HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di San Vito Lo Capo  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Info su San Vito Lo Capo

Superfice:
60 km2
Altitudine:
6 m
Abitanti:
4366 [2010-12-31]
Introduzione

San Vito Lo Capo è un comune appartenente alla provincia di Trapani ed è situato sulla costa occidentale della Sicilia: è una delle principali località costiere e balneari dell'isola. Sul suo territorio, inoltre, è compresa la parte più occidentale della Riserva dello Zingaro.


Il territorio risulta già abitato dall'epoca paleolitica, mesolitica e neolitica come testimoniano le tracce rinvenute nelle cavità naturali che affacciano sul mare. La nascita dell'attuale territorio invece, risale alla fine del settecento, e sorge alle falde di Monte Monaco, nella bianchissima baia posta tra Capo San Vito e Punta Solanto. Il nucleo generatore è l'odierno Santuario ovvero un'antica fortezza che nell'arco dei secoli ha subito svariati interventi. San Vito lo Capo fu sede di un'importante tonnara e fu elevato a comune autonomo nel 1952.


L'economia di San Vito Lo Capo è strettamente legata al turismo anche se in paese, come in tutta la zona circostante, è tuttora molto sviluppata l'agricoltura e la pesca, seguita dall'agricoltura. L'artigianato riveste un ruolo molto importante, tra le lavorazioni spiccano: la lavorazione della “palma nana”, i tappeti tessuti a mano e la produzione di oggetti in tufo. 


La gastronomia tipica del luogo è assai variegata dal momento che sono davvero molte le culture che hanno lasciato profumi sconosciuti e spezie inaspettate. Le specialità da gustare sono tantissime, ma vale la pena citare: il tonno in agrodolce, la caratteristica brioche Iris, il cous cous cucinato in vari modi, le seppie affogate, il coniglio alla cacciatora, le braciole di pesce spada, la pizza origanata e le cotolette di melanzane. 


Tra gli eventi principali di San Vito Lo Capo c'è sicuramente il Cous Cous Fest, il quale si tiene ogni anno nel mese di settembre: un festival dedicato al cous cous e all'integrazione culturale di cui questo piatto è grande rappresentante. Molto attesa è la rassegna "Libri, autori e buganvillee" dove svariati scrittori italiani presentano la loro ultima opera letteraria alla presenza del pubblico. Da segnalare sono anche: il San Vito Climbing Festival ovvero un festival internazionale per arrampicatori, il "Tempu ri capuna" ossia un appuntamento per riscoprire storie e leggende legate alla pesca e al mare. Nel mese di luglio, per giunta, si celebra il Summer Music Festival.







Prefisso:
0923
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
sanvitesi
Patrono:
San Vito martire
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156245
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

83
Ottimo
51
Buona
25
Media
4
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
33
Coppie
19
Famiglie
15
Turisti maturi
9
Giovani e single
8

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
Intrattenimento
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
Trasporti
shopping
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni San Vito Lo Capo

Conosci San Vito Lo Capo? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
GIOVANNI Modugno
Livello 40     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 6
Guida generale : Una cappella del XV secolo, cui si attribuiscono poteri straordinari e prodigiosi, ci insegna come sia pericoloso in Sicilia andare contro le tradizioni popolari. Questa cappella è un edificio che sorge lungo la strada provinciale che collega Trapani a San... vedi tutto Vito Lo Capo, nei pressi di quest'ultimo comune, lungo la costa nord occidentale della Sicilia, una costruzione che la gente del posto chiama da secoli "Cappella di Santa Crescenza". Questa cappella è depositaria di poteri straordinari e prodigiosi. Per spiegarcelo occorre andare a ritroso nel tempo e portarsi alla genesi mitica di Erice, l'unità amministrativa che fino al 1952 ha amministrato il territorio su cui insiste la Cappella di Santa Crescenza. In quell'anno una sua frazione, San Vito Lo Capo, è stata eretta a comune e la competenza territoriale della cappella è passata alla nuova entità amministrativa. Dal medioevo e fino al 1934 Erice si è chiamata Monte San Giuliano, denominazione che ha perso a favore di quella originaria: secondo la leggenda la città avrebbe mutuato il nome dal suo fondatore Erice, figlio di Venere e di Bute, re degli Elimi, una popolazione stanziatasi da Erice a Segesta. Gli Elimi introdussero a Erice il culto della Dea della Bellezza, dell'Amore e della Fecondità, la divinità che poi i Cartaginesi chiamarono Astarte, i Greci Afrodite ed i Romani Venere. Questo culto pagano, ricordato nelle opere di Catullo, Cicerone, Orazio, Ovidio e Virgilio, si protrasse fino al XV secolo, periodo in cui le cronache ancora registrano pellegrinaggi in onore della Dea della Fecondità, tanto da indurre la Chiesa cattolica a cercare di trasporre il culto pagano in sede cristiana. Questa lenta ma ferma azione della chiesa ha prodotto con il tempo la trasposizione della figura della Madonna di Custonaci a quella di Venere. Indentica la figura venerata,femminile; identico il mese di celebrazione, agosto; similare il rituale, una trasmigrazione, che, nel rituale cristiano, si concretizza nella processione di una immagine sacra, da Custonaci a Erice. Ecco, come nella mente e nel cuore dei fedeli si è sostituito il culto cristiano a quello pagano. Il mantenimento della cappella fino ai nostri giorni è dovuto ai poteri che ad essa attribuiscono gli abitanti della costa; impedire gli effetti di una paura (“lu scantu”), guarire dalle balbuzie, eliminare il malocchio. La paura è considerata una calamità, come la balbuzie e il malocchio in quanto, secondo una credenza popolare, proprio a seguito di uno spavento insorgerebbero nell'organismo del soggetto che ne è vittima i vermi intestinali. Le concezioni popolari di anatomia prevedono che tutte le persone abbiano dei vermi collocati nel basso ventre; l’effetto scatenante, lu scantu, fa si che questi vermi escano dal proprio sito naturale ed il loro movimento procura disturbi di vario genere. Il rituale per balbuzie, paura e malocchio è identico. Il soggetto interessato deve raccogliere nel suo luogo di residenza una pietra, la più grande che possa reperire (e sollevare) e con questo fardello deve raggiungere la cappella. Deponendo la pietra ai piedi dell'unico altare scompariranno le conseguenze di una paura, si guarirà dalla balbuzie, si eliminerà il malocchio.
Da non perdere Erice
Mari
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con amici, Da solo
Voto complessivo 8
Guida generale : Ho avuto modo di visitare San Vito Lo Capo, per alcuni anni, sempre in occasione del Festival del Couscous e devo dire che non l'ho mai trovata particolarmente affollata - eccetto che negli orari di cena! - cosa che personalmente... vedi tutto ho molto apprezzato. Ideale quindi per rilassarsi godendosi il mare ed il sole, ma anche escursioni nella riserva dello Zingaro. Partendo poi da San Vito e scendendo verso Mazara del Vallo i paesaggi della costa e dell'entroterra sono bellissimi ed indimenticabili: Erice, Mothia con le saline ed i reperti archeologici (quali ad es. la statua dell'Auriga portata ad Atene in occasione delle Olimpiadi 2004 ed a Londra nel 2012), Marsala con il suo museo ma anche le cantine Florio :-)) ; il "Museo del Satiro" di Mazara del Vallo e molto altro. Curiosità: oltre alla tonnara di Scopello - usata come set in una scena di "Ocean's 12" - anche la "tonnara del Secco" a San Vito è stata usata come set in un episodio di "Montalbano". Il consiglio? assolutamente da visitare ricordandosi di lasciare a casa le inutili frenesie "cittadine" ed adattarsi ai ritmi locali.
Da non perdere Saline di Trapani , Erice , Tonnara di Scopello
Camilla Limonta
Livello 24     4 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Ho avuto modo di passare una piacevolissima settimana a San Vito Lo Capo la scorsa estate. Il mare di San Vito è a dir poco spettacolare. Bellissima è anche la spiaggia bianca, ben tenuta e molto ampia. Su tutta la... vedi tutto baia di San Vito domina il faro, simbolo di San Vito. Il panorama più bello sulla cittadina lo si può ammirare percorrendo la strada panoramica che si trova all'ingresso del paese sulla sinistra. Tutta San Vito è molto ben tenuta e curata. Ci sono bar, ristoranti che servono il tipico cous cous, ottime gelaterie. Bellissimo è il centro storico con il santuario. San Vito lo Capo è inoltre a pochi chilometri dalla Riserva dello Zingaro, da Erice ed altre bellissime spiagge. San Vito è tra le più belle località della Sicilia, e il suo mare caraibico non vi deluderà.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Oltre al caratteristico borgo marinaro, a San Vito lo Capo possiamo ammirare: la Chiesa Madre, che fu edificata nel XVII secolo sulla fortezza costruita per proteggere la cappella di san Vito; la Cappella di Santa Crescenza, edificata nel XVI secolo... vedi tutto in onore della nutrice di san Vito; la tonnara del Secco; le numerose torri di avvistamento sorte per segnalare la presenza di navi nemiche, come quella dell’Impiso e del Torrazzo.
BONARDI ELIANA BONARDI
Livello 27     2 Trofeo    Viaggia: In coppia, Da solo, Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : È un centro balneare della Sicilia, già molto conosciuto, ma dove il tempo sembra essersi fermato. Le case hanno quella patina di vissuto che caratterizza quasi tutta la Sicilia e la rende unica. Ci sono molte possibilità di alloggiare, anche... vedi tutto a prezzi abbordabili. Vicino al mare invece i prezzi salgono parecchio. La spiaggia è piuttosto piccola ma la vista delle montagne che la delimitano è fantastica. Vicino poi c'è la Riserva dello Zingaro, con mare e paesaggi fantastici, da non perdere. Poco distante c'è Erice e poi Segesta e poi ... e la Sicilia mi è entrata nel cuore.
Da non perdere Paesaggi , Mare e Spiagge , Spiaggia dello Zingaro
Sebastiano
Livello 8     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Bellissima spiaggia e un mare dai colori tropicali. Io ci sono stato a giugno di due anni fa, e posso dire di aver trovato un clima stupendo. La spiaggia era pulitissima, molto ampia e protetta dalle correnti dalla scogliera che... vedi tutto la circonda. Il lungomare e le vie interne sono piene di bar e negozietti dover poter degustare a prezzi onestissimi le delizie del posto. Non conosco purtroppo gli altri periodi dell'anno, ma a Giugno la spiaggia e l'interno non erano affollatissimi, rendendo il tutto più rilassante e gradevole. Un 10 alla cortesia e gentilezza degli abitanti e dei ristoratori. Come consigliato da altri, è d'obbligo visitare anche Erice, che insieme a San Vito, sono due bellezze che non possono non essere visitate in contemporanea, in modo tale da poter apprezzare l'incanto del mare, al suggestivo e affascinante panorama che si scorge dal castello di Erice.
Voto complessivo 10
Guida generale : S.Vito è stupenda, gente cordiale mare da incanto; posso dire senza ombra di smentita che non ha nulla da invidiare alle località cosidette "IN", da non perdere la visita alla riserva dello Zingaro,un incanto di madre natura, Erice, le saline... vedi tutto di Trapani e tante altre meraviglie. Per i camperisti come me, San Vito non è seconda a nessuno, sono sei anni che mi parto da Roma per arrivare fin la giù ma lo faccio con estremo piacere, perchè ampiamente ripagato.
GIANNA IRICO
Livello 64     10 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : È una meta da non perdere, sia per quanto riguarda il tour della Sicilia che per la possibilità di una vacanza al mare circondati da una bellissima natura. Vi consiglio il periodo primaverile per visitare San Vito e dintorni... La riserva... vedi tutto naturale dello Zingaro, Erice, Segesta e, perché no, Trapani e le sue saline. Il periodo estivo è più adatto per godere del suo mare trasparente e quasi caraibico, del suo clima e della possibilità di fare snorkeling.
Enrico Bricarello
Livello 27     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Un must in caso di visita lla sicilia occidentale. Spiaggia incredibile, mare spettacolare e gastronomia al top. Luogo di svolgimento del cous cous festival, punto di partenza per escursioni alla riserva dello zingaro ed alle isole egadi da fare in... vedi tutto barca o con mezzi propri. relax nell'entroterra con puntate ad erice e sulla costa alla scoperta delle saline, di aziende agricole e dei luoghi più suggestivi come Selinunte, Segesta, Mozia e tanti altri.
Da non perdere Spiaggia dello Zingaro
Monia Montini
Livello 4     0 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Da non perdere un tour via mare alla Riserva dello Zingaro da San Vito fino all'ex Tonnara di Scopello e una visita alla Grotta Mangiapane in località Scurati. La Riserva, un luogo incontaminato con un mare splendido e, se la... vedi tutto fortuna assiste, si possono vedere i delfini. La Grotta Mangiapane un luogo davvero incantato in cui sembra di ritornare indietro di almeno 50/60 anni fa. Da non perdere anche la Baia Santa Margherita dove il mare è spettacolare.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a San Vito Lo Capo

DestinationListNear-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a San Vito Lo Capo

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Enogastronomia
Mete per la famiglia
Arte e cultura
Mete romantiche
Sport
Verde e natura
giovani e singole
Avventura
Montagna
Shopping
Cicloturismo
Studenti
Casino'
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo San Vito Lo Capo

Sereno
15 °
Min 1243° Max 1922°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0