×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La Befana a Milano e il Corteo dei Re Magi, storia di una tradizione  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
29 dic 2017 - by Alessio
Milano, Lombardia // Eventi e Manifestazioni

Oggi molti di noi ritengono il Natale la festa più tradizionale del periodo invernale, ma si sbagliano di grosso: se parliamo di Italia (ma non solo, probabilmente dell’intera Europa) è infatti la festa dell’Epifania ad avere il passato più profondo e carico di suggestioni.

 

Storia e tradizioni dell'Epifania

Il Natale come lo intendiamo noi ha con ogni probabilità poco meno di un secolo di vita, volendo scegliere come anno di nascita del Santa Claus “moderno” il 1931 e quel celebre manifesto Coca Cola che lo iniziò ad imporre come un adorabile vecchietto paffuto, vestito di rosso e col volto ricoperto da una folta barba bianca.

Al contrario l’Epifania, in Italia e all’estero, si ricollega direttamente ad antichi usi cristiani e addirittura a rituali pagani precristiani.

Ogni regione del nostro Bel Paese ha i suoi costumi ed ha sviluppato nel tempo il proprio modo di celebrare il giorno che segna la fine delle ferie natalizie: nell’articolo di oggi ci soffermeremo sull'Epifania in Lombardia e, più precisamente sul suo capoluogo, celebre per un festeggiamento davvero particolare.

 

L'Epifania a Milano e il Corteo dei Re Magi

Vi abbiamo portati a scoprire la Pesa Vegia di Bellano, mentre oggi ci spostiamo a Milano, dove ci aspetta il Corteo dei Re Magi: una celebrazione ricca di storia e tradizione come poche altre.


A Milano il Corteo dei Re Magi è una tradizione davvero antichissima, che affonda le proprie radici addirittura nel Medioevo e che pare venga messa in scena dall’anno 1336 dopo Cristo. Si tratta di un evento davvero caro alla comunità, che infatti continua a venire seguito da migliaia di cittadini e di turisti, tra cui, ovviamente, spiccano i bambini, spesso e volentieri letteralmente entusiasti.

Ma in cosa consiste il Corteo dei Re Magi?

Come suggerito dal nome, stiamo parlando di una vera e propria parata, che coinvolge centinaia di figuranti in costume: tra loro ovviamente i famosi saggi che giunsero da Oriente per portare doni al neonato Gesù, ma anche personaggi storici generici appartenenti al periodo in questione (pastori, artigiani, nobili, guerrieri ecc.) e addirittura musicisti e majorettes.

 

Orari, date e percorso

Il Corteo va in scena in data 6 gennaio e di solito prende il via attorno alle ore 11:30.

Il punto di partenza è la celeberrima Piazza Duomo ed il percorso usuale prevede l’attraversamento di luoghi chiave della città tra cui le colonne di San Lorenzo, Porta Ticinese ed il suo corso. L’arrivo coincide con la storica basilica di Sant’Eustorgio, dove i figuranti di cui sopra portano omaggi e doni ai personaggi della Sacra Famiglia, facendo un’offerta simbolica davanti ad uno spettacolare presepe vivente.

 

La leggenda della Basilica di Sant'Eustorgio

La scelta della basilica come meta della parata è da considerarsi tutt’altro che casuale. La struttura è stata fondata probabilmente attorno al IV secolo ed ospita niente meno che le reliquie dei Magi provenienti da Costantinopoli. Secondo la leggenda Sant’Eustorgio era intenzionato a portarle fino alla basilica di Santa Tecla, ma il suo carro si fermò inspiegabilmente proprio nel luogo in cui sarebbe sorto l’edificio di culto: Eustorgio divenne di colpo incapace di smuovere i propri buoi ed allora decise di edificare una nuova basilica per deporre i preziosi resti che aveva con sé.

Le reliquie dei Re Magi sono tornate all’interno della basilica di Sant’Eustorgio soltanto a partire dal 1904 (erano state trafugate da Federico Barbarossa e dalle sue truppe nel 1162, durante il celebre saccheggio di Milano), ma questo non ha impedito ai milanesi di continuare a celebrare l’Epifania con il Corteo che abbiamo imparato a conoscere.

 

Un modo davvero affascinante di festeggiare la giornata della Befana e per continuare a sentirsi vicini ad usi e tradizioni probabilmente antichi, ma che fanno parte del nostro bagaglio culturale e che per questo non devono venire messi nel dimenticatoio.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,1093831
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,7344329
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156276
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,1255962
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0