Guida Bagheria (11) Da Vedere Hotel  Vedi tutto Capodanno 2017
Bagheria
6.3
Arte e cultura, Enogastronomia, Trascurata...
Scarica gratis le guide Pdf di Bagheria Scarica ora
x

Newsletter - Dicembre 2016

Non solo atmosfere natalizie. Nel periodo delle festività tutto si arricchisce di tipicità da scoprire. Con la video newsletter di PaesiOnLine! ...


Facebook Twitter Google+

Video - Newsletter - Dicembre 2016

Video - In Tuscia con Corrado Ruggeri

Video - Marrakech con Corrado Ruggeri

Video - Sfida nell'Oceano Indiano - Maldive vs. Seychelles

Video - Londra secondo Corrado Ruggeri

Video - Beirut secondo Corrado Ruggeri

Video - Newsletter PaesiOnLine - Novembre 2016

Video - Il Vietnam secondo Corrado Ruggeri

Video - Newsletter - Ottobre 2016

Video - Newsletter - Settembre 2016

Video - Newsletter - Agosto 2016

Video - Newsletter - Luglio 2016

Video - Newsletter - Giugno 2016

Video - Newsletter - Maggio 2016

Video - Newsletter PaesiOnLine Aprile 2016

Video - Newsletter PaesiOnLine Marzo 2016

Video - Newsletter PaesiOnLine - Febbraio 2016

Video - Un Capodanno... mondiale

Video - Newsletter PaesiOnLine - Gennaio 2016

Video - Le città sui canali più belle del mondo

Video - Top 10 Destinations

Video - Newsletter Dicembre 2015

Cosa visitare Bagheria

Bagheria: Informazioni utili su cosa visitare attrattive, monumenti, chiese e i posti da vedere consigliati dagli utenti.

Scarica il pdf della guida di Bagheria
Stampa la guida in pdf personalizzata con le attrazioni e cose da fare

1 Museo Guttuso (Villa Cattolica)
Voto complessivo:
Rank: 1 Su 7

Il museo, ubicato in una villa del settecento (Villa Cattolica), raccoglie al suo interno la tomba del pittore Guttuso e una ottima collezione della sua opera pittorica. Rappresenta senza dubbio uno dei 'must' da...

Recensito da: Antonino
Indirizzo: Via Rammacca, 9, Bagheria
Tipologia: Musei e pinacoteche


2 Villa Palagonia
Voto complessivo:
Rank: 2 Su 7

Villa Palagonia è una delle numerose ville settecentesche che si possono trovare sul territorio, ed è anche nota come la Villa dei Mostri per le particolari decorazioni che conserva e mostra ai...

Recensito da: Redazione
Tipologia: Monumenti ed edifici storici


3 Ville settecentesche
Voto complessivo:
Rank: 3 Su 7

Il territorio comunale di Bagheria è ingentilito da splendide Ville Sei-Settecentesche: ricordiamo la Villa Patagonia, Villa Valguarnera, Villa Spedalotto. Sono tutte residenze realizzate a...

Recensito da: Peppe
Indirizzo:
Tipologia: Altre Attrazioni


4 Il mare di Capo Zafferano
Voto complessivo:
Rank: 4 Su 7

Sulla litoranea che va da Aspra (Fraz. sul mare di Bagheria) e S. Elia (Fraz. Di S. Flavia), il mare che si trova tra il capo Zafferano e il promontorio di S. Elia (Fraz. Di S. Flavia) è di una spendida bellezza e...

Recensito da: Antonino
Tipologia: Nei dintorni


Le località marinare che la circondano
Voto complessivo:
Rank: 5 Su 7

Il tratto di mare che collega Aspra (frazione marinara bagherese) a Santa Flavia, ovvero dove esistono alcune calette davvero incantevoli! Tra queste l'Arco Azzurro, sito dove la perugina realizzò la propria...

Recensito da: Peppe
Tipologia: Itinerari ed escursioni


Villa Rosa
Voto complessivo:
Rank: 6 Su 7

Un'altra villa molto bella e non menzionata è Villa Rosa da qualche tempo ristrutturata ed adibita a congressi, banchetti , cerimonie varie. E' una villa molto bella con ampi spazi esterni ed interni, saloni sontuosi e un...

Recensito da: Amelia
Tipologia: Monumenti ed edifici storici

Attrattive vicino a Bagheria


Antiquarium - 3,8 km
Voto complessivo:

Se si passa a vedere il sito archeologico di Solunto, a soli 2 km da Santa Flavia, ci si imbatterà sicuramente in una costruzione più moderna che si trova proprio a sinistra dell'entrata principale. Si tratta...

Recensito da: Ludwig
Indirizzo: Via Collegio Romano, Santa Flavia
Distanza: 3,8
Città: Santa Flavia

Tipologia: Musei e pinacoteche + Condividi


basilica Soluntina di Sant'Anna - 3,8 km
Voto complessivo:

Nel centro storico di Santa Flavia si trova una chiesa di grande importanza religiosa e storica, la Basilica Soluntina di Sant'Anna. La chiesa è stata costruita nel XVII secolo su di una cappella rurale...

Recensito da: Ludwig Distanza: 3,8
Città: Santa Flavia

Tipologia: Monumenti ed edifici storici + Condividi


Villa Filangeri - 4 km
Voto complessivo:

Costruita inizialmente nel XVII secolo, venne acquistata nel 1666 dal principe Filangeri che la ribattezzò Villa Filangeri di Santa Flavia e che tramandò alle generazioni successive. Ad opera del Principe, la...

Recensito da: Ludwig
Indirizzo: Corso Filangeri, Santa Flavia
Distanza: 4
Città: Santa Flavia

Tipologia: Monumenti ed edifici storici + Condividi


Area Archeologica di Solunto - 4,5 km
Voto complessivo:

Se si passa per Santa Flavia bisogna sicuramente fermarsi nella vicina area archeologica di Solunto perché si tratta di un'importante lascito della tradizione ellenica greca in Italia. Oggi si accede...

Recensito da: Ludwig
Indirizzo: Solunto, Santa Flavia
Distanza: 4,5
Città: Santa Flavia

Tipologia: Monumenti ed edifici storici + Condividi

Località vicine: Bagheria


Ficarazzi - 3,7 km

Ficarazzi è una località situata in Sicilia, in provincia di Palermo che conta circa 9.400 abitanti. Le origini della città sono antichissime, anche se solo a partire dal XV secolo fu abitata...

Distanza: 3,7
Città: Ficarazzi

Altavilla Milicia - 5,5 km

Il comune di Altavilla Milicia è situato nella regione Sicilia in provincia di Palermo e conta circa 5.200 abitanti.Edificato nel corso del XVII secolo, su di un precedente insediamento urbano, dal...

Distanza: 5,5
Città: Altavilla Milicia

Misilmeri - 6,2 km

Questa località è situata in Sicilia, in provincia di Palermo e conta circa 23.100 abitanti.Di origini antichissime, Misilmeri si sviluppò intorno ad un antico casale arabo e il suo nome in arabo...

Distanza: 6,2
Città: Misilmeri

Belmonte Mezzagno - 11 km

Il comune di Belmonte Mezzagno si trova in Sicilia, in provincia di Palermo e conta circa 10.300 abitanti. Le origini della città sono antiche, ma le prime notizie certe si hanno solo a partire...

Distanza: 11
Città: Belmonte Mezzagno

Panoramica su cosa vedere

La città delle ville è anche luogo di spiaggia mirabile, in un turbinio di luci e colori tra mare, cielo, pietra delle sue case, da 110 e lode. Bagheria, un luogo dalla perenne atmosfera estiva, scelto dal grande regista premio Nobel Giuseppe Tornatore per ambientare i suoi "Nuovo Cinema Paradiso" e "Baaria". Tonalità e ispirazioni alla base pure delle opere di Renato Gottuso, l’artista che nacque qui nel 1911; la scrittrice Dacia Maraini ha dedicato un libro di memorie alla città, intitolandolo proprio "Bagheria", in cui racconta di odori, suoni, colori di questa terra di Sicilia.

Dunque, arte e magia mediterranea, certo, ma anche quella frazione marinara che è il mare di Bagheria, Aspra, la cui costa si estende da Capo Zafferano alla foce del fiume Eleuterio. Qui l’aria è sempre profumata, la vegetazione marina si coniuga con quel profumo di zagare degli agrumeti, una caratteristica unica, che attrae e rimane indimenticabile. Sul litorale, oltre alla spiaggia sabbiosa, non mancano intime calette rocciose e scogli dai look fantasiosi.

Villa Palagonia di Bagheria, il simbolo di questa cittadina siciliana, una costruzione del Settecento decisamente eccentrica per via dei suoi decori mostruosi: infatti è conosciuta come la Villa dei mostri per via della presenza di oltre 200 statue in tufo di personaggi non certo "carini", figure deformi, con doppie teste, serpenti, draghi, animali paurosi. Oggi ne restano una sessantina. Il tutto voluto dal principe Francesco Ferdinando Gravina II, nipote del principe di Palagonia Francesco Gravina per, forse, "vendicarsi" della natura che, si dice, lo avesse fatto brutto e deforme e anche per rivalersi in modo ironico di tutti quelli che lo prendevano in giro, visto che i mostri sono le caricature di familiari, amici e conoscenti, tra cui gli amanti della moglie. Nella villa, oltre ai mostri, c’è di più, come la sala degli specchi, dalle pareti rivestite in marmo colorato e ornate con medaglioni con i busti degli antenati di famiglia, con la volta rivestita di lastre di specchi e decori di uccelli, frutta, fiori. Uno spettacolo mitologico-barocco da non perdere.

Tra le ville di Bagheria, la prima della stirpe, di costruzioni nobile, è Villa Butera, che tutti chiamano "lu Palazzu" (il palazzo), che alla metà del seicento, Giuseppe Branciforti, principe di Pietraperzia e Leonforte, cavaliere del Vello d’Oro, fece costruire fiancheggiata da due torri merlate in stile medioevale. Sul portone d’ingresso della torre merlata, rivolto ad occidente, verso Palermo, il principe fece incidere la data del suo ritiro e un saluto con le parole "O corte a Dio", mentre sul fronte orientale, sopra la porta principale si trova un’altra epigrafe marmorea che riporta un sonetto di Miguel De Cervantes tratto dalla Galatea.

Da visitare Villa Cattolica, circondata dal verde, lungo la strada statale 113 che scorre da Palermo verso Bagheria; del 1736, forma quadrangolare con due esedre, è in puro stile barocco. Il piano nobile è sede della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea che vanta una consistente raccolta di tele di Gottuso, che vanno dal 1929 al 1986, le cui spoglie sono state collocate qui in un sarcofago monumentale, disegnato dallo scultore Giacomo Manzù (per visitarla, rivolgersi al comune di Bagheria). Data 1797 la Certosa di Villa Butera, accanto ad una fitta pineta: ospita il Museo del giocattolo e delle cere di Pietro Piraino che comprende circa mille e cinquecento sculture di cera e giocattoli, realizzati dall’artista. È resa particolare da un portico a quattro colonne di stile dorico poggiate su un basamento a scalini.

Da vedere la Chiesa Madrice, cioè la Chiesa della Natività della Beata Vergine Maria, del 1769, realizzata in pietra d’Aspra, dallo stile neoclassico con pilastri e colonne corinzie. All’interno la statua in legno dell’Immacolata definita "Madonna del popolo", risalente alla seconda metà dell’Ottocento e una preziosa culla contenente la Madonna Bambina, legno rivestito di foglia d’oro. Divertente e curioso il Museo dell’Acciuga, nel borgo di Aspra, che racconta la storia della pesca di qui. Privato, nato dalla passione dei fratelli Michelangelo e Girolamo Balistreni, per visitarlo cercare notizie sul sito www.balistrerigirolamo.it. Se si va in giro per la campagna di Bagheria, sparse nelle campagne ci sono le torri da occhieggiare: da strumenti di difesa, alcune sono state trasformate in masserie.

Il posto giusto per fare shopping è soprattutto la zona attorno a via Umberto I che è anche zona pedonale. Per avere tutto sotto gli occhi, ci si può dirigere al centro commerciale The Bagh, dalle parti di via Catullo.

Un punto classico dove ritrovarsi la sera e la notte a Bagheria è la discoteca Villa Cavarretta, sulla Strada Statale 113. In zona c’è anche Le Nove Colonne Wine Bar. In via Angiò tanti vanno al Drink House Pub.

Per mangiare, tra le tante proposte sia al centro sia verso il litorale, da segnalare Mata Hari, che è anche pizzeria e pub, in via Dante Alighieri. Per chi ama la cucina casereccia, si può andare alla trattoria Don Ciccio, via del Cavaliere, dove si trova pure I Pupi, piatti ricercati e ambiente minimal.

Andando verso la costa, oltre che ammirare i circa 4 km di costa attorno a Aspra, tra spiagge e calette rocciose, da visitare alcune località suggestive, come Capo Mongerbino e Capo Zafferano, dove i Fenici fondarono la città di Solunto i cui resti possono essere visitati. Da non perdere l’Arco Azzurro di Capo Mongerbino, dovuto al crollo di una grotta marina, conserva appunto uno splendido arco di roccia a sfidare la forza di gravità. Una passeggiata inoltre su Monte Catalfano, un angolo verdeggiante vicino a Bagheria, in cui scegliere diversi itinerari, tra cui il Sentiero degli Zubbi, così definite le grotte dallo sviluppo verticale che si sono originate per crolli di grandi massi. In questa zona la vegetazione è speciale: c’è, ad esempio, la quercia spinosa, unica nella Sicilia settentrionale, e tante palme nane, mentre nella fitta macchia ci possono essere falchi pellegrini, occhiocotto e saltimpalo.

Bagheria si raggiunge in auto dall’Autostrada Messina-Palermo (A20) o dall’Autostrada Palermo-Catania (A18). In treno, la tratta è Bagheria – Palermo. Con le Autolinee AST da Bagheria si raggiungono Ficarazzi, Palermo, Santa Flavia (info: www. aziendasicilianatrasporti. It). L’aeroporto più vicino è il Falcone – Borsellino di Palermo.

Vedi tutto

La valigia della settimana

Se vuoi visitare Bagheria consulta il meteo della settimana... Vai al meteo
Lun 5 Mar 6 Mer 7

Accessori

Abbigliamento

Enti disponibili

Zona turistica

Conca d'Oro

9 Comuni 137 Attrattive 514 Hotel  

Strumenti

Partecipa

Utenti
Inserisci le tue recensioni, foto e diari  su Bagheria

Strutture
Inserisci  La tua struttura  a Bagheria

Azienda
Pubblica  I tuoi servizi turistici  a Bagheria