×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La Cracovia che non ti aspetti: un giro insolito tra i luoghi più iconici  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
11 set 2019 - by Redazione
Cracovia // Come Muoversi

Ci sono molti motivi per visitare Cracovia, una città che ha moltissimo da offrire. Uno dei principali è la sua dimensione a “misura d’uomo” che non richiede troppi giorni per essere visitata e ha molto da offrire sia a livello culturale, che di svago o per chi è alla ricerca di aree naturali di rilievo.

La città polacca si divide, originariamente, in alcuni nuclei cittadini, tutti caratteristici. Non si può dire di aver visitato Cracovia se non ci si è ritrovati nella celebre Città Vecchia, il sito medievale per eccellenza, testimone di tutte le vicende storiche che trova il suo fulcro nella Piazza del Mercato, la più grande piazza medievale d'Europa, un vero e proprio quadrato enorme “recintato” da antichi e illustri palazzi risalenti ad un periodo compreso tra il XVII e XVII secolo, conosciuta come Rynek Główny.

Già la sua storia offre spunti interessanti per l’immaginazione, tra storia e leggenda. 

Pare, infatti, che la nascita della città sia legata alla leggenda del drago del Wawel che seminava terrore tra gli abitanti del villaggio sotto il regno di Krak. Questa terrificante creatura dimorava nelle cavità della collina di Wawel e gli abitanti dovevano procurargli il cibo, dandogli il loro bestiame secondo una versione della leggenda, mentre secondo un’altra il mostro si sarebbe nutrito di vergini.

La creatura mostruosa è rimasta imbattuta per lungo tempo, nessun cavaliere era riuscito a sconfiggerlo, finché non venne battuto da un calzolaio di nome Skuba con un abile stratagemma. Questi ha posto di fronte alla caverna del drago una pecora riempita di zolfo che il drago ha divorato con gusto. Lo zolfo ha procurato al mostro un forte bruciore al ventre e alla gola e il mostro per placare il dolore si è dovuto buttare nella Vistola bevendone l’acqua fino ad esplodere. Il calzolaio divenne un vero e proprio eroe ricevendo una lauta ricompensa e questo momento viene ancora oggi ricordato da una scultura che si trova in riva al fiume, ai piedi del Wavel, in corrispondenza dell’ingresso della tana del drago.

Il calzolaio alla fine ha sposato la principessa e nel dialetto di Cracovia, ancora oggi, per descrivere una persona scaltra si utilizza la parola “skubany ”, per non dimenticare la prodezza del prode ciabattino.

Proprio da questo punto saliente si può iniziare un tour ideale della città, in questo luogo leggendario, che domina Cracovia dall’alto. Questa collina custodisce veri e propri tesori, quali la Chiesa Ss. Felice e Adaucto, ma in particolare il Castello e la Cattedrale, entrambi di grande pregio architettonico e storico.

Qui dimora Smok, un dragone fatto in metallo, che è il simbolo indiscusso della città, in memoria della leggenda. Dal Castello del Wawel si può accedere alla caverna, dimora del drago, per poi uscire sulla riva del fiume Vistola, dove sorge la statua.

La Cattedrale si contraddistingue per la sua armonia di diversi stili architettonici che mostrano i diversi interventi negli anni, mostrando le peculiarità di ogni periodo, e per i suoi tesori di valore incommensurabile, come la cappella funeraria di re Sigismondo I, opera dell’arte e della bravura italiana. Sarà anche per questo motivo che questo monumento è stato definito il più bello dell’Europa centrale?

Passeggiando per le viuzze e le strade di Cracovia ci si può imbattere in vere e proprie meraviglie, come la Torre Civica del Municipio, dalla quale si ha una bellissima vista panoramica della città, l’imponente Mercato dei tessuti, la Basilica di Santa Maria che vi sorprenderà per la sua maestosità.

Una tappa particolare e molto caratteristica è lo storico quartiere Kazimierz che rappresenta uno spaccato della società di Cracovia tra imponenti edifici e sinagoghe.

Forse non molti sanno che Cracovia custodisce anche delle opere d’arte di valore inestimabile, come la celeberrima Dama con l’Ermellino di Leonardo da Vinci, o il Paesaggio con il buon Samaritano di Rembrandt che sono custoditi al Museo Nazionale, insieme ad altre opere di valore inestimabile.

Immersi nella storia e nelle bellezze artistiche di Cracovia non si potrà comunque fare a meno di soffermarsi in uno dei parchi più importanti della città che si contraddistingue per la sua forma ad anello che stringe, come in un abbraccio, il centro storico della città. Ha un’estensione di 21 ettari, lungo 8 chilometri, nei quali si intervallano bellissimi giardini tutti diversi tra loro.

Passeggiando per le viuzze di Cracovia, fino al Barbakan si fa un salto nel Medioevo, trovandosi tra fortificazioni e muraglie, con una vista panoramica notevole sulla città.

Non solo arte e cultura, ma anche shopping! Via Florianska si può definire la Fifth Avenue di Cracovia, ricca di negozi, sia delle catene commerciali internazionali sia quelli più caratteristici. Per gli amanti dei mercatini, quello di Hala Targowa è il più importante della città, sempre affollato e con qualsiasi tipo di merce.

I locali in città non mancano e sono tutti facilmente raggiungibili, concentrati nel centro storico, attorno al quartiere ebraico, quello universitario e Podgorze che rendono la città e la sua vita notturna molto vivace. Si possono trovare anche chioschi che offrono il Obwarzanek, una ciambella di pane, con semi di papavero, sesamo o sale. Tra le zone del centro storico si possono assaggiare squisiti Pierogi, ravioloni di pasta sottile farcita, e il famoso Bigos. A chiusura di ogni pasto si possono degustare dei bicchierini di ottima vodka Zubrowka.

Per scoprire tutti i segreti e le meraviglie di una Polonia inedita su Polonia Travel, segui tutte le novità e non perderti tutte le curiosità su una terra che sorprende sempre. 

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0