×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156267

Carnevale di Napoli 2020: tutti gli eventi da non perdere nel capoluogo partenopeo  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
16 gen 2020 - by Redazione
Napoli // Attrattive per bambini, Eventi e Manifestazioni, Da non perdere, Carnevale, News

Una città così estrosa ed allegra come Napoli non poteva che vantare una lunga ed antica tradizione carnevalesca. Nella storia di questa città, infatti, il Carnevale ha sempre ricoperto un ruolo importante. Nel Settecento, re Carlo di Borbone era solito era solito organizzare grandi eventi non solo per la sua corte, ma anche per il popolo.

A questo proposito, nelle piazze e nelle vie più frequentate di Napoli, venivano allestite le famose cuccagne, ovvero delle strutture ricoperte di cibo destinato ai napoletani. Contemporaneamente i nobili organizzavano feste e balli sfarzosi ai quali partecipavano mascherandosi con costumi e vestiti ricchi ed appariscenti.

Il via ai festeggiamenti era dato il giorno di Sant’Antonio Abate, il 17 gennaio, quando si accendeva ‘ò cippo’ ovvero delle cataste di cose vecchie che venivano bruciate per far spazio al nuovo. Il popolo chiassoso e festoso scendeva per le strade con strumenti curiosi come il putipù, lo scetavajasse ed il tricchebballacche che sono entrati a far parte della cultura napoletana.

Nonostante le abitudini siano cambiate, anche ai giorni nostri il Carnevale napoletano coinvolge molto sia gli abitanti che i turisti, grazie alle tante iniziative in programma ogni anno.

Pulcinella Napoli

Carnevale 2020 a Napoli: date ed eventi a ricordare

Quest’anno è previsto, come sempre, un ricco calendario di eventi che comprendono, tra l’altro, anche sfilate di carri allegorici, di maschere colorate e costumi di ogni tipo che attraverseranno i quartieri storici della città. L’inizio ufficiale del Carnevale è fissato per il giorno 9 febbraio e si concluderà Martedì grasso ovvero il 25 febbraio, ultimo giorno prima della Quaresima.

Per le vie principali di Napoli e nelle sue piazze verranno organizzate feste e manifestazioni fra tradizione e modernità. A Piazza Ammirato, nel quartiere Sanità ed in quello Materdei si svolgeranno quelle più importanti, mentre la Carnascialata Napoletana, in via San Giovanni Maggiore Pignatelli, è l’evento clou del Carnevale ed attira turisti da ogni parte d’Italia e non solo.

Questo si tiene il Martedì grasso, grazie al contributo della casa-museo di Pulcinella, e prevede un insieme di balli, spettacoli, musica e gastronomia tipica di questo periodo. Ecco, dunque, un elenco delle zone più coinvolte nel corso del Carnevale 2020, che porterà, per 5 giorni, ancora più gioia e colore per le strade di Napoli.

- IV Municipalità: da piazza Nazionale a Porta Capuana cortei di bambini e distribuzione di dolci;

- V Municipalità: Carnevale Napoletano al Vomero, con una rassegna nutrita a base di divertimento e buon cibo;

- IX Municipalità: Carnevale Epomeo con una kermesse di due giorni, 22 e 23 febbraio, che prevede sfilate di bambini, esibizione di bande, artisti di strada e cortei vari;

- Carnevale sociale: grazie alla collaborazione di associazioni e parrocchie, nelle zone di Scampia, Forcella, S.Giovanni Teduccio e Sanità ci saranno molte iniziative in grado di trascinare grandi e piccoli con spettacoli, gonfiabili e cortei.

Carnevale di Napoli

Dolci e gastronomia tipica del Carnevale Napoletano

Una parte fondamentale del Carnevale è rappresentata dalla gastronomia che, a Napoli, non delude mai. Anche questo è uno degli aspetti di una festa antica, che coinvolge gli stessi napoletani e stupisce i turisti.

Gran parte dei piatti tipici della tradizione risalgono a tempi lontani e, seppur con alcune inevitabili modifiche, sono giunte fino ai giorni nostri con passione immutata. Dai primi, ai dolci passando per lo street food è un continuo tripudio di profumi e sapori, che avvolge ogni angolo della città ed incanta anche i palati più difficili. Le lasagne sono uno dei piatti tipici di Carnevale, preparate con il sugo rosso e la carne macinata, ma senza besciamella.

Fra i dolci più apprezzati ci sono le famose chiacchiere ed il sanguinaccio, la cui ricetta tradizionale prevedeva il sangue di maiale, ma che ormai è stato sostituito dal cioccolato fondente, nel quale si intingono, appunto, le chiacchiere. Quest’ultime sembrerebbero nate presso la corte della Regina Savoia, che amava parlare con gli ospiti per molto tempo, un giorno a causa di un attacco di fame ordinò al cuoco di preparare qualcosa di veloce e leggero, che le permettesse di continuare a chiacchierare, appunto.

Un altro dolce tipico è il migliaccio, le cui radici vanno cercate nel Settecento, quando era preparato con il miglio, come suggerito anche dal nome; ora, invece, è fatto con il solo semolino.

Insomma, il Carnevale a Napoli rappresenta una piacevole ed ulteriore attrazione per organizzare un magnifico soggiorno in questa città, che ogni volta riesce ad incantare con la sua spontaneità ed infinita allegria.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0468787
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,8125639
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312516
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0