HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156245

Cosa visitare a Brunico  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Panoramica per visitare Brunico al meglio

Brunico, cuore pulsante della Val Pusteria, è un piccolo gioiello medievale che unisce il fascino delle montagne dell’Alto Adige con l’architettura delle sue vie e delle sue strade, testimonianza di una storia che risale almeno ai Romani, che qui trovarono un luogo centrale per raggiungere attraverso le Alpi le diverse zone danubiane.

“Brunico”, già dal nome, deve le sue fortune a un principe vescovo, Bruno von Kirchberg: si tratta peraltro dell’unico esempio in tutto l’Alto Adige in cui una località ha preso il nome dal fondatore. Oggi questo centro – che ha nella torre del Castello il suo simbolo, insieme al campanile con guglia della Chiesa di Santa Caterina am Rain – è una piccola ma animata cittadina ammirata per la qualità della vita per la bellezza architettonica, a partire dalle mure medievali che la racchiudono e la proteggono.

Il centro storico di Brunico nonché la sua maggiore attrazione è indubbiamente la bella Via Centrale o Stadtgasse, che si imbocca attraversando una delle porte della città (Florianitor, Rienztor e Ragentor) e sulla quale si affacciano case con bellissime facciate e le caratteristiche finestre a sporto. Qui l’aspetto medievale di Brunico affascina il visitatore per la sua autenticità. Da qui una strada porta fino al castello e al museo di Reinhold Messner. Il castello di Brunico venne fatto costruire ancora da Bruno von Kirchberg, l’arcivescovo di Bressanone, che nei secoli ha avuto anche molti ospiti illustri come l’imperatore Massimiliano I d’Asburgo, i figli dell’imperatore Ferdinando I, Carlo V, la granduchessa Maria Teresa, Francesco Giuseppe. Veri gioielli all’interno del maniero sono le stanze vescovili, cioè soggiorno, sala delle conferenze e camera da letto, che godono di una splendida vista su Brunico e ospitavano ancora fino agli anni Cinquanta del ventesimo secolo i vescovi di Bressanone durante l’estate. Tutti da vedere i bei soffitti a cassettoni ricchi di stemmi, i pavimenti con elaborati intagli di legno e i muri decorati a pitture, vera rarità per la zona. La salita fino al castello è molto suggestiva: ai piani superiori, dal cortile con torre, si trovano le stanze vescovili e la cappella, nell’ala di destra gli alloggi dei vescovi, nell’ala di sinistra l’appartamento dell’amministratore e gli alloggi del personale.

I castelli, del resto, sono una vista familiare in tutto l’Alto Adige, e a poca distanza da Brunico si trovano anche Castel Badia e il Castello di Tures. Tra le altre attenzioni di Tures, la bella Porta delle Orsoline, detta anche Porta Nuova o Porte delle Oche, con la torre sovrastante ancora oggi decorata da diverse immagini; le Orsoline hanno anche un Convento, costruito nel 1741, dov’è anche possibile ammirare un’esposizione dei reperti medievali recuperati nell’area.

Sempre per quanto riguarda gli edifici religiosi, i più importanti della cittadina sono la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, ristrutturata a metà del diciannovesimo secolo in stile neoromanico ma di origine trecentesca, e la Chiesa di Santa Caterina am Rain, in stile barocco.

Il castello di Brunico ospita anche una delle sedi del Messner Mountain Museum, il percorso museale ideato dal celebre alpinista: in particolare, questa esposizione è denominata MMM Ripa (dal tibetano “ri”, che significa “montagna”, e “pa”, che significa “uomo”) ed è dedicata soprattutto ai popoli della montagna delle diverse regioni del mondo, con un punto di informazione e approfondimento sulle problematiche legate al rapporto tra cultura alpina e cultura urbana, agricoltura di montagna e turismo.

La Kronplatz è decisamente il centro nevralgico della città sia per quanto riguarda lo shopping che la gastronomia e la movida, con tanti après-ski e locali come il noto Puka Naka, ma tutto il centro storico ha comunque da offrire attività molto interessanti. In particolare, per chi vuole vedere l’artigianato tipico, ci sono i famosi Mercatini di Natale, ogni anno da fine novembre agli inizi di gennaio, tra addobbi e specialità enogastronomiche del territorio. In più, a ottobre il Mercato di Stegona è il più grande del Tirolo.

Per quanto riguarda i dintorni e le zone verdi di Brunico, tutta la Val Pusteria è un piccolo paradiso da esplorare. Sono addirittura tre i grandi parchi naturali che circondano Brunico, tra i più importanti del nord Italia: il Parco naturale Fanes - Sennes e Braies, il Parco naturale Vedrette di Ries-Aurina e il Parco naturale Puez-Odle. Una meta molto popolare sono le bellissime piramidi di Plata, monumento naturale di rara suggestione nel vicino comune di Perca.

Per quanto riguarda invece lo sport, Brunico è ben collegata al comprensorio sciistico Plan de Corones, una delle aree più popolari per quanto riguarda lo scii e gli altri sport invernali. In particolare Brunico è celebre per la difficoltà delle sue piste, tra le più affascinanti di tutto il comprensorio: tra queste sono da citare almeno la Sylvester e la Hernegg, con grandi pendenze e muri mozzafiato dove i migliori sciatori mettono alla prova la loro tecnica. Grazie all’esposizione a nord e all’innevamento programmato, la neve è sempre ottima malgrado la quota piuttosto bassa delle piste.

Per arrivare a Brunico si può prendere l’Autobrennero sia da nord che da sud e uscire a Bressanone; da qui si prosegue con la statale n. 49 della Pusteria in direzione di Brunico. Per chi arriva da Innsbruck si segue invece la statale E45 del Brennero fino a Fortezza e poi si prende la statale n. 49. In treno è possibile usufruire di due diverse stazioni, quella storica e quella costruita nei pressi dell’ospedale, la stazione Brunico Nord. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Bolzano, Verno, Venezia e Milano, oltre che quelli di Innsbruck e Salisburgo.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
29 risultati filtrati per:
Rank 1# di 29
19 Voti
Rank 2# di 29
12 Voti
Rank 3# di 29
9 Voti
Rank 5# di 29
Rank 6# di 29
Rank 7# di 29
5 Voti
Rank 8# di 29
5 Voti
Rank 9# di 29
3 Voti
Rank 10# di 29
3 Voti
Rank 11# di 29
Rank 12# di 29
2 Voti
Rank 13# di 29
2 Voti
Image not found
Rank 16# di 29

AMORT EVI

1 Voto
Indirizzo: 11, V. CENTRALE
Telefono: 0474410678
Rank 17# di 29
1 Voto
Rank 18# di 29
1 Voto
Rank 19# di 29
1 Voto
Image not found
Rank 22# di 29

GEMEINDE BRUNEK BIBILIOTECA CIVICA

Indirizzo: 29, VC. POSTERIORE
Telefono: 0474554292
Image not found
Rank 23# di 29

ASSOCIAZIONE BIBLIOTECHE ALTO ADIGE

Indirizzo: 3/F, P. CAPPUCCINI
Telefono: 0474414121
Image not found
Rank 24# di 29

RUBNER HOTEL RUDOLF

Indirizzo: 33, V. RISCONE
Telefono: 0474570570
AttractionList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Conosci Brunico? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
VideoListSlider-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Brunico

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Brunico
GuideList-GetPartialView = 0

La valigia della settimana dal 30-03 al 05-04

WeatherInfoSuggestedClothing-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0