×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Itinerari del vino. La provincia di Pavia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156262
10 feb 2017 - by Alessio
Lombardia // Cucina e vini

La provincia di Pavia è caratterizzata dalla produzione dell’Oltrepò Pavese, che si trova a sud del Po tra il confine piemontese e quello emiliano, in una zona collinare ad alta tradizione vinicola (è ai primi posti in Italia per quantità di vino prodotto) dove si producono la DOC Oltrepò Pavese (nelle tipologie Chardonnay, anche Frizzante e Spumante, Cortese, anche Frizzante e Spumante, Malvasia, anche Frizzante e Spumante, Moscato, anche Frizzante, Spumante, Passito, Liquoroso Dolce e Liquoroso Secco, Pinot Grigio, anche Frizzante, Pinot Nero, anche Frizzante, Spumante e Spumante Metodo Classico Millesimato, Riesling Italico, anche Frizzante e Spumante, Riesling Renano, anche Spumante, Sauvignon, anche Spumante, Rosato, anche Frizzante, Rosso, anche Riserva, Barbera, anche Frizzante, Bonarda, anche Frizzante, Buttafuoco, anche Frizzante, Cabernet Sauvignon e Sangue di Giuda) e una piccola parte della DOC san Colombano al Lambro. Completano la rassegna le IGT provincia di Pavia e parte di quella Collina del Milanese.

 

Itinerario

L’itinerario consigliato per visitare la zona può partire da Pavia, città che offre molte bellezze storiche e nella quale vi sono numerosi ristoranti ed enoteche di alto livello. Dal capoluogo si parte in direzione di Mornico Losana (Ca’di Frara), si attraversano Montebello della Battaglia (Tenuta La Costaiola), e Calvignano, dove si segnala l’azienda Travaglino.

Poco distante si trova Casteggio (Angelo Ballabio, Bellaria, Cantina Sociale Casteggio, Frecciarossa, Le Fracce, Ruiz de Cardenas, Tenuta Mazzolino, Tenuta Pegazzera), principale centro della zona, in cui si può visitare il Palazzo della Certosa, con annesso il Museo medioevale. Si prosegue verso Godiasco (Fattoria Cabanon), si attraversano Torrazza Coste (Arpesina), Montalto Pavese (Ca’ del Ge’, I Doria di Montalto), Rocca de’Giorgi (Anteo), Montecalvo Versiggia (Casa Re), Canevino (Agricola Caseo) e si giunge a Santa Maria della Versa (Cantina Sociale La Versa), città rinomata per la buona produzione di spumanti. Vi si svolgono il S.S. Nome di Maria (25 marzo), Valversa Produce (giugno) e la Festa della Vendemmia (settembre).

Proseguendo si incontra Rovescala (Castello di Luzzano, Edmondo Tronconi, Fratelli Agnes, Martilde), i cui vini erano già conosciuti ed apprezzati a Milano alcuni secoli fa, come testimoniato da alcuni documenti risalenti addirittura al XII secolo. In città si svolgono le manifestazioni Primavera dei vini (marzo) e la Festa del Vino Nuovo e della Chisola (novembre). Poco distante si trova Montù Beccaria (Piccolo Bacco dei Quaroni, Vercesi del Castellazzo, Tenuta il Bosco), sede di numerose iniziative tra cui la Beata Vergine del Rosario (maggio) e L’Agosto Montuese che si tiene ogni anno nel giorno di ferragosto e offre ai visitatori un’ottima panoramica dei vini della zona.

L’itinerario prosegue verso la vicina Zenevedro (San Vincenzo, Tenuta il Bosco), attraversa Canneto Pavese (Bruno Verdi, Fianberti, Fratelli Giorgi), che ospita due importanti manifestazioni a carattere enologico, la Presentazione del Vino Nuovo (marzo) e la Rassegna dei Vini (luglio), e fa tappa a Santa Giulietta (Azienda Agraria Marchesi, Isimbarda, Podere San Giorgio), luogo di antica produzione vinicola, come testimoniato da alcuni documenti risalenti all’anno mille. Rinomata per la sua produzione di bambole, la città offre ai visitatori numerose strutture alberghiere e ottimi ristoranti. Le principali manifestazioni sono la Festa del Castello (giugno) e la Prenotazione del Vino Nuovo e Mostra delle Attrezzature Vitivinicole (novembre). L’itinerario si conclude a Corvino San Quirico (Tenuta Mazzolino).

 

Altri itinerari enologici in Lombardia

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,093758

Contenuti della stessa categoria

ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 1,8781274
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,3906556
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0