×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

La Manhattan del Medioevo è il borgo più amato d'Italia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
08 mar 2018 - by Redazione
San Gimignano // Itinerari ed escursioni

È uno dei borghi italiani più amati dai turisti di tutto il mondo, adagiato nel verde della Val d’Elsa e a metà strada tra le città d’arte di Siena e Firenze.

Con le sue alte torri medievali che svettano alte nel cielo e che sembrano degli antichi grattacieli in pietra, il borgo di San Gimignano è a ragione considerata un’autentica Manhattan del Medioevo.

È un borgo antico ancora oggi perfettamente conservato, quello di San Gimignano, che passo dopo passo trascina il visitatore indietro nel tempo ammaliandolo con la sua splendida architettura medievale.

 

 

San Gimignano e le torri

Il nostro tour a San Gimignano parte inevitabilmente dalle torri, che sono il suo simbolo e il suo marchio di fabbrica.

Nel Medioevo San Gimignano si trovava lungo un’importante strada del commercio, arteria di passaggio che fece aumentare le sue finanze creando una ricca classe di commercianti e mercanti. Proprio le famiglie di mercanti più facoltose di San Gimignano iniziarono a costruire delle torri, emblema visibile delle loro ricchezze e del loro potere. E ne costruirono così tante che, nel suo momento di massimo splendore, San Gimignano era dotata di ben 72 torri, di cui 14 si sono conservate fino ad oggi.

Tra queste, spiccano la Torre Grossa e le Torri degli Ardinghelli, entrambe custodite nel centro storico di San Gimignano. La prima in particolar modo è la più alta delle torri di San Gimignano, ed è possibile salirvi in cima, luogo da cui si ammirano i panorami più belli sul borgo sottostante e sulla verde campagna circostante.

 

 

Piazza della Cisterna e il centro storico UNESCO

D’obbligo una passeggiata tra i vicoli in pietra che compongono la parte più antica di San Gimignano, che sembrano tutti convergere verso la pittoresca Piazza della Cisterna che ne rappresenta il cuore vero e proprio. È proprio su Piazza della Cisterna che affacciano i principali monumenti di San Gimignano come Palazzo Razzi, Casa Silvestrini e Palazzo Tortoli, oltre al pozzo – che dà il nome alla piazza – che si trova al centro e che rappresenta il suo angolo più fotografato e iconico.

Muovendosi da Piazza della Cisterna, il consiglio è di non perdere neanche un angolo del centro storico di San Gimignano, inserito nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO dal 1990 e considerato uno dei migliori esempi di architettura medievale in Italia.

Lasciandosi avvolgere dal fascino senza tempo del Duomo e degli antichi palazzi come il Palazzo della Propositura e il Palazzo Comunale. Lasciandosi al tempo stesso incuriosire da musei come il Museo di Arte Sacra e il Museo di Criminologia Medievale che, con gli oggetti e gli strumenti di tortura utilizzati nel Medioevo che conserva, garantisce una visita decisamente fuori dagli schemi.

 

 

Le antiche mura del borgo

Ciò che colpisce del borgo di San Gimignano è che se ne sta completamente racchiuso nella sua cinta di mura, costruita nel Medioevo a scopo difensivo e che oggi costituiscono un percorso irrinunciabile durante un soggiorno nella cittadina.

Percorrere le sue mura lunghe circa due chilometri è come percorrere tutta la storia di San Gimignano, fermandosi ad ammirare torrioni e porte medievali come Porta San Giovanni, Porta Quercecchio, Porta San Matteo, Porta San Jacopo e Porta delle Fonti.

 

 

San Gimignano, un borgo del gusto

San Gimignano è un borgo da scegliere anche per un soggiorno enogastronomico.

Città dell’Olio e Città del Vino, è una tappa da assaporare, soprattutto con un bel calice di Vernaccia che è il suo vino locale.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0130129
AdvValica-GetPartialView = 0

Contenuti nella stessa destinazione

ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,015014
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,5426737
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070046
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010013
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0190184
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,003003
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0