Guida Molina di Ledro (3) Hotel  Vedi tutto
Molina di Ledro
6.7 10
Sport, Mete romantiche, Bici friendly...
Scarica gratis le guide Pdf di Molina di Ledro Scarica ora
x

Newsletter PaesiOnLine Marzo 2017

Torna la primavera, e su PaesiOnLine vi portiamo alla scoperta delle migliori destinazioni in Italia e in Europa e dei migliori eventi con la videonewsletter di marzo 2017.


Guida turistica di Molina di Ledro

Informazioni turistiche su cosa vedere a Molina di Ledro: monumenti, chiese e attrattive



Valutazione Generale:
Ottima
0
Buona
0
Media
3
Bassa
0
Visitata da:
Giovani e single 30%
Turisti maturi 20%
Coppie 30%
Con la famiglia 20%
Scopri cosa dicono i tuoi amici su Molina di Ledro
Accedi con Facebook

Recensioni Molina di Ledro

Livello 100
Viaggia:
In coppia
Giudizio generale: 7
Guida generale: Molina in Valle di Ledro è nota per il suo villaggio di palafitte che risale all’età del bronzo, e il centro storico è un ottimo esempio dell’architettura tipica di questa zona, da piazza Roma alla chiesa di San Vigilio, senza dimenticare il quartiere di Verdesina con la chiesa di San Francesco da Paola. Da vedere anche l’antica Casa Demadonna, Casa Zecchini e soprattutto il suggestivo museo delle Palafitte, con i reperti più importanti rinvenuti durante la campagna di scavi.
Cosa ne pensi di questo commento?

Livello 9
Giudizio generale: 6
Guida generale:  In una valle sospesa tra il fiume Chiese e il Lago di Garda si estende un piccolo lago un tempo rosso e adesso di un bellissimo blu profondo con sfumature verdi: è il Lago di Ledro, che si raggiunge superando di un poco il confine tra la Lombardia e il Trentino, passando dalla bellissima strada che costeggia il Garda fino a Riva o, per risparmiare code e godersi un panorama alternativo, da Storo, dove se si butta l'occhio si scorgerà anche il torrente Palvico con le sue numerose e suggestive cascate: l'ultima e più alta raggiunge i 55 metri di altezza. Il Lago di Ledro è una piccola realtà ... Vedi tutto sicuramente minore rispetto ad altri paesaggi ben più rinomati e popolari che si esibiscono in zona, eppure forse proprio per questo suo intimo minimalismo a me è piaciuto da strappare il respiro. Raggiungerlo è stato semplice, da casa ho impiegato un'oretta e una volta sul posto non è stato difficile trovare un parcheggio, malgrado la giornata fosse bellissima, le rive gremite di bagnanti - in verità piuttosto coraggiosi poiché l'acqua era freschina - e alcuni paesi sulle sue sponde fossero anche in festa. Sia negli anni Ottanta, che nel recente 2009, il lago si tinse di rosso per via della fioritura dell'alga Oscillatoria rubescens, ma è attualmente tornato al suo colorito naturale che, assieme al verde della vegetazione che lo circonda abbondante, gli conferisce la capacità di trasmettere l'idea stessa della quiete, ma anche del fresco: essenziale in una torrida giornata estiva. Quando altrove i gradi salgono ben oltre i trenta, lungo il lago si respira un venticello buono e secco, che placa la sete e dona sollievo alla pelle arsa dal sole. Su una sponda del lago sono stati rinvenuti reperti risalenti all'Età del Bronzo e appartenenti ad una civiltà palafitticola: infatti in zona si possono ammirare alcune ricostruzioni di vecchie e affascinanti palafitte, oppure, se si è particolarmente interessati all'argomento, si può placare la propria curiosità entrando proprio nel Museo delle Palafitte, che si erige accanto al lago. Questi resti gli conferiscono un'importanza archeologica addirittura mondiale. Buona parte del lago può essere girata in macchina, ma anche a piedi: numerose le discese attraverso le quali si può scendere a riva, e i percorsi pedonali immersi nella natura. Ma dove non arrivano le strade, ci sono le imbarcazioni. Io ad esempio ho affittato un pedalò insieme al mio ragazzo, e in una mezz'oretta abbiamo potuto raggiungere l'altra sponda del lago, quella che più ci affascinava, la più impenetrabile, selvaggia e naturale, e tornare indietro, spendendo appena 5 euro. E' divertente, fa bene (in fondo è attività sportiva) e regala momenti intensi, a contatto con la natura, senza interferenze. Il lago è abbastanza placido, appena un po' mosso dal vento, ed è bello restare fermi in mezzo all'acqua blu che riflette le piante, al centro del lago, a guardarsi intorno e abbracciarlo tutto con lo sguardo.
Da non perdere:
museo delle palafitte
,
centro benessere chiva son
,
ristorante da franco e rita
Cosa ne pensi di questo commento?

Conosci Molina di Ledro? Lascia il tuo giudizio
Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Attenzione!!
Inserisci il nome
Il tuo nome
Voto Da 1 a 10
Attenzione!!
Inserisci un breve giudizio sulla città
Attenzione!!
Il tuo commento è troppo breve. Per favore, aggiungi altre informazioni; sarai più utile agli utenti della Community che leggeranno la tua opinione.
Molto Utile
Poco Utile

Destinazioni vicino Molina di Ledro

Limone sul Garda Sport, Mete romantiche, Rigenerante... 5,8 Km da Molina di Ledro Cosa vedere (8) Hotel e strutture ricettive (54) Riva del Garda Sport, Enogastronomia, Verde... 5,9 Km da Molina di Ledro Cosa vedere (11) Hotel e strutture ricettive (87)
Tenno Verde e natura, Sport, Ospitale... 7,3 Km da Molina di Ledro Cosa vedere (2) Hotel e strutture ricettive (10) Torbole Sport, Mete romantiche, Rigenerante... 7,5 Km da Molina di Ledro Cosa vedere (5) Hotel e strutture ricettive (10)

Strutture consigliate Molina di Ledro


Hotel San Carlo Hotel A partire da € 30 Residence ai Tovi Appartamento A partire da € 30
Residence Fiore Residence A partire da € 34 Residence Alessio Appartamento A partire da € 30

Info su Molina di Ledro

Superficie:
39 Km2
Abitanti:
552 
Introduzione
Questa località è situata in Trentino Alto Adige e fa parte della provincia di Trento. E' collocato a 659 mt. di altezza s.l.m., sul Lago di Ledro .
Noto sin dall'antichità per il villaggio palafittico dell'età del bronzo. Conta circa 1.520 abitanti.
Altri comuni importanti nelle vicinanze sono: Ronzone, Romeno.

Da Visitare:
Interessanti da visitare sono, i resti del villaggio palafittico dell´Età del bronzo. La maestosa Chiesa di S. Vigilio realizzata in stile barocco.
Notevole è il centro storico, che presenta ancora la tipica struttura architettonica della zona.
Segnaliamo inoltre il Museo delle Palafitte di Ledro.
Da visitare anche le località di Aldeno, Mezzocorona, che si trovano nella stessa provincia.
Vedi tutto
Altre Informazioni
CAP:
38060
Prefisso:
0464
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
molinesi
Patrono:
san Vigilio
Giorno Festivo:
26 giugno

Viaggiare a Molina di Ledro

Intrattenimento:
Trasporti:
Sicurezza:
Convenienza:
Attrattive:
Alloggio:
Mangiare e bere:
Accoglienza:
Accessibilità:
Servizi ai turisti:
Attività:
Shopping:

Tag più popolari

Enogastronomia Mete per la famiglia Mete romantiche Montagna Verde e natura Sport Bici friendly Ecologica

Cosa visitare

1
Centro benessere chiva son
2
Museo delle palafitte
3
Museo Tridentino Di Scienze Naturali Museo Delle
4
Ristorante da franco e rita

Risorse veloci

Enti disponibili

Zona turistica

Lago di Garda

67 Comuni 252 Attrattive 1690 Hotel  

Partecipa

Utenti
Inserisci le tue recensioni, foto e diari  su Molina di Ledro

Strutture
Inserisci  La tua struttura  a Molina di Ledro

Azienda
Pubblica  I tuoi servizi turistici  a Molina di Ledro