×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,002003
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

La Raia, un’oasi di biodiversità tra le colline piemontesi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
25 giu 2019 - by Alessio
Piemonte // Consigli generici

Nel cuore delle colline piemontesi del Gavi l’azienda agricola biodinamica La Raia tiene viva una tradizione vinicola antichissima, facendo della tutela e valorizzazione del territorio uno dei suoi punti di forza.

Sono diversi i fattori a sostegno della qualità dei prodotti, primo fra tutti il microclima unico che vanta la tenuta, il quale favorisce la maturazione dell’uva e tutte le fasi di produzione dei vini biodinamici rossi e bianchi.

Ci troviamo precisamente in provincia di Alessandria, nell’area sud-orientale del Piemonte, proprio a confine con la Liguria. Dolci colline si alternano a ripide valli, creando un paesaggio che è l’habitat perfetto per la creazione del vino. La tenuta dell’azienda agricola La Raia trova posto qui su ben 180 ettari, 45 dei quali coltivati a vigneto, 60 a seminativo ed i restanti occupati da pascoli, boschi di castagno, acacia e sambuco: una flora che svolge egregiamente il compito di proteggere le tante specie selvatiche che qui trovano casa.

La ricchezza e la varietà delle vegetazioni fanno sì che la all’interno della tenuta ci sia una vera e propria oasi di biodiversità per api e altri insetti impollinatori, ed infatti La Raia si dedica anche alla produzione di mieli biologici di acacia, millefiori e bosco.

Come nasce l’azienda agricola?

La storia recente della tenuta inizia nel 2003, quando la famiglia Rossi Cairo l’ha acquistata con l’intento di recuperare e valorizzare l’ecosistema originale: ha preso così il via un ampio progetto basato e ispirato ai principi biodinamici. Grazie alla rotazione dei terreni iniziano ad essere coltivati 50 ettari di cereali antichi come il farro monococco, il dicocco e il farro spelta, oltre alla segale; l’allevamento del bestiame a pascolo con mucche Fassone permette inoltre di ottenere carne pregiata, a basso contenuto di grassi e a maggior contenuto di vitamine.

La Raia oggi

L’azienda agricola biodinamica La Raia porta avanti una tradizione antica avvalendosi dei metodi più innovativi nel rispetto dell’ambiente. La sua mission, ampiamente di successo, è quella di far degustare agli ospiti un prodotto realizzato all’interno di un ecosistema straordinario, che è il frutto di un’agricoltura sana, di qualità e consapevole.

Oggi La Raia produce tre tipi di Gavi D.O.C.G., il vino bianco simbolo di questa zona del Piemonte pluripremiato: Gavi, Gavi Riserva Vigna della Madonnina e Gavi Pisé, oltre a due tipi di Piemonte D.O.C. Barbera.

La tenuta della famiglia Rossi Cairo non è solo un luogo di produzione straordinario, ma anche di contatto diretto con gli ospiti, che qui possono vivere un’esperienza a tutto tondo, conoscendo da vicino e vivendo la storia dei prodotti. Il restauro si è infatti completato creando degli spazi dedicati all’ospitalità: all’interno della tenuta sono presenti due cascine dell’800: Borgo Merlassino è un piccolo agriturismo immerso nella quiete del Gavi e la Locanda La Raia, un tempo posteria e luogo di sosta per i viaggiatori, oggi boutique hotel di 12 camere con SPA e ristorante interno, luogo ideale per proporre un nuovo concetto di ospitalità, con tempi rilassati e un servizio delicato e discreto in spazi raffinati che esaltano la bellezza della natura circostante.

L’esperienza: il Wine Tour

Il proprietario della tenuta Giorgio Rossi con la sua famiglia ha costituito la Fondazione La Raia – arte cultura e territorio, con l’obiettivo di promuovere una riflessione cristica a livello nazionale sul tema del paesaggio. Artisti come Remo Salvatori sono stati coinvolti per leggere in chiave artistica il territorio e ne sono scaturite delle opere permanenti posizionate all’interno della tenuta.

La Raia propone inoltre un’esperienza unica, il Wine Tour: si parte dall’origine del prodotto principe, i vigneti. Oltre 45 ettari di terreno calcareo e marmoso tutto da scoprire partendo dalle vigne più antiche che producono il Gavi DOCG Riserva e il Gavi DOCG Pisé, passando per la cantina nella sua architettura unica, per finire poi ad ammirare il progetto “Nel Paesaggio” con le opere di Remo Salvatori ispirate all’architettura de La Raia.

Un modo autentico per osservare con altri occhi spazi e natura. Per info e prenotazioni clicca qui!

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0070069
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,211201
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,6205962
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010008
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

Il meglio secondo voi

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,3286424
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013