HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cosa visitare a Como  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

Panoramica per visitare Como al meglio

Como è il capoluogo dell'omonima provincia in Lombardia ed è conosciuta anche come Capitale del Lario, per via del celebre lago e degli innumerevoli spettacoli paesaggistici che presenta.


Como offre piacevoli scoperte ad un attento visitatore con il lago, i monumenti storici, i numerosi e suggestivi parchi e la sua ricca e rinomata produzione artigianale.


Il simbolo indiscusso della città di Como, è il Castel Baraldello, dal momento che vanta una gloriosa storia che nel corso dei secoli lo ha visto protagonista e sede di di molti famiglie influenti. Il Castello sorge sul colle omonimo e dall'alto sovrasta sia la città che il lago; la parte meglio conservata è l'imponente Torre quadrata di gusto romanico. Molto interessanti, sono le Mura che cingono la fortezza: quelle interne risalgono al VI secolo, mentre quelle esterne furono innalzate nel 1158 con l'aiuto di Federico Barbarossa.


Como è una città sicuramente contraddistinta da notevoli edifici religiosi; primo tra tutti è la Cattedrale di Santa Maria Assunta ovvero il Duomo della città. Il maestoso edificio è situato vicino al lago ed è l'ultima Chiesa gotica d'Italia, come dimostra la sua bellissima facciata, realizzata tra il 1447 e il 1498 e ricca di sculture. All'interno della Cattedrale sono presenti svariati dipinti di pregevole fattura e l'altare maggiore in stile barocco, inoltre sono presenti i celebri organi, di stile diverso e di grande valore. Da vedere, è anche la Basilica di Sant'Abbondio di stile romanico, la quale sorge sul luogo di una Chiesa preesistente dedicata agli apostoli Pietro e Paolo; l'attuale Chiesa fu affidata ai monaci benedettini che tra il 1050 ed il 1095 le diedero le sembianze odierne. La chiesa ospita al suo interno bassorilievi romanici ed una serie completa di affreschi della metà del '300 e non solo: sotto l'altare maggiore si conservano le reliquie del patrono.


Se siete a Como, non potrete non fare una visita al Tempio Voltiano, il quale fu progettato e realizzato in stile neoclassico dall’architetto Federico Frigerio ed inaugurato nel 1928 per celebrare l'opera di Alessandro Volta, noto scienziato comasco. Il Tempio, sempre molto affollato di turisti, il quale è adibito a Museo Scientifico, custodisce  buona parte delle apparecchiature con cui Volta eseguì i suoi esperimenti ed una vasta documentazione sulla sua vita e la sua attività. La città di Como ha dedicato altre aree al noto scienziato, infatti sono spesso organizzati dei veri e propri itinerari sulle tracce dello scienziato. Il Faro Voltaico è una torre ottagonale alta 29 metri eretta nel 1927 dove al suo interno venne collocato un busto del fisico comasco, rappresentato in età avanzata. il Faro è situato poco al di sotto della cima del Monte Tre Croci in località San Maurizio, Brunate; il luogo è raggiungibile con la celebre funivia ed una volta arrivati in cima, vi sarà possibile ammirare sia Como che il lago.


Un altro punto di attrazione è il Palazzo del Broletto, chiamato anche semplicemente Broletto, fu per molti anni la sede del potere Municipale della cittadina ed è situato accanto al Duomo come a simboleggiare il forte legame fra il potere civile del Comune e quello della Chiesa. Esso fu edificato nel 1215 in stile gotico-romanico mentre gli elementi rinascimentali della facciata risalgono al '400; si presenta a fasce di marmo lombardo in tre colorazioni differenti: bianco, grigio e rosso, mentre la Torre civica è stata costruita con la tecnica del bugnato. Molto affascinante è anche il Quartiere Razionalista che sta a dimostrare quanto appunto il razionalismo attecchì in questa zona, infatti tra 1927 ed il 1940 furono costruiti vari edifici di questo tipo. Il primo è l'edificio ad appartamenti chiamato Novocomum: un Palazzo notevole per il movimento della facciata e per gli angoli; il volume è cilindrico. Il bellissimo Monumento ai Caduti, il quale si presenta austero ed alto circa 33 metri, fu inaugurato nel 1933 e richiama molti turisti che amano affacciarsi dalla terrazza. La Casa del Balilla, caratterizzata da portali in marmo e dotata di piscina, sala per la scherma ed una palestra destinata all'Opera Nazionale Balilla, fu costruita tra il 1932 ed il 1936. La Casa Giuliani Frigerio, risalente al 1939, è degna di merito per il trattamento dei volumi architettonici.


Chi ama fare compere, deve assolutamente passeggiare per Via Vittorio Emanuele che rappresenta la via dello shopping di Como in quanto ricca di eleganti negozi. Da qui in poi, potrete perdervi tra le vie medievali del centro cittadino come via Adamo del Pero, via Olgiati o via Vitani dove si tiene il rinomato mercatino della moda; queste strade sono caratteristiche per via delle loro botteghe storiche e dei negozi di sete pregiate. Anche nella zona di Piazza San Fedele sono presenti molti negozi di vario tipo, inoltre nella piazza una volta a settimana si tiene il mercatino artigianale dove trovare articoli made in Italy in pelle o bigiotteria. Nelle zone limitrofe inoltre, sono presenti molti Outlet


Anche gli amanti della vita notturna, non rimarranno delusi da Como; il centro della movida è Piazza Volta, dove ogni sera si riuniscono molti giovani che si vogliono divertire. In tutto il Centro Storico sono disseminati vari localini, pub e disco-pub dove svagarsi e bere degli ottimi drink, invece le migliori discoteche dove ballare fino a tarda ora, sono situate appena fuori la città. 


La gastronomia comasca è legata principalmente alla pesca di lago ed alla pastorizia alpina; molto usato è il pesce d'acqua dolce, il quale funge da base per alcuni piatti tipici come il riso con il pesce persico, il lavarello in carpione e soprattutto i celebri missultin. La polenta, soprattutto quella uncia, e gli gnocchi di patate hanno un posto d'onore nella cucina locale. I ristoranti sono disseminati in tutta la città, in particolar modo nel centro storico, nei dintorni di Piazza del Duomo. Da provare, è anche il manzo alla Californiana, l'ultradell ed il formaggio zincarlin; ottimi sono i dolci della torta miascia ed il matalocch.


A chi avesse voglia di passeggiare nel verde, consigliamo inoltre di fare visita alle splendide Ville circondate da verdi parchi che, con la loro maestosità ci fanno apprezzare tutto il fascino di Como. Tra le ville comasche, sicuramente la più celebre e sontuosa è Villa Olmo, la quale ancora oggi conserva l'originario impianto neoclassico. Villa d'Este, costruita nel 1568, presenta un parco all'inglese, con sentieri, ponti e piccole boscaglie. Il giardino inferiore si caratterizza per vasti prati verdi delimitati da sculture in bosso. Il parco di Villa Carlotta invece, è celebre per la splendida fioritura primaverile, si tratta di un parco romantico che nasconde grotte, sentieri ed incantevoli scorci. Platani, cedri, sequoie, affusolati cipressi creano itinerari alla scoperta di luoghi dove il giardinaggio è diventato arte. Il giardino di Villa Balbianello, è dominato da una roccia a tre arcate che lo domina dal punto più alto; il parco è percorribile attraverso sentieri romantici dove platani, magnolie e glicini fanno da cornice ad antiche e bellissime statue. Il giardino di Villa Melzi è incantevole in quanto crescono rigogliose piante esotiche e rare che si alternano ad alberi secolari, siepi di camelie, rododendri e azalee; inoltre il parco si affaccia sul lago. Da vedere, è anche il Parco di Villa Giulini contraddistinto da boschi e filari monumentali che creano architetture vegetali che introducono preziosi edifici storici, inoltre è presente la grotta del ninfeo, la quale è circondata da un giardino all'italiana e da un profumato frutteto.


Il territorio del Lago di Como può essere visitato utilizzando i trasporti pubblici: gli storici battelli, i bus ed i treni; da non dimenticare la funicolare Como-Brunate o le numerose funivie lecchesi che permettono di raggiungere punti panoramici di rara bellezza.








CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0,0010013
72 risultati filtrati per:
Rank 1# di 72
Rank 3# di 72
18 Voti
Rank 4# di 72
Rank 5# di 72
9 Voti
Rank 6# di 72
7 Voti
Rank 8# di 72
6 Voti
Rank 9# di 72
Rank 10# di 72
Rank 11# di 72
Rank 12# di 72
Rank 13# di 72
3 Voti
Rank 14# di 72
Rank 16# di 72
1 Voto
Image not found
Rank 18# di 72

Teatro Autunno Musicale

1 Voto
Indirizzo: Via Cantoni, 1 - 22100 Como Co.
Telefono: 031/571150
Image not found
Rank 19# di 72

Artestudio Di Formica Massimo & C. Snc

1 Voto
Indirizzo: 10, Via Carcano Paolo
Telefono: 031267060
Rank 20# di 72
1 Voto
Rank 23# di 72
Rank 24# di 72
AttractionList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Conosci Como? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0010009
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0,0010008

Cerca Hotel a Como

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Como
GuideList-GetPartialView = 0,0010013

La valigia della settimana dal 28-03 al 03-04

WeatherInfoSuggestedClothing-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0