×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156262
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La Valle della Loira, patrimonio UNESCO e culla del Rinascimento francese  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
15 ott 2018 - by Alessio
Francia // Locali e Vita notturna

La Valle della Loira, Patrimonio mondiale dell’UNESCO come « paesaggio culturale vivente », è attraversata da un fiume che testimonia i rapporti fra gli uomini e l’ambiente lungo duemila anni di storia, illustrando l’influenza delle idee del Rinascimento e del secolo dei Lumi sul pensiero e la creatività dell’Europa occidentale.

Da segnalare che il 2019 segna i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci nel Clos Lucé di Amboise, e i castelli della Loira lo festeggiano portando le ricchezze culturali e del patrimonio come fondamento dell’identità e dell’attrattività del territorio.

Il 2019 segna anche il 500° anniversario della nascita di Caterina de' Medici a Firenze, e dell’inizio della costruzione del castello di Chambord. Giardino della Francia dalla fine del Medioevo agli inizi del XVII secolo, la Valle della Loira, le sue città e i suoi castelli costituiscono il principale luogo di residenza dei re di Francia.

Non può non colpire l’anno 1519, in cui muore il genio dell’Umanesimo e nasce una stella (Caterina de’Medici): quasi un passaggio del testimone per i destini della Francia dell’epoca.

La “Valle dei Re” è notevolissima per qualità del suo patrimonio architettonico, le città storiche e castelli di fama mondiale. Questo paesaggio è il risultato di quattro « culture »: quella della vigna, dei giardini, della pietra e del fiume. Tali attività umane sono i punti cardine del territorio, condizionandone da sempre lo sviluppo e la pianificazione.

Con il fiume come spina dorsale e sulle sue rive il segno di decine di secoli di storia e di attività, il paesaggio culturale della Valle della Loira rappresenta un monumento di natura, di cultura e di bellezze.

 

 

VALLE DELLA LOIRA

Il parco naturale regionale:
153 comuni
4 dipartimenti
1,2 milioni d’abitanti
800 km2
280 km di lunghezza

La Regione si è impegnata nello sviluppo di un’offerta culturale importante e per tutti, residenti e visitatori. Ricca di eventi e di luoghi che creano situazioni inedite di incontro con l’arte e la cultura. Castelli prestigiosi, edifici religiosi, giardini meravigliosi, un ricco passato industriale… la regione Centro-Valle della Loira è erede di una storia sotto il segno dell’arte e della cultura.

In un movimento sostenuto da questo patrimonio materiale e immateriale, si impegna pienamente nel sostegno alla creatività contemporanea. Questa politica innovativa ha visto la regione Centro-Valle della Loira dotarsi di grandi strutture culturali,  ognuna con le proprie funzioni, specificità, storie, destinate ad agire in modo complementare e a contribuire alla diffusione della cultura e al dinamismo turistico a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

La rete d’arte contemporanea, unica in Europa di Centri d’arte per le loro dimensioni sperimentali, vitali e contemporanee, si inserisce nella chiara volontà di essere una regione creativa. Così, con le strutture industriali dismesse trasformate delle Tanneries d’Amilly e della Transpalette a Bourges, il Centro di Creazione Contemporanea Olivier Debré a Tours (CCCOD), Les Turbulences di Jacob e MacFarlane del Fondo Regionale d’Arte Contemporanea ad Orléans o ancora il primo Centro d’arti dedicate al rapporto fra creazione artistica e natura del Domaine di Chaumont-sur-Loire, la regione è diventata un territorio d’elezione della creatività contemporanea in tutta la sua varietà.



I PIÙ IMPORTANTI SITI DI CREAZIONE CONTEMPORANEA NELLA VALLE DELLA LOIRA

• Il Centro d’Arti e Natura del Domaine regionale di Chaumont-surLoire con il suo Festival Internazionale dei Giardini
• Les Turbulences – FRAC Centro-Valle della Loira e la Biennale d’Architettura d’Orléans
• Il Castello del Rivau a Lémeré
• CCCOD (Il Centro Creazione Contemporanea Olivier Debré) di Tours
• La « Fondation du Doute » (Fondazione del Dubbio) a Blois
• Il Centro Culturale di Incontri dell’Abbazia di Noirlac
• L’Atelier Calder a Saché
• La Casa Max Ernst a Huismes
• Il Centro d’arte delle Tanneries ad Amilly
• La Friche L’AntrePeaux e il Centro d’arte Transpalette a Bourges
• Ciclic Animation a Château-Renault


SCOPRI IL TOUR TRA I CASTELLI DELLA LOIRA SU VOICESEARCH.TRAVEL 

Info: Ente del Turismo Francese; Regione Centro-Valle della Loira

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Contenuti nella stessa destinazione

ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0