×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Lo strano caso del borgo scolpito nella roccia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
23 mar 2018 - by Redazione
Spagna, Setenil de las Bodegas // Itinerari ed escursioni

Un posto unico nel suo genere, che nel tempo è diventato un armonioso tutt’uno con la cornice naturale in cui si trova.

Quasi seguendo tutte le irregolarità della Sierra di Cadice in Spagna, il pueblo blanco andaluso di Setenil de Las Bodegas si è letteralmente sviluppato nella roccia, creando un complesso tanto curioso quanto affascinante.

 

 

Setenil de Las Bodegas, dove si trova

Setenil è uno dei borghi più belli dell’Andalusia, calda regione del sud della Spagna, dove case ed edifici si mostrano incassati nelle pareti di roccia, le quali sono spesso parte integrante della struttura stessa.

Posto a circa 650 metri di altezza e abitato da poco più di tremila persona, Setenil de Las Bodegas è davvero uno dei borghi più fantasiosi e surreali d’Europa, tappa imperdibile lungo la cosiddetta Ruta de Los Pueblos Blancos di cui fanno parte piccoli centri altrettanto belli come Arcos de la Frontera e Frigiliana.

La tendenza a costruire dimore nella roccia, del resto, in questo angolo di Spagna affonda le sue radici molto lontano. Pare, infatti, che già 25.000 anni fa in questa zona esistessero grotte che erano state perfettamente adibite ad abitazioni. Una tendenza che nasce dalle condizioni climatiche del territorio, e da temperature che nel corso dell’estate si fanno molto elevate e costringevano l’uomo a trovare le più ingegnose soluzioni per cercare un pizzico di refrigerio.

Data la particolare conformazione del borgo, è d’obbligo una passeggiata tra le strade-grotte, con una sosta lungo la Calle Sol che è uno dei pochi luoghi dove batte il sole e una a Calle Sombra, probabilmente il suo angolo più iconico e fotografato. È proprio qui, infatti, che si possono ammirare viste privilegiate sulla stradina letteralmente sovrastata da un enorme masso di roccia che sembra quasi staccarsi da un momento all’altro.

 

 

Storia e curiosità, il nome del borgo è 'sette volte niente'

Un borgo da visitare all’insegna di scorci insoliti e mozzafiato, e di curiosità tutte da scoprire. Persino il nome del borgo ha alle spalle una storia particolare, poiché deriva da Septem nihil, cioè “sette volte niente”. Un nome strano, dunque, che rimanda alla storia locale e che è legato alla presenza dei Mori in Andalusia, quegli Arabi che rimasero nella zona per centinaia di anni facendo permeare la loro raffinata cultura. Un dominio che vide la fine solo dopo – appunto – sette assedi, prima dei quali ogni tentativo si era risolto in un nulla di fatto.

De Las Bodegas, invece, farebbe riferimento alle numerose botteghe di cui già in passato la cittadina era dotata, che ne facevano un punto di riferimento sotto il profilo commerciale e dove veniva venduto il vino locale che rappresentava il suo prodotto d’eccellenza. Rigorosamente conservate all’interno di cavità e grotte, anch’esse scavate nella roccia.

 

 

Andalusia, dove Oriente e Occidente si incontrano

È una terra speciale, l’Andalusia, dove Oriente e Occidente convivono in perfetta armonia dando vita a patrimoni architettonici che proprio nella loro commistione di stili hanno il loro maggior punto di forza.

Come succede nel caso della Mezquita di Cordova o dell’Alhambra di Granada, anche a Setenil de Las Bodegas si trovano notevoli tracce di architettura musulmana. Tra queste, spicca indubbiamente la fortezza costruita dalla dinastia islamica dei Nasridi risalente al XIII secolo, come anche la cinta di mura intervallata dolcemente da una serie di torri.

Non finisce qui il complesso di bellezze che attende il visitatore a Setenil de Las Bodegas, anzi. La fortezza e la cinta di mura non sono che l’inizio di un percorso che conduce attraverso chiese, eremi e moschee spesso riconvertite in luoghi di culto cristiani. È questo il caso della Chiesa di San Benito, uno degli edifici sacri della cittadina, insieme alla Chiesa di Nuestra Señora de la Encarnacion che, con la sua impressionante architettura tardo-gotica, porta indietro nel tempo e incanta con una struttura di primissimo livello.

 

 

Eventi e religione, la Settimana Santa

La religiosità è un elemento fondamentale in Spagna, e lo è più che mai in Andalusia, dove sono ormai diventati celebri i festeggiamenti legati alla Settimana Santa.

Oltre quelli di Siviglia e Malaga, diventati appuntamenti di risonanza internazionale, anche Setenil de Las Bodegas celebra il periodo precedente la Pasqua con eventi e processioni che vedono protagoniste le due principali confraternite locali.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156258
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0468782
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,0937573
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0