Guida Turistica Hotel Repubblica Slovacca Vedi tutto
Repubblica Slovacca
7.4
Giovani e single, Mete romantiche, Ospitale...
Risorse Per
Repubblica Slovacca

Cultura Repubblica Slovacca

Repubblica Slovacca: storiae e cultura, tradizioni, usi e costumi



Cultura

Recensito da: Redazione

Voto complessivo:

31307_bratislava_teatro_nazionale_slovacco

Le maggiori culture artistiche europee (quella francese, tedesca, austriaca e italiana) hanno da sempre influenzato quella slovacca, che però da sempre resta fortemente legata alla tradizione popolare e contadina.

In uno stato che in passato era posto al di fuori, con l’eccezione di Bratislava, dalle grandi rotte mercantili e culturali, questo forte legame alla propria lingua, ai propri costumi e alle proprie radici del popolo slovacco ne ha costituito un elemento qualificante e del tutto peculiare che oggi è possibile osservare nelle numerose feste popolari che si svolgono nel paese soprattutto nel periodo estivo e nell’uso di particolari costumi e strumenti musicali.

A partire dal XIX secolo, infatti, dopo circa 900 anni di dominazione magiara, la Repubblica Slovacca vede rifiorire la propria cultura arricchita nel tempo da contaminazioniv artistiche e culturali straniere ma restando sempre unica e inimitabile.

La lingua letteraria slovacca nacque grazie al nazionalista L'udovít Stúr e alle opere del grande poeta e drammaturgo slovacco Pavol Orszàgh Hviezdoslav vissuto a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

E’ soprattutto attraverso i canti popolari che la lingua slovacca si è conservata e tramandata anche sotto il dominio ungherese divenendo tradizione popolare che occupa tutt’ora un posto privilegiato nella quotidiana vita contadina. La lingua è, inoltre, motivo di grande nazionalismo per gli slovacchi, i quali potrebbero anche irritarsi nel sentire sottovalutata la propria lingua.

Nella Repubblica Slovacca la religione cattolica è ritenuta la fede maggiormente diffusa e praticata, tuttavia nel territorio è presente anche un consistente numero di evangelici e protestanti. La parte orientale, invece, è abitata in gran parte da cattolici greco-ortodossi. Durante la Seconda Guerra Mondiale oltre 73.000 ebrei slovacchi furono deportati nei campi di concentramento dalle guardie Hlinka e dai nazisti, mentre molti altri si trasferino in Israele.

Anche nella tradizione culinaria slovacca affiora la forte influenza mitteleuropea. I piatti principali, infatti, sono formati da gnocchi ripieni, carne, verdure cotte e patate spesso condite con salse e spezie che danno ai piatti sapori forti e decisi. Il piatto più comune è lo knedlo-zelo-vepro, un abbondante porzione di gnocchi ripieni, crauti e maiale arrosto.

Foto Repubblica Slovacca

Cosa dicono i viaggiatori

giuseppe 24/09/2014 Alle ore 17.39
Bratislava 9
La gita in battello a Devin. Devin è una località...

Mary 24/08/2013 Alle ore 12.50
Bratislava 8
L'artigianato tipico comprende prodotti molto...

ELISEO 23/08/2013 Alle ore 11.55
Bratislava 8
IO L'HO TROVATA MOLTO CARINA, SI GIRA FACILMENTE A...