Genova

 

Prato della Valle – Padova

Prendi Piazza Unità d’Italia a Trieste, e moltiplicala per otto. Cosa ottieni? Prato della Valle a Padova!

Con quasi 90.000 metri quadrati, e dalla curiosa forma a ellisse, è così grande che al suo interno si trova un’isola, circondata da un lungo canale circolare.

Chiamata anche Campo di Marte, Valle del Mercato o Prato di Santa Giustina a seconda dell’utilizzo e degli spazi adiacenti, Prato della Valle si trova in prossimità della Basilica di Sant’Antonio da Padova, ed è per questo una meta irrinunciabile per chi si trova in città.

 

Padova_Piazza

Piazza IX Aprile – Taormina

Belvedere di nome e di fatto, Piazza IX Aprile può essere considerata come il “salotto buono” di Taormina, con il suo ammaliante affaccio sul mare e la splendida pavimentazione a scacchi che la rende l’angolo ideale da immortalare in una foto.

Tanti sono i locali che circondano Piazza IX Aprile, dove fermarsi a gustare una brioche con la granita con vista, concedersi un momento di relax durante la giornata o fare le ore piccole a suon di musica!

 

Taormina_Piazza

Piazza Chanoux – Aosta

Martire della resistenza antifascista, è ad Émile Chanoux che è dedicata la principale piazza del capoluogo valdostano, dove le forme e le volumetrie sono ispirate a quel tipico razionalismo elegante che è la cifra media dell’architettura di montagna.

L’edificio dell’Hotel de la Ville (ovvero il Palazzo Municipale), il Caffè Nazionale e la pavimentazione artistica sono solo alcuni dei dettagli che si possono ammirare passeggiando per Piazza Chanoux, vera bellezza di Aosta.

Aosta_Piazza

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,025024
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,1091047

Contenuti della stessa categoria

ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,0110116
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080072
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020022
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0190179
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0