Guida Turistica Luoghi da visitare Hotel Spagna Vacanze Vedi tutto
Spagna
8.4
Arte e cultura, Giovani e single, Ospitale...
Risorse Per
Spagna

Cultura Spagna

Spagna: storiae e cultura, tradizioni, usi e costumi



Cultura

Recensito da: Redazione

Voto complessivo:

31411_barcellona_placa_del_portal_de_la_pau

La Spagna è sicuramente uno dei Paesi europei più ricchi dal punto di vista culturale.Ne sono testimonianza i numerosi musei e biblioteche dislocate in ogni parte del territorio, soprattutto a Madrid:la Biblioteca nazionale e quella del palazzo reale della Capitale, l’Escorial, il Thyssen Bornemisza e il Museo Del Prado sono solamente alcuni degli esempi che si possono fare.

Elemento comune ad ogni espressione artistica, dalla pittura alla scultura,dall’architettura al teatro, dalla musica al cinema è che per molti secoli, e non solamente alle origini, sono state profondamente legate alla religione cattolica.
Le prime forme di pittura coincidono con le pitture rupestri, il cui esempio più insigne si rinviene nelle grotte di Altamira.

Del periodo della dominazione romana sono conservati splendidi mosaici ma anche costruzione architettoniche, come l’acquedotto di segovia.

Ma l’architettura fu profondamente sviluppata anche dai Visigoti, abili nel lavorare il metallo.
Con l’avvento dei saraceni e della cultura islamica si sviluppa poi lo stile moresco (da moros, scuro, per indicare le popolazioni dell‘Africa), con evidenti elementi orientali di questo periodo è l’Alhambra, splendido gioiello di Granada.

Nel XII secolo si impose anche lo stile gotico, importato dai cistercensi, di cui l’esempio più insigne è la Catedrale di Burgos.

Per tutto il duecento sorgono in spagna splendide cattedrali sullo stile di quelle francesi, dalle ampie e colorate vetrate.
Lo stile gotico, fondendosi con gli influssi rinascimentali provenienti dall’Italia ha portato successivamente alla nascita dello stile plateresco che letteralmente significa “alla maniera degli orafi”.

Anche nel seicento continua ad essere fondamentale l’argomento religioso, anche se l’orizzonte si allarga fino a comprendere anche la descrizione della realtà.

Ma il continuo susseguirsi di stili non termina qui, anzi si acuisce nei secoli più recenti.

Nel XIX si colloca la figura di Antoni Gaudì, troppo geniale per essere rilegato dentro gli schemi di un unico stile: molte le tracce della sua attività, soprattutto a Barcellona. Un esempio sopra tutti: il capolavoro della Sagrada Familia, in stile neogotico.

Dopo la genialità di Goya invece per la pittura bisognerà aspettare il XX secolo prima di incontrare personalità di spicco, ma poi è un susseguirsi continuo di geni. Da Picasso a Salvador Dalì, fino a Mirò: nessuno che visita la spagna può rinunciare ad ammirare le loro opere.

Impossibile elencare le ricchezze culturali della Spagna senza dilungarsi perché anche la letteratura è un universo da scoprire.

Ma almeno alcuni nomi sono d’obbligo:primo fra tutti Cervantes, autore del Don Chisciotte, il famoso cavaliere della Mancia che ha portato a considerare il suo autore come il “padre delle letteratura spagnola”di tutti i tempi.

La storia della letteratura spagnola è veramente lunga e ricca di nomi che meriterebbero di essere almeno citati, non possiamo che limitarci a nominare quelli che forse sentiamo più vicini a noi, se non altro per ragioni cronologiche, avvertendo da subito che questo non rappresenta certamente un elenco esaustivo e che  verranno tralasciate personalità veramente interessanti esclusivamente per motivi di spazio. Partiamo da Federico Garcìa Lorca, il poeta più illustre del XX secolo. Non possiamo inoltre non citare Salinas. Segue poi la generazione del 1936, caratterizzata da una profonda fede religiosa, il cui maggior esponente fu Miguel Hernandez.

Ma un elemento fondamentale della cultura spagnola è anche la danza: da quelle tradizionali che si svolgevano a corte( sarabanda e ciaccona), passando per il bolero del XVIII secolo fino al più moderno flamenco.

Il centro di produzione cinematografica di tutta la Spagna è sempre stata Madrid, anche se i primi studi si svilupparono a Barcellona e Valencia.Fondamentale è la figura di Luis Bunuel. Il primo film spagnolo sonoro fu Carceleras di Josè Buchs. Famosissimi i film musicali di Carlos Saura.

Foto Spagna

Crociere Mediterraneo in Offerta

Crociere nel Mediterraneo Scontate Fino al 60%. Richiedi un Preventivo Continua

Cosa dicono i viaggiatori

Fabio 04/12/2014 Alle ore 19.12
Barcellona 4
Città ridicola.... soltanto CARISSIMA in tutto.....

Ornella 26/11/2014 Alle ore 11.53
Barcellona 9
A Barcellona si mangia divinamente sia che si...

annapaola Oggi alle 19.02
Barcellona 9
È una città giovanile molto interessante anche per...