×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

In Italia il Presepe più grande d'Europa, informazioni e numeri  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
24 nov 2017 - by Redazione
Liguria, Parco Nazionale delle Cinque Terre // Eventi e Manifestazioni

Manarola, anche noto come Manaèa o Manaöa in dialetto locale, è un borgo antico della Riviera ligure (più precisamente quella di Levante) ed una frazione del vicino comune di Riomaggiore (provincia de La Spezia). Un luogo più che noto al turismo italiano, visto che costituisce niente meno che una delle celeberrime Cinque Terre della regione Liguria.

Manarola è famosa per la sua costa che affaccia direttamente sul Mar Mediterraneo e per le sue magnifiche architetture religiose; per il suo castello (a cui si accede ancora oggi da via del Baluardo) e per Punta Bonfiglio, posizione privilegiata per ammirare gli edifici storici della cittadina.

La frazione è inoltre nota per diverse feste, sagre e fiere che ricorrono ovviamente con cadenza fissa: ad esempio il 10 agosto va in scena la festa di San Lorenzo (santo patrono locale), una serata caratterizzata da una processione per le vie del paese che culmina con il trasferimento della statua del santo su una barca che parte dall’approdo di Palaedo per poi fare ritorno alla Marina.


Il motivo per cui oggi ci occupiamo di Manarola però è ancora un altro: proprio qui infatti, a partire dal 1961, viene allestito quello che è ancora riconosciuto come il presepe più grande del mondo. Un mastodontico presepe luminoso nato grazie alla fantasia ed all’ingegno di un ex ferroviere di nome Mario Andreoli: l’idea fu quella di realizzare i diversi personaggi (dal bue all’asinello, passando per pastori, contadini ed ovviamente gli immancabili Re Magi) con migliaia di luci montate su sagome apposite in modo tale da garantire un effetto visivo più unico che raro.

 

I numeri da record del Presepe di Manarola

La realizzazione del presepe più grande del mondo è durata oltre 30 anni e l’opera è stata completata soltanto nel 2007, anno in cui le luminarie di cui sopra hanno ricoperto per la prima volta tutta la Collina delle Tre Croci, altopiano che sovrasta Manarola. Per realizzare il presepe di Manarola sono state usate circa 17.000 lampadine, più di 300 figure a grandezza naturale realizzate con materiali di riciclo ed un totale di circa 8 chilometri di cavi elettrici. L’opera è stata immediatamente inserita nel Guinnes dei Primati e dal 2008 è addirittura diventata “ecologica”, grazie alla realizzazione di un impianto fotovoltaico ad hoc.

Da ormai oltre 50 anni il giorno di inaugurazione di questo meraviglioso presepe è l’8 dicembre: l’installazione viene ovviamente mantenuta accesa per il periodo delle vacanze di Natale e generalmente viene disattivata in coincidenza dell’Epifania il 6 gennaio.

 

Perchè visitare il Presepe di Manarola

Inutile aggiungere che la visione del presepe di Manarola è davvero suggestiva: le luminarie disposte sulla collina sono perfettamente visibili dalle vie cittadine ed il loro riflesso sull’acqua è qualcosa di veramente straordinario. A ciò si aggiunga che il comune organizza anche una visita all’interno dell’area del presepe per tutti coloro che siano interessati a scoprire i suoi segreti da vicino: una passeggiata all’interno degli scenari mozzafiato del Parco delle Cinque Terre, che comprende anche una visita al vicino borgo di Volastra e l’attraversamento di un itinerario storico, incorniciato da mura antiche ed alberi di ulivo e compiuto per secoli e secoli dai pellegrini. Senza contare che questa visita permette di assistere in diretta all’accensione delle luci da una posizione veramente privilegiata.

Insomma, se siete a caccia di un evento capace di mostrarvi tutta la magia del Natale, difficilmente troverete qualcosa di meglio del presepe più grande del mondo. Recarsi a Manarola in questo periodo dell’anno significa davvero immergersi nel significato più profondo di queste importantissime vacanze, senza contare che l’occasione è semplicemente perfetta sia per sbizzarrirsi nell’acquisto di regali fuori dal comune e nell’assaggio di prodotti tipici (la frazione si anima grazie a diversi mercatini natalizi situati nelle sue piazze principali), sia per assistere a diversi altri spettacoli emozionanti (quasi) quanto l’accensione di cui sopra. Tra gli eventi che caratterizzano i giorni del presepe di Manarola vale la pena di ricordare per lo meno la fiaccolata che accompagna la festa di inaugurazione oppure i fuochi d’artificio che vengono fatti esplodere in cielo in diverse date chiave delle festività natalizie. E se volete godere di una pausa romantica, non dimenticate di percorrere la vicina Via dell’Amore: un sentiero delizioso, scavato nella roccia, che collega Manarola alla vicina Riomaggiore.

Il presepe di Manarola viene solitamente acceso attorno alle ore 17:30 (la data, lo ricordiamo ancora una volta, è sempre quella dell’8 dicembre, ovvero il giorno dell’Immacolata) e mantenuto attivo fino alla fine del mese di gennaio.

 

Come Arrivare

Per raggiungere la frazione e godervi lo spettacolo avete diverse alternative: se vi muovete in macchina potete ad esempio imboccare l’autostrada A12 o l’autostrada A15 ed uscire al casello La Spezia-Santo Stefano; fatto ciò è necessario immettersi sulla Litoranea delle Cinque Terre (anche nota come provinciale 32) fino a che non vedrete l’abitato sulla vostra destra.

Se vi muovete in treno sappiate invece che Manarola è inoltre servita dalla linea Genoa-Pisa; ovviamente durante la stagione invernale i servizi di battelli che collegano i borghi delle Cinque Terre con La Spezia, Portovenere e Lerici sono sospesi.

 

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010008
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010004
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0