×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Un appuntamento imperdibile con la letteratura, il primo circolo dedicato a Jack London   

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
22 feb 2019 - by Redazione
Milano // Eventi e Manifestazioni

Jack London e i suoi romanzi, insieme alle sue avventure sono un ricordo di gioventù di molti. La maggior parte dei suoi romanzi sono stati ispirati dalla sua vita avventurosa, vagabondo e pescatore di frodo, cercatore d'oro nel Klondike, entrato nella storia per i suoi classici, come: "Il richiamo della foresta" e "Zanna Bianca".

Dal 1° marzo 2019 sarà possibile, a Milano, partecipare alla nascita del primo circolo italiano dedicato proprio al leggendario scrittore, giornalista e viaggiatore  Jack London, per ripercorrere con lui i luoghi più significativi. Questo circolo nasce dal sodalizio tra Visit Oakland, con la partecipazione della Master Consulting di Massimo Loquenzi e Silvestro Serra, direttore del mensile Touring

L’evento di presentazione prevede un pranzo conviviale organizzato da Visit Oakland e Norwegian Air, il vettore che serve l’aeroporto di Oakland/San Francisco dall’Italia, e tutti i partecipanti riceveranno la copia del libro fotografico che narra un aspetto meno noto ma sempre fortemente artistico di Jack London.

Come è legata la città di Oakland allo scrittore?

Jack London nasce a San Francisco il 12 gennaio del 1876 , anche se la sua vita si svolge dall'altra parte della baia, ad Oakland, che lo ha omaggiato della Jack London Square, con la fedele ricostruzione della capanna in cui lo scrittore ha  vissuto durante la corsa all’oro nel Klondike. Imperdibile anche  Heinold’s First and Last Chance Saloon, frequentato da marinai ed avventurieri che inspirarono il giovane romanziere. 

L'anima della città di Oakland rispecchia quella dello scrittore, ribelle e vivace. Un luogo iconico, molto legato a Jack London è Glen Ellen, la fattoria nella quale ha trascorso gli ultimi anni della sua breve vita, oggi parco statale. Il Jack London State Historic Park si trova a un’ora da Oakland nella contea di Sonoma.

L'insolita veste di Jack London fotografo:  presentazione del libro

Questa ambiziosa idea del circolo letterario italiano  ha due precisi obiettivi:  trovare il "Jack London italiano" che potrà essere un giornalista, un fotografo, uno scrittore o un viaggiatore che riceverà  come premio un viaggio ad Oakland e nella Baia di San Francisco. Unica condizione raccontare, al ritorno, le atmosfere, i personaggi, le suggestioni, raccolte nel viaggio e nei luoghi dove è vissuto Jack London. Selezionare, ogni anno, uno studente del corso di fotografia in programma allo IED ed invitarlo ad Oakland e nella baia di San Francisco per studiare e  fare ricerca su Jack London e più in generale sulla letteratura e la storia della fotografia e dei grandi fotografi americani.

Di Jack London romanziere, giornalista e grande viaggiatoresi sa quasi tutto,  la novità, che è una scoperta squisitamente italiana è proprio la sua passione per la fotografia: «Tra il 1900 e il 1916 Jack London scatta più di dodicimila fotografie. Sono questi anni fondamentali per la sua produzione letteraria, anni in cui la sua fama si consolida fino a fare di lui una vera icona della letteratura americana: lo scrittore più letto, il più discusso, il più pagato, il più controverso. È proprio in quegli anni che la macchina fotografica diventa una compagnia inseparabile delle sue esplorazioni e avventure giornalistiche».  Questo l'incipit del libro fotografico curato da Alessia Tagliaventi edito da Contrasto: Jack London Le strade dell’uomo – Fotografie, diari e reportage.

 

Mariateresa Scionti 

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0090085
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0350338
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,8017706
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080072
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010013
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020022
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,2021936
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0