HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Giardini Naxos  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Info su Giardini Naxos

Introduzione

Mare, relax, natura, bellezza: Giardini Naxos, provincia di Messina, Sicilia orientale, ha tutte queste qualità. Un territorio pianeggiante in cui ogni stagione è amabile, persino l’inverno, durante il quale le temperature non sono mai rigide. Belle, soleggiate, nitide con un cielo terso le giornate per la maggior parte dell’anno (scarsa la pioggia, in genere), con un’estate in cui le temperature si aggirano sui 18 °C.

Giardini Naxos è stata la prima colonia greca in Sicilia, punto di partenza ideale per raggiungere le città più note della regione dalla vicinissima Taormina, che è a soli 5 chilometri, a Siracusa, Agrigento, Palermo, dalle Isole Eolie all’Etna. Qui i Greci sembra siano arrivati attorno al 734 avanti Cristo, nella zona di Capo Schisò: era gente della Calcidia che chiama il luogo Naxos, come l’isola nel Mar Egeo, da cui giungono altri coloni, i Nassi.

Un luogo importante: da qui salpavano gli ambasciatori per ritornare in patria e per questo diventa sede di un centro religioso con un altare in onore di Apollo Archegetes, Apollo architetto, maestro delle fondazioni, dal quale gli uomini secondo le leggende appresero a misurare la città con la cordicella, a disegnarne la pianta riportandone la sagoma sul terreno. Il protettore giusto per questo novello insediamento. Poi è il tempo della guerra del Peloponneso e Naxos si schiera con Atene ma quando la spedizione militare di questa città fallisce, il tiranno di Siracusa Dionigi il Vecchio la distrugge, dando ordine di costruire una cittadella alle sue spalle, su una piccola altura, nasce così Tauromenion, la futura Taormina, e gli abitanti di Naxos, che diventa proprietà dei Siculi, sono venduti come schiavi.

Naxos sembra quasi sparire dalla storia, anche se in epoca romana è ricordata come luogo di scambio di cavalli, mentre nel periodo bizantino è porto della più importante Taormina. Qui dominano anche gli arabi e dal XV secolo la zona diventa importante pure per le coltivazioni, come quella della canna da zucchero. Il centro abitato cresce nel corso dei secoli, acquisendo sempre più una sua indipendenza, e nel 1847 ottiene l'autonomia da Taormina. Il 18 agosto 1860 Garibaldi e le sue truppe, dopo aver concluso la spedizione in Sicilia, da Giardini s’imbarcano alla volta della Calabria per continuare la loro impresa sul continente.

Il turismo è la voce principale di questa cittadina. Tra gli eventi, da ricordare la Festa patronale di Santa Maria Raccomandata, che cade l'8 settembre, ma si comincia ad onorarla il giorno prima, portando in processione la statua lignea ottocentesca dalla foggia neoclassica arrivata qui il martedì di Pasqua del 1853 da Napoli, in sostituzione di una scultura andata distrutta a causa di un incendio. Nei festeggiamenti, ci sono la messa al porticciolo Saja e la rievocazione dell'arrivo della statua che viene portata in giro sui suoi binari, una struttura di ferro, in processione per le vie della città.

Molto sentita anche la Festa di San Giovanni Battista, il 24 giugno, con precedenti giorni di ‘preparazione’ a partire dal 14 giugno, che culminano con la processione che attraversa i quartieri San Giovanni e Mastrociccio, di cui il santo è patrono. Da ricordare pure la Festa di San Pancrazio di Taormina (patrono del quartiere omonimo e di quelli di Recanati, Mareprovvido e Schisò) la seconda domenica di agosto, in ricordo dell’arrivo del santo qui nell’anno 100. Una cerimonia suggestiva che prevede pure la processione della statua del santo su un peschereccio attraverso la baia, cerimonia che serve anche a commemorare i caduti in mare.

Da ricordare inoltre la Processioni delle varette, piccole statue addobbate, nel corso del Venerdì Santo, e la fiera del 1 aprile che inaugura ufficialmente il via della bella stagione, con mercatini e iniziative enogastronomiche e di divertimento vario.

Tutti i fine settimana di luglio e agosto c’è la Sagra del pesce, con assaggi del principe della tavola di Giardini Naxos e di tutta la Sicilia. Dunque eccoci alla cucina di Giardini Naxos, marinara, deliziosa e invitante. Qualche esempio tra i tanti. I primi piatti, paste condite con cozze, pesce spada e nero di seppia. Da non perdere il sugo preparato con la nunnata, cioè pesci piccolissimi, e, a parte il pesce, via libera alla pasta 'ncasciata, carne di maiale, pomodoro e grasso di prosciutto, con una generosa spruzzata di formaggio locale, magari una ricotta affumicata.

Tra i secondi, sono molto apprezzate le ricette a base di stoccafisso, il merluzzo essiccato che ha il suo massimo nella variante alla ghiotta con pomodoro, olive bianche, capperi, sedano, pinoli e uva passa. C’è poi tanto pesce spada, che si pesca proprio in queste acque: anch’esso è proposto alla ghiotta, lessato in acqua di mare e condito con olio, succo di limone, prezzemolo, aglio tritato, ma lo si gusta inoltre preparato al forno o arrosto. Una specialità: gli involtini fatti con il pesce spada, ripieno di pangrattato, pecorino, capperi e olive verdi. Da provare il pesce azzurro, tra i tanti pesci di cui è ricca la costa, come le aguglie a bracciale, con pomodoro prezzemolo, aglio e origano. Per la carne, un assaggio agli involtini di vitello alla messinese, con caciocavallo, uva passa, pinoli, pangrattato e foglie d’alloro; le polpette di vitello in agrodolce; l’agnello al forno con olive nere e pecorino grattugiato.

Per i contorni, meravigliose le melanzane ad insalata, condite con menta, origano, aceto; sublimi i carciofi soffritti in tegame e conditi con sale e pepe e mescolati a mollica e foglioline di menta. Tra i dolci, la pignolata, una montagna di gnocchetti dolci fritti, alla vaniglia o al cioccolato, i cannoli con crema di ricotta, la frutta di pasta reale e la pasta di mandorle. E non si può dire no alla granita di mandorle. Un appunto anche per i vini, tanti tantissimi, da ricordare la Malvasia di Lipari, il Capo Bianco, il Cariddi, il Marettimo.

La città si chiama così solo dal 1978, quando a Giardini fu aggiunto l’antico nome Naxos come omaggio alla sua origine greca. Tra Catania e Messina, Giardini Naxos con il mare che lambisce la sua incantevole baia, mostra il suo passato, con quel che resta del bastione secentesco spagnolo, un’antica fortezza del tutto integrata nell’ambiente circostante, e il suo parco archeologico, una vera eccellenza per la memoria lontana nel tempo.

Fuso Orario:
UTC+0
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

19
Buona
8
Ottimo
1
Media

Chi c'è stato

Tutti
17

Indicatori

Sicurezza
Intrattenimento
Trasporti
convenienza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Giardini Naxos

Conosci Giardini Naxos? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Oltre al caratteristico centro storico, a Giardini Naxos possiamo ammirare: il Parco Archeologico, in cui è possibile visitare i resti dell'antica città di Naxos, edificata nel 734 a.C. e distrutta dalla potente Siracusa nel 403 a.C.; il Museo Archeologico Nazionale, in cui... vedi tutto sono conservati svariati reperti proventienti dagli scavi dell'area archeologica; la Chiesa di santa Maria della Raccomandata, eretta nel XVIII secolo e più volte rimaneggiata, conserva al suo intenro numerose opere d'arte di artisti locali; la Chiesa di san Pantaleo, di antichissime origini, conserva ancora tracce della costruzione normanna; il Castello di Schisò, è di proprietà privata e non si hanno notizie certe sulla data della sua fondazione.
Anna Maria Galiotta
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : E' davvero incantevole specialmente la parte più vecchia (il porticciolo dei pescatori) e provate a mangiare in uno di quei ristorantini sulla spiaggia si mangia benissimo e con pochi soldi, (sentirete tutto il profumo del mare!)Le persone sono cordiali e... vedi tutto disponibili, ovviamente non vi dimenticate di visitare Taormina perchè è un salotto a cielo aperto, e poi Isolabella, il nome non è a caso...e per ultimo mentre visiterete il teatro greco mangiate un cannolo silciliano (ricordate che se non lo trovate esposto nelle pasticcerie perchè lo preparano al momento) e ammirate il mondo davanti a voi...e BUON VIAGGIO.
Da non perdere Museo Di Naxos
CARMINE
Voto complessivo 10
Guida generale : LUOGO BELLISSIMO. SI MIRAVA TAORMINA E L'ETNA IN MODO MERAVIGLIOSO. DA NON PERDERE. LA BONTA' DELLE GRANITE È UNICA. IL MARE E LE SPIAGGE MOLTO BELLE E IL MANGIARE PER ALCUNI PIATTI INDIMENTICABILE. LUOGO DA SCEGLIERE ANCHE PER VIVERCI PER... vedi tutto IL CLIMA MERAVIGLIOSO. PUOI RAGGIUNGERE TANTI BEI POSTI CON MEZZI PROPRI PERCHE' È PIU' CONVENIENTE.
Da non perdere Museo Di Naxos , Arte Aretusa Galleria
Rita Giovannini
Livello 45     5 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Per un'estate divertente, piena di sole e di bellezze da vedere. Non perdetevi il mercatino in riva al mare e le squisitezze che potrete assaporare in alcuni locali sul lungomare, tipo la mega crepes con il gelato o anche la... vedi tutto meringata, una sorta di gelato ipercalorico ma buonissimo che potrete gustare presso un piccolo carretto ambulante.
Da non perdere Lungomare
maria secchi
Livello 21     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Dicono che siano fiabeschi sopratutto la notte. Ti riportano indietro nel tempo, avvolti da un alone quasi mitico, forse perché è stato il primo insediamento greco in sicilia. Ricca di monumenti è la località piu' rinomata della sicilia orientale, anche... vedi tutto per il suo mare cristallino. Ha una omonima appunto in Grecia. Possiede un piccolo porticciolo, due bellissimi musei, uno di storia naturale. inoltre è presente un albergo della catena Hilton, per i più esigenti.
Anna Chiara Sardella
Livello 100     11 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Giardini Naxos è una località di villeggiatura solo estiva, e si trova in basso rispetto a Taormina...che comunque da qui è raggiungibile sia con auto che con bus... a Naxos si gira a piedi sul lungomare, vi consiglio di non... vedi tutto inoltrarvi nell'entroterra se non è giorno e non conoscete bene il paese, altrimenti, strano ma vero, rischiate di perdervi come ho fatto io la prima volta! il mare è stupendo, consiglio di andare a fare il bagno alla spiaggia libera, l'acqua è fresca e trasparente e mentre fate il bagno vedrete l'Etna che rimbomba anche sott'acqua, un gigante buono, dopotutto.
Voto complessivo 10
Guida generale : Nei miei ricordi di adolescente mi vengono in mente il mare cristallino e le splendide Gole di Alcantara di Giardini. Sono ricordi riscaldati dai raggi di un sole limpido e caldo di una Sicilia sempre frizzante!
giuseppe
Voto complessivo 9
Guida generale : Posto incantevole ai piedi della splendida Taormina, spiagge a scelta tra sabbia e scogli, si mangia benissimo senza spendere tanto... ottime persone...
Marcello Mrcocci
Livello 23     3 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Bella cittadina, forse un po' caotica per il traffico.
Da non perdere Taormina , Lungomare
Claudio De Sanctis
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 10
Guida generale : Non perdetevi questa meraviglia che il Nostro BEL PAESE ci offre! Inutile visitare l'estero quando la Nostra Terra ci dona il top! Anche se ultimamente ci sta deludendo... Viva e forza ITALIA! Non ve ne pentirete ve lo garantisco!io non... vedi tutto appena ne avrò la possibilità e l'occasione andrò di nuovo! Buon viaggio
Da non perdere Lungomare , Taormina , Museo Di Naxos
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156263
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Giardini Naxos

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Arte e cultura
Enogastronomia
Avventura
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Verde e natura
Montagna
Shopping
giovani e singole
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0