HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Catania  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Info su Catania

Superfice:
182 km2
Altitudine:
7 m
Abitanti:
315535 [2014-05-31]
Introduzione

Catania, capoluogo dell’omonima provincia siciliana, è la seconda città più popolata della Sicilia. Essa sorge lungo le coste ioniche della Sicilia, sull’omonimo Golfo, ai piedi dell’Etna in una zona prevalentemente pianeggiante. 


Le origini della città sono molto antiche e le prime notizie risalgono al popolo preitalico dei Siculi. Divenuta colonia greca nell’VIII secolo a.C., in seguito passò sotto il dominio dei Romani che resero la città molto forte ed importante. Con la caduta dell’Impero Romano, Catania passò sotto il potere degli Ostrogoti, i quali si occuparono della ricostruzione delle mura della città, utilizzando le pietre che costituivano l'anfiteatro romano. Fu poi il turno degli Arabi e dei Normanni, i quali provvidero a ridarle la sede vescovile; in questo periodo la cultura della città fu fortemente influenzata da quella dei suoi dominatori. Passata poi sotto gli Svevi e gli Angioini, i quali la occuparono militarmente abusando spesso della popolazione locale, fu conquistata dagli Aragonesi. Per un breve periodo, dal 1402 al 1416, fu capitale del Regno di Sicilia. Quando il Regno di Sicilia passò sotto il potere degli Spagnoli fu creato il Regno delle Due Sicilie, con Napoli come capitale. Fu solamente nel 1860 che Catania fu liberata dai Mille di Garibaldi ed entrò a far parte del nascente Regno d’Italia.


Dopo un periodo di crisi, attualmente Catania si presenta come una città dall'economia dinamica. Il tessuto economico della città appare molto vivace in settori come quello del commercio, dei servizi e del turismo, sebbene attualmente è trainante il settore della produzione tecnologica, chimica e farmaceutica. Molto sviluppato anche il settore dei mass media e delle telecomunicazioni. Il settore agricolo appare leggermente in declino a causa della diminuzione delle rendite agricole e della concorrenza dei produttori esteri.


Catania è una città dalla tradizione culinaria molto forte e contraddistinta da sapori e profumi inconfondibili. Sono innumerevoli le specialità da gustare sia al ristorante sia per strada: la città infatti è rinomata per lo street food. Tra i tantissimi piatti tipici che Catania offre, citiamo: le lecornie, gli arancini al ragù, al burro ed agli spinaci, pane con panelle e cazzilli, la parmigiana di melanzane, la caponata, la cartocciata catanese e la pasta alla norma e la schiacciata. Il pesce è molto presente nella cucina locale come possono testimoniare le specialità delle sarde beccafico, la pasta al nero di seppia, la pasta con i ricci, la pepata di cozze e pesce freschissimo. I dolci tipici più famosi sono: le olivette di Sant'Agata, le zeppole di San Giuseppe, i cannoli, le paste di mandorla, la cassata e la granita con pistacchio e mandorla con brioche. Ottimo è il vino dolce Zibibbo ed il liquore detto Fuoco dell'Etna.


Il calendario degli appuntamenti consueti e non, è molto ricco, ma vale la pena citarne alcuni: i riti suggestivi della Settimana Santa, la rassegna “Catania musica”, rassegne di cinema e di teatro e tantissime altre manifestazioni a scopo intellettuale di ogni genere, soprattutto nel periodo estivo, dal momento che Catania è patria di arte e di cultura. Molto attese sono anche: la Traslazione delle reliquie di Sant'Agata, la Festa di Santa Maria Bambina e l'evento Presepe nella grotta Ulisse del Borgo di Ogina. A metà tra sport e folklore si pone la Festa di San Silvestro al mare, dove si tiene una gara internazionale di nuoto che si svolge ogni anno il 31 dicembre presso il porticciolo storico di Ognina.

Prefisso:
095
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
catanesi
Patrono:
Sant'Agata
Giorno Festivo:
05 febbraio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

50
Ottimo
38
Buona
30
Media
5
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
25
Giovani e single
9
Coppie
9
Famiglie
9
Turisti maturi
4

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Intrattenimento
Attrattive
Alloggio
attività
shopping
Accessibilità
Servizi ai turisti
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Catania

Conosci Catania? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Baciata dal sole e coccolata dal mare, Catania è una città dalla storia millenaria, in cui è possibile ammirare diversi paesaggi naturali in unico sito.  Melior de cinere surgo è il motto dei catanesi poiché la città, a causa di... vedi tutto calamità naturali (terremoti, colate laviche), venne distrutta più volte e poi ricostruita. Del periodo greco rimangono pochissime tracce. I resti più antichi derivano dall’epoca romana e sono:  il Teatro romano, risalente al II secolo, è situato nel centro storico della città. Il diametro del Teatro è di circa 80 metri e si sono conservati la cavea, l’orchestra e alcune parti della scena; l’Odeon, risalente allo stesso periodo del Teatro, era stato occupato da abitazioni moderne e solo recenti restauri hanno consentito di mettere in luce le strutture antiche; l’Anfiteatro romano, chiamato dai catanesi Catania antica, è visibile solo in parte (il resto è ancora interrato). All’interno vi è la scritta “Per me civitas Catanensium sublimatur a Christo” e viene attribuita a sant’Agata che nei pressi subì il martirio. Il monumento è oggi parte del Parco Archeologio Greco-Romano di Catania; le terme Achilliane (in Piazza Duomo) risalgono al IV e V secolo, le terme dell'Indirizzo (che sorgono nella zona settecentesca della città) sono datate nel II secolo, le terme della Rotonda (si trovano vicino all'Odeon) sono risalenti  al II-III secolo. Del periodo svevo (XIII secolo) sono il portale della Chiesa di Sant'Agata al Carcere e il famoso Castello Ursino, fatto costruire nel XIII secolo da Federico II di Svevia, usato nel corso degli anni come parlamento e come residenza dei sovrani aragonesi. Oggi ospita il Museo Civico della città, dove sono esposte molte opere che ripercorrono la storia millenaria di Catania.  L’attuale sede della facoltà di lettere e filosofia dell’Universita di Catania è il Monastero dei benedettini, risalente al periodo rinascimentale.  E’ un complesso ecclesiastico situato in piazza Dante, nel centro storico di Catania, costituito da un importante edificio conventuale benedettino e dalla monumentale Chiesa di San Nicolò l’Arena (costruita successivamente). Da visitare anche le Biblioteche riunite Civica ed Ursino Recupero (all’interno del monastero) che possiedono più di 200.000 volumi oltre a manoscritti, pergamene, foto, stampe e periodici. I monumenti barocchi di Catania sono iscritti dal 2002 nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.  Simbolo di Catania è U Liotru, un manufatto antico in pietra lavica che raffigura un elefante che sorregge un obelisco egiziano, oggi si trova nella centralissima Piazza del Duomo. Qui, vi sono  anche il Palazzo degli Elefanti (il municipio), la Fontana dell'Amenano (l'acqua, tracimando da questa vasca, produce un effetto cascata che dà la sensazione di un lenzuolo), il Palazzo dei Chierici e la storica Porta Uzeda. La Cattedrale di Sant’Agata, duomo della città, è ubicata sul lato est della omonima piazza e rappresenta la costruzione religiosa più significativa di tutta la città. L'edificio attuale è opera dell'architetto Gian Battista Vaccarini che disegnò la facciata, in stile barocco siciliano, riedificata, nel 1711, dopo il terremoto del 1693. All’interno vi si trova la tomba del musicista catanese Vincenzo Bellini e una pregevolissima urna in cui sono racchiuse le reliquie della Santa. Altri edifici settecenteschi sono: la Badia di sant'Agata che, insieme all'ex monastero, sorge nelle vicinanze dell'omonima cattedrale; la Chiesa di san Benedetto, che sorge affianco all’omonimo convento, è uno splendido esempio di barocco siciliani, con una grande profusione di stucchi e di affreschi; Palazzo Biscari, Palazzo Toscano e numerosi altri palazzi storici che sono una delle più alte testimonianze del gusto dei potenti dell’epoca. Nel 1768 fu costruito un arco trionfale, chiamato Porta Ferdinandea (oggi Porta Garibaldi), per commemorare le nozze di Ferdinando I delle Due Sicilie e Maria Carolina d'Asburgo-Lorena. La zona è chiamata u Futtinu in ricordo di un fortino costruito dal Duca di Ligne dopo l'eruzione lavica del 1669 che colpì la città su tutto il lato occidentale annullandone le difese medievali. Uno dei posti più caratteristici della Catania popolare è il mercato del pesce della pescheria, dove si mescolano colori, voci e odori. Un altro posto caratteristico è il mercato di Piazza Carlo Alberto, meglio conosciuto come "Fera o Luni", ovvero la "Fiera del Lunedì" poiché originariamente il mercato era attivo soltanto il lunedì. Via Etnea è il salotto dei catanesi: attraversa Catania da sud a nord partendo dalla Piazza del Duomo ed arrivando, dopo circa 3 km, al Tondo Gioeni. Percorrendo la via si raggiunge l’elegante piazza Università, la splendida Basilica Collegiata, la Chiesa dei Minoriti e la centralissima Piazza Stesicoro, in cui si trovano  il monumento a Vincenzo Bellini e i resti dell'Anfiteatro romano. Dopo di che si incontrerà il principale polmone verde della città (oltre al Boschetto della Playa),il Giardino Bellini, che si affaccia su via Umberto, grossa arteria che collega il lungomare con il suddetto giardino.  Un’altra via storica è Via dei Crociferi, contornata da chiese, monasteri e poche abitazioni civili, è un raro esempio di barocco siciliano. Nel breve spazio di circa 200 metri sono presenti ben quattro chiese. Nel 1890 venne inaugurato il Teatro Massimo Vincenzo Bellini, seguendo lo stile dell'opera di Parigi, in piazza Vincenzo Bellini. Il tenore Beniamino Gigli la proclamò la migliore sala di teatro al mondo per l'acustica. Lungo il litorale catanese vi sono numerose spiagge, tra le quali ricordiamo: la Playa, lunga e meravigliosa spiaggia dalla sabbia dorata, è considerata la spiaggia cittadina per eccellenza; la Scogliera, in pietra lavica, fa da suggestiva cornice al lungomare, dove soprattutto d’estate è molto gradevole passeggiare, diventando un luogo di appuntamento dei catanesi e dei turisti. Il posto più frequentato è la spiaggetta di San Giovanni Li Cuti, con la caratteristica sabbia nera (vulcanica) e i numerosi bar, pizzerie e ristoranti. Da non perdere è la Festa di Sant'Agata, la più importante festa religiosa della città e si celebra in onore della Santa patrona. Si svolge tutti gli anni dal 3 al 5 febbraio e il 17 agosto. La prima data è quella del martirio della Santa catanese, mentre la data di agosto ricorda il ritorno a Catania delle sue spoglie, dopo che queste erano state trafugate e portate a Costantinopoli dal generale bizantino Giorgio Maniace quale bottino di guerra e dove rimasero per 86 anni. La Festa di Sant'Agata risulta come Bene Etno Antropologico della Città di Catania nel mondo.  
Michele Sebastiano Ferullo
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 9
Guida generale : 'A Piscaria Se i pesci potessero parlare, griderebbero la loro gioia di trascorrere gli ultimi istanti della loro esistenza "terrena" sui banchi di questo straordinario mercato, dove fra basalti lavici bagnati, pesce in agonia, lamenti di "vanniaturi" e stucchi barocchi... vedi tutto è possibile girovagare a piedi scalzi tra bancarelle dove l'odore del sangue di mare si mischia agli aromi inebrianti delle spezie di terra. In questo marasma di suoni, odori, colori, sapori si eleva dai banchi una colonna sonora fatta di lamenti, grida, schizzi d'acqua e guizzi di morte, quasi una sorta di danza macabra e canto di ringraziamento, dove alla fine sacrificale di un genere corrisponde la sussistenza e la sopravvivenza del genere umano. Accanto alle pareti, nei sotterranei di uno dei palazzi nobiliari più fastosi della città, lungo le arcate della linea ferroviaria, nel cuore civile e religioso svolge questo fantasmagorico mercato del pesce che, nell'immediato reticolo di vicoli del centro storico diventa un altrettanto allegorico mercato rionale. Trionfale l'ingresso posto in Piazza del Duomo, dominata dalla Cattedrale dedicata a Sant'Agata, col monumento al "Liotru" o Eliodoro, da qui si accede costeggiando da entrambi i lati la fontana barocca dedicata ad uno dei tanti fiumi sotterranei della città: l'Amenano. Un marciapiede balconata consente una spettacolare visione di tutto l'insieme che, raggiunge il culmine dell'attività, per poi rapidamente scemare, quando il sole raggiunge lo Zenit e i raggi perpendicolari rendono abbacinante quello che per lunghe ore è stato il regno delle penombra e dell'umidità. Per questo motivo, durante le giornate estive se ne consiglia la visita nelle ore immediatamente a ridosso all'apertura. L'altro ingresso alla parte sotterranea posto a ridosso degli archi della Ferrovia è più folkloristico. Nelle immediate adiacenze di Porta Sant'Agata un fornito e caratteristico Bar 24 h. permette di gustare ogni genere di specialità a prezzi veramente contenuti. Una visione che intontisce, stupisce, incanta e rapisce che rende piacevole il sentire l'umido dei piedi in ammollo, il bagnato degli schizzi delle vongole, una ampissima gamma di variazione cromatiche del rosa, fucsia, rosso, cremisi, vermiglio, arancio, mattone, le pupille di grandi occhi sbarrati su branchie purpuree che fissano il vuoto, giaculatorie ripetute all'infinito, massaie che si confondono a torme di turisti entusiasti e meraviglia per la profusione di colori e qualità, senza trascurare i prezzi stracciatissimi, frasi ammiccanti sul pesce che pesce non è ..... l'arte di mercanteggiare con i rivenditori rende affascinate e irrinunciabile la visita a questa attrazione.
Voto complessivo 10
Guida generale : Sono nata a Roma 76 anni fa. Amo la mia citta`, sono emigrata in America nel 1959. Bella l'America! Siamo venuti in Sicilia per lavoro, ci siamo ammalati di Catanite, un male subdolo che ti prende il cuor e l'anima,... vedi tutto non vorremmo mai piu` andare via da questa citta` che ci ha ospitato, ed e` stata grazie ai suoi cittadini come una mamma affettuosa e premurosa, mio marito ed io non abbiamo parole adatte ad esprimere il grande amore che ci lega a Catania. Speriamo e preghiamo di poter restare ancora, gli anni corrono veloci e noi non siamo piu` giovani ma il nostro desiderio e` quello di poter restare fino a quando.... quando arrivera` la nostra "scadenza terrena". Grazie Catania, grazie Catanesi, grazie Sicilia, resterete sempre nei nostri cuori. Con l'affetto piu` grande e sincere di due "figli adottivi"
Da non perdere Duomo di Catania
Sara
Voto complessivo 10
Guida generale : Vivo a Catania potrei scrivere un poema sulla mia città, ma intendo mostrare a coloro che visiteranno questa città un itinerario chiaro e semplicemente eccezionale: Catania è una città dove si intrecciano antico e moderno. Basta percorrere la via Etnea... vedi tutto per scoprire un lato comune a tutte le città : i negozi , la frenesia e il traffico ma basta arrivare in piazza Stesicoro per notare il piccolo anfiteatro sotto il livello del suolo per capire che sotto i piedi del visitatore si cela un mondo sotterraneo ( dovuto ad un'eruzione che ha ricoperto la città) ricco di storia . E' possibile notare l'arte andando in piazza Duomo e visitando il Duomo di Sant'Agata ed è possibile passare all'epoca medievale seguendo la via Vittorio Emanuele e andando al Castello Ursino. Una città stupenda molto ricca di monumenti e divertimento che consiglio vivamente di visitare!!!
Da non perdere Teatro Bellini , Duomo di Catania
Alessandro
Voto complessivo 10
Guida generale : Forse la città barocca del tardo seicento ed inizi del settecento più bella del mondo. Ha una ambientazione unica con strade ad effetti scenografici di grande emozione. Ha il secondo monastero d'Europa (Benedettini), un arco di Trionfo Borbonico, palazzi baronali... vedi tutto bellissimi tra cui il Biscari, chiese sontuose e poi la via dei Crociferi. La via Etnea è una delle strade antiche e ricche di monumenti (chiese, palazzi patrizi e piazze) più lunghe e larghe d'Europa (3 chilometri). Centro storico stupendo ed uniforme nel suo barocco spagnolo con richiami romani. La città moderna è altrettanto bella dal punto di vista architettonico con grandi palazzi di pregevole fattura (Lungomare di Ognina, Corso Italia e Corso Sicilia). Grande vitalità, mercati bellissimi, metropoli della Sicilia Orientale (nel complesso la città con le periferie conta 600-700 mila abitanti). I più grandi centri commerciali dell'Italia Meridionale, quarto aereoporto d'Italia, metropolitana, porto commericiale e turistico, grande ed antica Università (fondata nel 1434), Teatro Stabile, città di grande commercio (vasta zona industriale, Etna Valley). Polo culturale di primaria importanza. Inoltre la città è dotata a sud dopo il porto di un ampio arenile sabbioso con lidi ed invece a nord del porto di una splendida scogliera in pietra lavica con grotte ed un meraviglioso mare pescoso. Senza contare tutti i paesini limitrofi e stupendi, ricchi di vigne e giardini profumatissimi di gelsomini ed agrumi che salgono verso l'Etna..
Da non perdere Catania e Sant'Agata , Via Etnea , Lungomare
Manuela
Voto complessivo 8
Guida generale : Quasi tutti i paesi della provincia sono da visitare, poiché, grazie alle numerose dominazioni avvenute in questo territorio, é molto facile trovare castelli in più parti del territorio e panorami mozzafiato. Suggerisco di visitare tutto di Catania: il centro città,... vedi tutto con infiniti monumenti architettonici e musei, la zona costiera di Acitrezza e Acicastello, per poi passare velocemente dal mare alla sontuosa montagna Etna, dove si può praticare sia sci, sia numerose attività anche all'interno del "Etna avventura" o giochi acquatici e non ad Etnaland. Ogni paese é famoso per qualcosa di specifico: Belpasso patria natia di Martoglio, Bronte città di origine dei pistacchi, Maletto dove trovare squisite fragole, e anche la meno nota Motta sant Anastasia che ha un possente castello. Nel periodo estivo e non solo vengono organizzate molte sagre ed eventi nei luoghi caratteristici. Queste solo solo alcune delle innumerevoli cose da vedere.Riassumendo:qui troverete di tutto e di più, tantissimi luoghi dalla grande attrattiva culturale e paesaggistica,per tutte le tasche, inoltre il divertimento e la simpatia é assicurata! Buone vacanze!
Damiano Tarda
Voto complessivo 10
Guida generale : Catania è magnifica, in una sola città è possibile visitare molteplici luoghi che vanno dal retrò barocco del centro, alla riviera della città e delle sue stupende provincie (Acicastello, Acireale, Acitrezza ecc.) passando per Taormina e l'Etna.Un concentrato di emozioni... vedi tutto uniche nel suo genere.A causa della molteplicitá dei luoghi da visitare consiglio un soggiorno di minimo 1 settima.Sia d'estate per ammirare il mare e la movida catanese, sia di inverno per partecipare a una delle feste religiose più bella d'europa, la festa di s.Agata, vi sfido a non commuovervi.
alfio reale
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Unica nel suo fascino del barocco con mare stupendo, la scogliera con pietra vulcanica, la sabbia per chi si vuole divertire. Etna, vulcano fantastico quasi sempre attivo in grado di regalare spettacolo assicurato in qualsiasi periodo dell'anno. La movida, centro storico... vedi tutto colmo di pub di ogni genere con intrattenimento assicurato. Lo shopping, negozi ovunque nel centro e dintorni aperti quasi tutti anche le domeniche, in alternativa la città è ricca di centri commerciali, cibo fantastico, specialità pesce di altissima qualità ristoranti economici ed offrono una certa quantità di cibo.
Da non perdere Comune Catania , Etnaland
Elisa Coco
Livello 26     2 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : CATANIA È UNA CITTA' STUPENDA. C'È IL SOLE, IL MARE, L'ETNA E TANTO DIVERTIMENTO. L'AEROPORTO E IL PORTO SONO UTILISSIMI PER VIAGGIARE, NON SI PUO' DIRE ALTRETTANTO PER GLI SPOSTAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI IN CITTA'. C'È POCHISSIMO VERDE PURTROPPO.... vedi tutto A CHI PIACE LA VITA NOTTURNA LA CITTA' OFFRE TANTISSIMI LOCALI IN CUI MANGIARE QUALSIASI COSA, DALL'OTTIMA CUCINA SICILIANA ALLA PIZZA DAI MILLE GUSTI E POI... SI VA A BALLARE O ASCOLTARE MUSICA DAL VIVO. SI PUO' VENIRE A CATANIA IN QUALSIASI PERIODO DELL'ANNO PERCHE' IL CLIMA LO PERMETTE. ESTATI CALDE E LUNGHE ED INVERNI BREVI E NON TROPPO RIGIDI. INFINE LA POSIZIONE TERRITORIALE E' OTTIMA. SI POSSONO FARE TANTISSIME ESCURSIONI, DALL'ETNA A TAORMINA, DAL BAROCCO DI NOTO AI CHILOMETRI DI SPIAGGE DELLA COSTA MESSINESE, IL TUTTO SENZA FARE TROPPA STRADA.
Angelo Giuseppe
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Se non vedi Catania non hai visto nulla della Sicilia. È unica ed insuperabile. Non per nulla è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'Unesco per il suo barocco. Da non sottovalutare i numerosi siti archeologici. Città unica nel suo genere, a... vedi tutto nord a pochi Km. dalla città hai l'Etna (m.3300) il più alto vulcano attivo d'Europa, a sud un mare da fare invidia a quello dei Caraibi, una sabbia dorata e scogliere a picco sul mare, un litorale di oltre 20 Km. dove si affacciano decine di lidi balneari e spiagge libere attrezzate a costo zero. Cosa vogliamo di più?
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Catania

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Arte e cultura
Enogastronomia
Montagna
Mete romantiche
Shopping
giovani e singole
Mete per la famiglia
Avventura
Studenti
Sport
Verde e natura
Casino'
Pellegrinaggi
Terme e Benessere
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Catania

Sereno
11 °
Min 144° Max 1908°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0